Lunedì 26 Agosto 2019 | 04:57

NEWS DALLA SEZIONE

Viaggio goloso
SAPERI - La culinaria antica  questa sera  in Salento

Oggi è «A cena con la duchessa»

 
XXI edizione
BRINDIAMO - Per capire e conoscere   prelibatezze tipiche pugliesi

Il vino, le emozioni e la masseria

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceTragedia nel Salento
Si sente male mentre fa pesca subacquea: muore 56enne a Casalabate

Malore mentre fa pesca subacquea: muore 56enne a Casalabate

 
FoggiaTragedia nel Foggiano
Cade in mare da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

Cade da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

 
BariL'appuntamento
Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

 
BatL'idea
Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

 
MateraIncidente stradale
Tricarico, auto finisce contro il guard rail: 4 feriti, 3 sono gravi

Tricarico, auto finisce contro il guard rail: 4 feriti, 3 sono in gravi

 
BrindisiLa furia di un 53enne
Brindisi, la moglie lo lascia e lui distrugge i mobili: allontanato da casa

Brindisi, la moglie lo lascia e lui distrugge i mobili: allontanato da casa

 
PotenzaSanità
Potenza, al S. Carlo carenza di medici: colpa delle «porte girevoli»

Potenza, al S. Carlo carenza di medici: colpa delle «porte girevoli»

 
TarantoSanità
Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

 

i più letti

Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria

Nella pancia di Appia in Tabula

A Francavilla e Oria alla scoperta del frutto del melograno

LEGGENDA - Di un frutto che unisce Oriente e Occidente

LEGGENDA - Di un frutto che unisce Oriente e Occidente

Se siete fra coloro che, e sono in tanti, amano masticare sapendo che cosa stanno gustando, allora seguiteci nella esplorazione con “Appia in tabula” a Francavilla Fontana e ad Oria. Sarà un viaggio fra balconi e chiese, decorati con la bellezza barocca dei merletti, in compagnia di tante cose buone. Ma, soprattutto di tanti saperi. Prima di proseguire, vi ricordiamo che questi eventi sono parte di “InPuglia365” a cura della Regione Puglia, Assessorato al Turismo guidato da Loredana Capone.

La partecipazione a tutti gli appuntamenti è gratuita con prenotazione obbligatoria. Una bella occasione, quindi, da non perdere per fare un viaggio lungo l’ultimo tratto dell’Appia Antica per riscoprire più di duemila anni di storia.

Sabato 19 gennaio 2019, alle ore 17, a cura della Coop. Impact ecco “L’arte di stare insieme: il simposio per i Messapi”, con visite guidate al Museo Archeologico nel Castello Imperiali di Francavilla Fontana.

Domenica 20 gennaio 2019, invece, ci si sposterà ad Oria nella necropoli messapica, appuntamento alle ore 18.30 con l’evento “Malum Granatum” che prevede la visita guidata e la narrazione sul valore simbolico delle melagrane nel mondo antico. Per entrambi gli eventi, per info e prenotazione rivolgersi alla Coop Impact, t. 329-4016069, mail archeopuglia@gmail.com. Verrà rispolverato il lungo viaggio della melagrana, dal latino malum granatum dall'Iran alla zona himalayana dell'India settentrionale, al Caucaso fino alla nostra macchia mediterranea. Il bellissimo, e buonissimo, frutto rosso ha assunto significati simbolici nelle religioni cristiana, ebraica e islamica.

Il suo nome deriva da malum e cioè mela, e da garantum ovvero con grani. Di certo la melegrana è il simbolo dell’interscambio millenario fra Oriente ed Occidente. Se proviamo ad andare a spasso fra la storia, scopriremo che nell’antica Grecia – in cui affondano le radici della Puglia da loro colonizzata – il melograno era considerato una pianta sacra a Venere e a Giunone e secondo una leggenda, fu Afrodite che impiantò questo albero a Cipro. I romani, invece, usavano la sua buccia essiccata per conciare la pelle.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie