Giovedì 25 Aprile 2019 | 10:30

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

IL POST PARTITA

Scala: "Con una reazione cosìmeglio scegliere il silenzio"

Scala

Scala: "Con una reazione così
meglio scegliere il silenzio"

Gli strascichi della partita inducono a evitare i commenti

Finisce con un eccessivo carico di tensione. Gli strascichi della gara di San Cataldo inducono il Bari a non commentare una vittoria che pure potrebbe aver dato la svolta definitiva alla stagione, considerato il contemporaneo scivolone della Turris a Troina. Un risultato che allunga a dodici lunghezze il vantaggio della capolista biancorossa nei confronti degli inseguitori campani. Eppure, il nervosismo si fa ancora sentire dopo il triplice fischio. L’atmosfera in campo è stata molto elettrica: l’agonismo dei padroni di casa più di una volta ha sfiorato il limite consentito. Ma è l’ambiente siciliano in genere che ha destato forti perplessità tra dirigenti e tesserati del Bari. Certo è che si sono vissuti attimi di confusione sia nel finale di gara, quando un brutto fallo su Aloisi ha fatto insorgere la panchina barese (ne ha fatto le spese Piovanello, espulso per proteste quando già era stato sostituito), sia al momento di rientrare nel ventre dello stadio «Valentino Mazzola», quando diversi componenti dello staff biancorosso non sono riusciti a raggiungere subito lo spogliatoio, al pari dei giornalisti venuti da Bari che hanno avuto difficoltà nell’approdare nell’area conferenze. Cornacchini sarebbe stato addirittura aggredito. Per il sodalizio pugliese, quindi, si presenta davanti a telecamere e taccuini soltanto il club manager Matteo Scala che spiega in poche battute la posizione del club. «Mi dispiace per chi si è sobbarcato tanti chilometri di una lunga trasferta», la premessa del dirigente. «Ma stavolta preferiamo non far commentare la gara a caldo ad alcun tesserato. Noi eravamo venuti qui per giocare a calcio, ma l’accoglienza non è stata consona ad un campionato di questa importanza. Purtroppo, non è la prima volta: è successo pure ad Acierale ed in altre circostanze. Inutile scendere in dettagli: alcuni episodi sono stati evidenti anche nel corso del match. Finora non abbiamo mai commentato i disagi che abbiamo incontrato ed anche stavolta preferiamo evitare i dettagli. Proprio per non accampare scuse, prendiamo questa posizione dopo una vittoria che rappresenta un altro passo fondamentale nel nostro cammino. Ora ci rassereniamo e da BIS Samuele Neglia aveva segnato anche domenica al San Nicola domani tutto tornerà alla normalità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale" Cornacchini...

 
Bari, nel mirino il belga Vandeputteala sinistra (24 anni) della Viterbese

Bari, nel mirino il belga Vandeputte ala sinistra (24 a...

 
Stadio San Nicola, festa all'americanaIl Bari chiama a raccolta i suoi tifosi

Stadio San Nicola, festa all'americana Il Bari chiama a...

 
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa? Si accarezza il sogno scudet...

 
Il Bari è già un cantiere apertoL'allenatore? AI primi di giugno

Il Bari è già un cantiere aperto L'allenatore? Ai primi...

 
Abnegazione, generosità e tanti golSimeri ha conquistato il cuore dei baresi

Abnegazione, generosità e tanti gol Simeri ha conquista...

 
La Pink Bari dice addio alla serie AIl ko con l'Atalanta vuol dire retrocessione

La Pink Bari dice addio alla serie A Il ko con l'Atalan...

 
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala che porta molto più in al...