Martedì 26 Marzo 2019 | 17:36

NEWS DALLA SEZIONE

Sempre più voglia di vino pugliese
Cantine aperte San Martino

Vini più acquistati nei supermercati della Puglia: Negroamaro, Nero di Troia e Primitivo

 
La sfida è aperta
TUTELATI - Bietola melanzane ripiene  sivone e lampascione

Puglia, crescono i prodotti «Pat»

 
Innovazione della filiera agroalimentare
Da sinistra: Antonello Magistà (SALA), Salvatore Turturo (CHEF) e Marianna Cardone (VINO)

La «primavera» arriva in cucina

 
Prima iniziativa il 14 aprile
Da sinistra: Donato Taurino presidente di Buonaterra, Maria Teresa Varvaglione presidente Mtv Puglia, Giuseppe Schino presidente La Puglia è servita

2019, anno ad alti livelli per enogastronomia e ristorazione di qualità

 
La qualità trionfa
VERONA - La premiazione  dell’allevatrice  Mariangela Netti di Turi

Quando il latte non è tutto uguale

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Ugento, no del Tar a una nuova discarica

Ugento, no del Tar a una nuova discarica

 
BrindisiL'episodio
Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

 
TarantoUn 36enne
Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

 
PotenzaLa polemica
Elezioni, blog 5 Stelle: «Pd elegge Pittella e 2 indagati»

Elezioni, blog 5 Stelle: «Pd elegge Pittella e 2 indagati»

 
GdM.TVNel foggiano
«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena con «Maratona di New York»

 

Cultura gastronomica

Nella pancia di Matera capitale

Braia: «La nuova sfida è la filiera zootecnica, dalla podolica al maiale nero»

PROGETTI  - Da sinistra Fiore, Braia, Guastamacchia e Montano

PROGETTI - Da sinistra Fiore, Braia, Guastamacchia e Montano

Nella «pancia» di Matera batte, forte, il cuore della sua cultura gastronomica. Al traguardo di Matera 2019 l’economia agricola lucana è giunta accelerando le dinamiche di valorizzazione di prodotti e produttori. Ed ora, a chi tocca? Dopo il vino, che oramai marcia da solo e lo fa alla grande. Al fianco dell’ortofrutta, capolavoro soprattutto del biologico che spicca sul resto del Belpaese.

Al fianco del tartufo, che si è imposto all’attenzione del globo con l’asta mondiale made in Matera. Che altro? Noi lo abbiamo chiesto ad alcuni di coloro che, questa scalata della Basilicata nei piatti gourmet del mondo, l’hanno progettata. Sui social netowrk si declina con #iomangiolucano, #basilicatafinefood e #Matera2019. A tavolino, invece, è un sogno in continua evoluzione che ha portato avanti con caparbietà anche l’Associazione Cuochi Materani.

Seduti ad un solo tavolo, informale, ecco l’attuale presidente Giovanni Battista Guastamacchia ed i due predecessori Francesco Paolo Fiore e Carlo Montano. La loro risposta è sperimentare per crescere, insieme ai giacimenti gastronomici del territorio.

Quella dell’assessore alle Politiche Agricole della Regione Basilicata Luca Braia è ancora più mirata: «la filiera zootecnica è quella su cui puntare». Il «gioiello» da tirare fuori dal cassetto è una collana di perle che va dalla vacca podolica – il 90% del patrimonio italiano è in Basilicata – fino al maiale nero. Perché? «Significa tutelare sapori autentici e salvaguardare il territorio, attraverso gli allevamenti», risponde Braia.

Nel piatto, intanto, il maiale nero è già stato messo sotto i riflettori nel XXII mo concorso interregionale dell’Asso Cuochi Materani. Le regole? Rigidamente internazionali: antipasto, secondo e dolce …niente pasta. Chi ha vinto? Sul podio il team dell’Associazione Cuochi Baresi guidato da Salvatore Turturo, che si è imposto per le elevate capacità tecniche. Centrato l’obiettivo? «Sì, ogni concorso è soprattuto una palestra», conclude il presidente Guastamacchia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400