Lunedì 14 Giugno 2021 | 10:39

NEWS DALLA SEZIONE

Nuova era
Lecce, presentato nuovo allenatore Baroni: «Pronto, prometto impegno e lavoro»

Lecce, presentato nuovo allenatore Baroni: «Pronto, prometto impegno e lavoro»

 
L'intervista
Lecce, Moriero: «La squadra sarà ancora protagonista»

Lecce, Moriero: «La squadra sarà ancora protagonista»

 
L'intervista
Lecce, Lima: «La squadra saprà ripartire»

Lecce, Lima: «La squadra saprà ripartire»

 
Giallorossi
Il Lecce mette i tasselli della nuova programmazione: investimenti e scelte tecniche di spessore

Il Lecce mette i tasselli della nuova programmazione: investimenti e scelte tecniche di spessore

 
L'intervista
Lecce, Garzya: «Baroni ideale per Lecce»

Lecce, Garzya: «Baroni ideale per Lecce»

 
Giallorossi
Lecce, firmata convenzione gestione decennale stadio Via del Mare

Lecce, firmata convenzione gestione decennale stadio Via del Mare

 
Calcio
Lecce, il direttore sportivo Corvino ha tracciato le linee del mercato

Lecce, il direttore sportivo Corvino ha tracciato le linee del mercato

 
Il nuovo allenatore
Baroni scommette sul Lecce: «Le sfide si scrivono sempre insieme»

Baroni scommette sul Lecce: «Le sfide si scrivono sempre insieme»

 
Nuovo mister
Il Lecce aspetta il sì di Baroni: ormai è a un passo

Il Lecce aspetta il sì di Baroni: ormai è a un passo

 
Calcio
Lecce, Corini verso l'esonero: il confronto con la dirigenza giallorossa

Lecce, Corini esonerato. La dirigenza: «Decisione lucida»

 
Playoff
Lecce - Venezia: il match al Via del Mare finisce 1-1. Addio sogno Serie A

Lecce - Venezia: al Via del Mare finisce 1-1. Addio sogno Serie A

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto da Polito

Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto da Polito

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel Foggiano
Incendio sul traghetto per le Isole Tremiti: trasbordo per 60 passeggeri, nessun ferito

Incendio sul traghetto per le Isole Tremiti: trasbordo per 60 passeggeri, nessun ferito

 
BariTrasporti
Ferrovia Bari-Bitritto, Decaro: «Rfi accorcia i tempi a 18 mesi»

Ferrovia Bari-Bitritto, Decaro: «Rfi accorcia i tempi a 18 mesi»

 
BatNella Bat
Bisceglie, spacciano droga in casa: arrestati due giovani, sequestrato mezzo kg di cocaina

Bisceglie, spacciano droga in casa: arrestati due giovani, sequestrato mezzo kg di cocaina

 
MateraNel Materano
Bernalda, in un deposito custodisce materiale esplosivo per fabbricare bombe: arrestato

Bernalda, in un deposito custodisce materiale esplosivo per fabbricare bombe: arrestato

 
PotenzaNel Potentino
Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

 
TarantoLadro seriale
Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

 
LecceIl gip: manca la prova
Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

 
BrindisiIl virus
Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

 

i più letti

dopo il pari

Corini è già nella testa dei giocatori del Lecce: «Fondamentale resettare in fretta»

«L'ultima giornata conta tantissimo, arrivare terzi può fare la differenza»

Corini è già nella testa dei giocatori del Lecce: «Fondamentale resettare in fretta»

foto Massimino

«Ora dobbiamo pulire velocemente la testa dal rammarico per non aver raccolto il bersaglio grosso». Lo definisce un «bisogno primario» per i suoi giocatori, mister Eugenio Corini, al termine della partita di ieri con la Reggina. Qualcuno gli ha fatto notare che forse il Lecce ha avuto un approccio sbagliato alla gara. «Non direi. Ci siamo approcciati bene - ha risposto l’allenatore giallorosso, commentando il pareggio con i calabresi - La Reggina ha segnato subito, ma noi abbiamo reagito con due bellissimi gol di Stepinski. Abbiamo avuto la possibilità di fare il 3-1 con Meccariello e poi abbiamo preso il pari. In quel momento abbiamo perso l’equilibrio della conduzione di gara. E nella ripresa sia noi che loro volevamo vincere e la gara si è spezzata. Tutti potevano far gol, il campo si è allungato e poteva succedere di tutto».
Ora è sfumato il sogno della promozione diretta, a lungo cullato. «È normale che ci sia rammarico ora - ha aggiunto Corini - Ci siamo creati una possibilità che non siamo riusciti a cogliere, dobbiamo recuperare energie. La prossima gara con l’Empoli è importante, il Monza affronta il Brescia e noi dobbiamo vincere ad Empoli per arrivare terzi e godere di un vantaggio nell’eventuale finale playoff. Dobbiamo recuperare energie fisiche e mentali, giocando queste gare al meglio possibile. Abbiamo una possibilità e vogliamo giocarcela alla grande».

Proprio per questo è importante non fallire l’ultimo match in programma lunedì. «La partita del “Castellani” è importante per quello che ho detto prima - ha ribadito - Non dipende solo da noi, ma faremo del nostro meglio, poi vedremo il Monza cosa farà col Brescia. I play off? Avremo una settimana per preparare la gara. La prepareremo sull’avversario, vedremo chi sarà, ma il bisogno primario è pulire velocemente la testa dal rammarico per non aver raccolto il bersaglio grosso. La rincorsa per arrivare al sogno è stata dispendiosa. Dobbiamo ritrovare qualcosa e metterla in campo nelle gare secche».
Infine qualche considerazione sul calo dei giallorossi nelle ultime partite. «Io penso che queste ultime gare hanno storie diverse - ha rilevato - Col Cittadella dovevamo vincere noi, lasciamo stare il gol del 3-1, la squadra ha giocato bene ed è mancato solo il gol. A Monza, in caso di pari, potevamo vincerla. La squadra ha fatto la prestazione, è solo mancato quel qualcosa che determina in modo positivo la partita. Oggi (ieri, ndr) abbiamo preso parecchie transizioni, abbiamo pagato le loro caratteristiche importanti e si è evidenziato il bel lavoro fatto da loro nel girone di ritorno. Anche la stanchezza poi ha generato una partita aperta. Ripeto: il secondo tempo è stato spezzato e difficile da leggere per vari fattori».
Ieri, allo stadio, è stato esposto uno striscione per ricordare Pier, il ventenne tragicamente scomparso una settimana fa a San Cataldo, tifosissimo del Lecce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie