Lunedì 21 Settembre 2020 | 05:52

NEWS DALLA SEZIONE

Calcio serie B
Il Lecce cerca i giovani giusti: Bouah e Pobega nel mirino

Il Lecce cerca i giovani giusti: Bouah e Pobega nel mirino

 
Serie B
Doppio test di allenamento per il Lecce calcio di Corini

Doppio test di allenamento per il Lecce calcio di Corini

 
Serie B
Paganini pronto a suonare una musica dolce per il Lecce

Paganini pronto a suonare una musica dolce per il Lecce

 
Serie B
Lecce calcio, definiti i numeri delle maglie da gioco per il prossimo campionato

Lecce calcio, definiti i numeri delle maglie da gioco per il prossimo campionato

 
mercato
Lecce, i nuovi Paganini e Listowski si presentano

Lecce, i nuovi Paganini e Listowski si presentano

 
calcio
Longo non ha dubbi: «Il Lecce sarà grande protagonista in Serie B»

Longo non ha dubbi: «Il Lecce sarà grande protagonista in Serie B»

 
Calcio
Lecce, c'è Hestad a un passo dal sì

Lecce, c'è Hestad a un passo dal sì

 
calcio
Lecce, sabato al Via del Mare doppia amichevole contro Nardò e Fasano

Lecce, sabato al Via del Mare doppia amichevole contro Nardò e Fasano

 
Serie B
Lecce calcio, presentato Coda: «Sono qui per Corvino»

Lecce calcio, presentato Coda: «Sono qui per Corvino»

 
Serie B
Lecce calcio, in arrivo dalla Norvegia l'esterno Eirik Hestad

Lecce calcio, in arrivo dalla Norvegia l'esterno Eirik Hestad

 
Mercato
Ufficiale: Zuta è del Lecce, contratto biennale per il difensore

Ufficiale: Zuta è del Lecce, contratto biennale per il difensore

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, in arrivo Candellone in prestito biennale

Bari calcio, in arrivo Candellone in prestito biennale

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso ad Adelfia
Elezioni 2020, nel Barese scarseggiano le urne di riserva: schede troppo grandi e ingombranti

Elezioni 2020, nel Barese scarseggiano le urne di riserva: schede troppo grandi e ingombranti

 
MateraIl caso
Elezioni, fotografano schede votate: 2 denunciati a Matera

Elezioni, fotografano schede votate: 2 denunciati a Matera

 
BrindisiIl caso
Fasano, rapina allo Zoosafari: ladri scappano con l'incasso

Fasano, rapina allo Zoosafari: ladri scappano con l'incasso

 
HomeIl ritorno del contagio
Coronavirus in Puglia, adesso preoccupa un centro disabili a Foggia

Coronavirus in Puglia, adesso preoccupa un centro disabili a Foggia

 
NewsweekL'iniziativa
Ferrero sceglie Grotta della poesia e Alberobello per l'edizione limitata della collezione «Nutella»

Ferrero sceglie Roca (Melendugno) e Alberobello per l'edizione limitata della collezione «Nutella»

 
BatLa ricorrenza
Trani, ucciso per sedare una rissa: il ricordo di Biagio Zanni

Trani, ucciso per sedare una rissa: il ricordo di Biagio Zanni

 
TarantoRiciclaggio
Taranto, auto di lusso sequestrata dalla stradale

Taranto, auto di lusso sequestrata dalla Polstrada

 
PotenzaLa pena inflitta
Stupro a S. Valentino condannato 36enne di Abriola a 6 anni e 6 mesi

Abriola, stupro di S. Valentino: condannato 36enne a 6 anni e 6 mesi

 

i più letti

calcio

Lecce, parla l'ex Angelo: «Contro il Torino la svolta»

Le due squadre si affronteranno domenica 2 febbraio alle 18 al Via del Mare

Lecce, parla l'ex Angelo: «Contro il Torino la svolta»

L’ultima sfida tra Lecce e Torino al Via del Mare risale alla 34esima giornata della serie B 2009/2010, è stata giocata il 10 aprile 2010, ha fatto registrare il successo dell’undici salentino per 2-1 ed ha avuto notevole importanza nell’economia della stagione. A fine torneo, la formazione all’epoca allenata da Gigi De Canio ha centrato la promozione in A, mentre la compagine granata si è piazzata al quinto posto, disputando i play off ed arrendendosi nella finale che l’ha vista opposta al Brescia. Tra i protagonisti del match del 2010 c’era il brasiliano Angelo: «L’affermazione colta sul “Toro” è stata di grande prestigio - racconta - ma, quel che più conta, ha accresciuto in tutti noi la convinzione che potessimo farcela a meritare il salto di categoria. Insomma, nel 2009/2010, quella con il team granata è stata una gara che ha avuto una importanza strategica nell’economia del campionato e la stessa cosa potrebbe accadere domenica, nel caso in cui il Lecce conquistasse l’intera posta in palio. In una annata agonistica ci sono sempre dei punti di svolta, in positivo o in negativo».

Il complesso diretto da Fabio Liverani ha perso cinque delle ultime sei partite, pareggiando solo con l’Inter, mentre il Torino è reduce dalla mortificante batosta per 7-0 subita ad opera dell’Atalanta ed è stato eliminato dal Milan dalla Coppa Italia. Chi è messo peggio?
«La squadra piemontese, in quanto gli obiettivi di partenza erano importanti e nessuno, in seno al sodalizio granata, immaginava di vivere una fase critica come quella attuale. Tra l’altro, i tifosi sono inviperiti per la figuraccia rimediata con la Dea. Il Lecce sta attraversando un momento-no, ma si sapeva che il cammino dei giallorossi sarebbe stato irto di difficoltà e caratterizzato da tanta sofferenza, come sempre accade alla maggior parte delle neopromosse, che conoscono sempre dei periodi bui. La cosa fondamentale in queste circostanze è mantenere i nervi saldi, non farsi prendere dall’ansia e lavorare con convinzione per voltare pagina e giocarsi le proprie carte sino all’ultima giornata».

Il Torino avrà nelle gambe i 120’ giocati in coppa contro il Milan. Potranno pesare?
«Alla distanza può darsi, ma l’aspetto maggiormente negativo per i granata è quello psicologico. Al 91’ avevano la qualificazione in tasca ed invece tutto si è ribaltato. Questa circostanza, aggiunta al 7-0 subito con l’Atalanta rischia di lasciare delle scorie».

Il Lecce non ha ancora vinto in casa. Questo fatto può creare dei problemi ai giallorossi, sul piano mentale?
«Può creare pressione ma, al contempo, il calore del pubblico può dare una spinta in più. Del resto, nel 2018/2019, nel ritorno, i salentini hanno costruito la promozione proprio al Via del Mare. Battere il Torino potrebbe dare il via ad un ciclo virtuoso, tra le mura amiche».

Ritiene che la lotta-salvezza sia già ridotta solo a Lecce, Genoa, Spal e Brescia?
«È coinvolta anche la Sampdoria e potrebbe essere ancora risucchiata qualche altra formazione. Basta poco perché ciò accada».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie