Domenica 19 Gennaio 2020 | 16:25

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 
Scarcerato
Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

 

Il Biancorosso

il match
Bari - Rieti: la diretta della partita

Bari - Rieti: la diretta della partita

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLa tragedia
Basilicata, auto con tifosi del Melfi investe 2 tifosi del Rionero: uno è morto, l'altro è grave

Basilicata, auto con tifosi del Melfi investe 2 tifosi del Rionero: uno è morto, l'altro è grave

 
FoggiaTragedia sfiorata
Manfredonia, finiscono con l'auto in mare: due ragazzi salvi per miracolo

Manfredonia, finiscono con l'auto in mare: due ragazzi salvi per miracolo

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Materaarte
Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

 
Leccenel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 
TarantoL'intervista
Taranto, torna Conte. Sottosegretario Turco: «Decreto per il rilancio pronto»

Conte torna a Taranto. Sottosegretario Turco: «Decreto per il rilancio pronto»

 

i più letti

La proposta

Un contratto di fiume
per salvare «Canale reale»

Per la tutela e la salvaguardia del corso d’acqua più importante del Salento» i vari enti (Anas, Adp e Arneo) avrebbero già pronti progett rilevanti.

Un contratto di fiumeper salvare «Canale reale»

Da adesso vale, parola di assessore regionale. Sia chiaro però: «Nessuno è esente dalla tutela di questo importante patrimonio ambientale. Tutti: Comuni, Enti, Regione Puglia e cittadini abbiamo un obbligo di responsabilità nel salvaguardare il «Canale Reale» e dunque la riserva protetta di «Torre Guaceto».

L’assessore regionale ai Lavori Pubblici, Risorse idriche e tutela delle acque Anna Maria Curcuruto che fino al quel momento aveva ascoltato in silenzio (e incassato le critiche del sindaco di Mesagne Pompeo Molfetta) gli interventi di tutti i protagonisti (presenti anche i sindaci di San Vito, Domenico Conte e Latiano, Mino Maiorano) e degli enti coinvolti (Arneo, Aeroporti di Puglia, Consorzio di Torre Guaceto, Legambiente) chiude i lavori dell’incontro organizzato dal Comune di Brindisi, dal Politecnico di Bari e dall’Associazione culturale «L’Isola che non c’è» di Latiano sottolineando quanto aveva detto poco prima il Pro-rettore vicario del Politecnico, Loredana Ficarelli: «Tocca a tutti noi, attraverso il coinvolgimento dei cittadini e delle istituzioni reponsabili, tutelare questa ricchiezza ambientale».

Per la tutela e la salvaguardia di questo corso d’acqua, «il più importante del Salento» (come ha detto la prof.ssa del Politecnico Francesca Calace, che più di altri ha studiato questo fiume) i vari enti (Anas, Adp e Arneo) avrebbero già pronti nei cassetti progetti per importi rilevanti.

Il Consorzio dell’Arneo, come ha detto il commissario straordinario Unico Alfredo Borzillo «entro il prossimo anno dovrebbe poter investire circa 400mila euro; l’Anas ha uno studio per circa 4 milioni di euro; mentre la Regione negli ultimi 10 anni ha speso 1.250 milioni di euro. I fondi (seppure limitati rispetto alla complessità degli interventi e alla vastità del territorio di 8 Comuni nei cui territori insiste il Canale lungo 50km, da Villa Castelli a Torre Guaceto) dunque ci sarebbero. «Manca però una governance, una cabina di regia che coordini questi interventi. «Ecco allora - ha detto l’assessore Curcuruto - la necessità di affidare il coordinamento a chi possiede le competenze tecniche e scientifiche necessarie per interventire in maniera organizzata: il Politecnico di Bari». Da qui la decisione (sollecitata dal giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno, Franco Giuliano, moderatore del dibattito) sulla quale tutti si sono detti concordi, di rivedersi il prossimo 20 novembre a Bari presso il Politecnico per stilare tutti insieme e sotto la regia della Regione Puglia (che mette i soldi) un «Contratto di fiume». Una ipotesi operativa questa della Regione che supera «il protocollo di intesa» stilato nel 1995 (mai realizzato e «dunque scaduto») o addirittura migliorativa rispetto al «Contratto di programma» (suggerito ieri dal Consorzio di Torre Guaceto) su «un argomento - come ha detto il commissario Giuffrè - che coinvolge una molteplicità di soggetti e interessa un territorio di grande pregio ambientale e paesaggistico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie