Sabato 29 Febbraio 2020 | 11:13

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

contro la Reggina

Bari, Vivarini già guarda alla trasferta calabrese: «Testa alla partita di domenica»

Bari, Vivarini già guarda alla trasferta calabrese: «Testa alla partita di domenica»

I Biancorossi vincono contro la Sicula Leonzio, ma tutto è pronto per il match contro la capolista

In una volta raggiunge tanti traguardi. Vincenzo Vivarini con il successo sulla Sicula Leonzio rafforza il secondo posto (in coabitazione con la Ternana), ma accorcia clamorosamente le distanze dalla capolista Reggina, ora a soli sei punti di vantaggio, a tre giorni dallo scontro diretto del Granillo che ora diventa davvero il clou della stagione biancorossa. Sul piano personale, l’allenatore abruzzese ha anche superato due mostri sacri come Gaetano Salvemini e Antonio Conte nella striscia delle gare utili in biancorosso.

I due illustri predecessori si sono fermati a 16 turni (in serie B), il coach di Ari ha toccato quota 17. La sconfitta della Reggina a Francavilla diventa quasi il tema più caldo nel post gara della sfida contro la Sicula Leonzio. Vivarini si sforza di guardare in casa sua, ma ammette che ora il confronto diretto di domenica prossima assuma un altro sapore. «Non ho mai fatto calcoli o tabelle: ho sempre pensato al Bari, senza guardare i risultati degli altri», la sua premessa. «È scontato, tuttavia, che la classifica adesso ci offra una grande opportunità. Ci godiamo solo per un attimo questo successo, ma poi la testa andrà subito a domenica. Le motivazioni saranno altissime: non c’è bisogno di caricare l’evento. Finora il Bari non ha mai potuto esaltarsi, un po’ condizionato da una situazione da dover recuperare, un po’ per non aver ancora raggiunto la piena quadratura. Adesso è il momento di tirare fuori il meglio: sono molto fiducioso».

A patto, però, di limare le sofferenze accusate anche nella sfida di ieri sera contro i siciliani. «In questo torneo non c’è nulla di assicurato», precisa Vivarini. «Ogni squadra lotta con forza per raggiungere i suoi obiettivi, tutti provano a migliorarsi sul mercato. La Sicula Leonzio in tal senso è un esempio. Non era una gara facile. Abbiamo sicuramente patito anche un po’ di fatica in qualche elemento che in questo periodo ha dovuto giocare di più. Ma ne siamo usciti bene».

L’allenatore biancorosso individua i margini di miglioramento. «Dobbiamo crescere nella convinzione, nella personalità e nella fiducia in noi stessi. Abbiamo tutto per essere protagonisti. Dobbiamo soltanto crederci. Ho inserito subito Laribi perché aveva bisogno di minutaggio in vista di Reggio Calabria: ha fatto bene, ci darà una grande mano. Simeri? Aveva bisogno di fiducia: è un ottimo attaccante, ha movimenti sincronizzati con i compagni e sta facendo quello che gli viene chiesto. Sono molto contento di lui».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari, è cambiata la missione: un mese per blindare il secondo posto

Bari, è cambiata la missione: un mese per blindare il s...

 
Bari, Monopoli e Potenza: il secondo posto infiamma

Bari, Monopoli e Potenza: il secondo posto infiamma

 
Ternana-Bari 2-2, il videocommento della partita

Ternana-Bari 2-2, il videocommento della partita

 
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Bari, 2-2 a Terni. Pareggio amaro: la Reggina se ne va,...

 
Bari, la maledizione dei pareggi avvelena i ventidue risultati utili

Bari, la maledizione dei pareggi avvelena i ventidue ri...

 
Cavese-Bari: la diretta della partita

Bari, solo un punto con la Cavese

 
Bari, mister Vivarini srpona i suoi prima della trasferta contro la Cavese: «Siamo nel momento clou del torneo»

Bari, mister Vivarini sprona i suoi: «Siamo nel momento...

 
Bari calcio, il portiere Turi in tournee con Italia under 15

Bari calcio, il portiere Turi in tournee con Italia und...