Domenica 11 Aprile 2021 | 00:16

NEWS DALLA SEZIONE

Lo scatto
In Salento c'è un ulivo secolare che scappa: sembra Barbalbero

In Salento c'è un ulivo secolare che «scappa»: sembra Barbalbero

 
Il caso
Brindisi, 81enne positivo al Covid va in giro e viola isolamento: denunciato

Brindisi, 81enne positivo al Covid va in giro e viola isolamento: denunciato

 
Il caso
Porto di Brindisi, Macina: «C'è bisogno di un tavolo con ministeri per i lavori»

Porto di Brindisi, Macina: «C'è bisogno di un tavolo con ministeri per i lavori»

 
Basket
La Happy si arrende al Pinar: svanisce il sogno Champions

La Happy si arrende al Pinar: svanisce il sogno Champions

 
Il caso
Brindisi, chiusi in casa da 2 settimane in attesa di fare il tampone

Brindisi, chiusi in casa da 2 settimane in attesa di fare il tampone

 
Il virus
Covid in Puglia, posti letto esauriti: paziente trasferita da Brindisi a Palermo

Covid in Puglia, posti letto esauriti: paziente trasferita da Brindisi a Palermo

 
Violenza domestica
San Vito dei Normanni, picchia la compagna incinta davanti i figlioletti: arrestato

San Vito dei Normanni, picchia la compagna incinta davanti i figlioletti: arrestato

 
Nel Brindisino
Mesagne, per non farsi controllare dai cc prova a fuggire e poi mostra loro le parti intime: arrestato

Mesagne, per non farsi controllare dai cc prova a fuggire e poi mostra loro le parti intime: arrestato

 
L'emergenza
S.Michele Salentino, comandante positiva al Covid: chiuso ufficio Polizia locale

S.Michele Salentino, comandante positiva al Covid: chiuso ufficio Polizia locale

 
indagini Gdf - Ps
Corruzione, indagato ex dirigente Asl Brindisi: 4 interdizioni

Corruzione, indagato ex dirigente Asl Brindisi: 4 interdizioni

 
L'emergenza
Brindisi, positivo al Covid muore militare Brigata San Marco: aveva 46 anni

Brindisi, positivo al Covid muore militare Brigata San Marco: aveva 46 anni

 

Il Biancorosso

Serie C
Avellino - Bari: segui con noi il match in diretta

Avellino-Bari: 1-0 per i campani. I galletti restano a bocca asciutta: rivedi con noi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIncidente mortale
Tragedia a Nardò, scontro tra 3 auto: due morti e 4 feriti

Tragedia a Nardò, scontro fra tre auto: morta 75enne, quattro feriti gravi FOTO

 
Covid news h 24Lotta al virus
Covid a Bitonto, l'appello su Fb di Bianca Guaccero: «State a casa»

Covid a Bitonto, l'appello su Fb di Bianca Guaccero ai concittadini: «State a casa»

 
BrindisiLo scatto
In Salento c'è un ulivo secolare che scappa: sembra Barbalbero

In Salento c'è un ulivo secolare che «scappa»: sembra Barbalbero

 
TarantoIl caso
Operaio licenziato a Taranto, Mittal: «Leso rapporto di fiducia»

Operaio licenziato a Taranto, Mittal: «Leso rapporto di fiducia»

 
MateraIl caso
Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

Policoro, paziente positivo al pronto soccorso: chiuso per sanificazione

 
PotenzaIl virus
Covid, il grido d'allarme del carcere di Melfi: 57 positivi, situazione grave

Covid, il grido d'allarme del carcere di Melfi: 57 positivi, situazione grave

 
FoggiaIl caso nel Foggiano
Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

Apricena, sottrae 40mila euro a due fratelli disabili: indagato parroco

 
BatNella Bat
Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

Bisceglie, bombe danneggiarono ben 7 auto parcheggiate: 2 arresti

 

i più letti

la protesta

Brindisi, licenziamenti al Gruppo Dema: parte la mobilitazione

Cobas, Fismic, Uglm, indicono un’assemblea per il 2 aprile. Fiom chiede la proroga della cassa integrazione

Brindisi, Gruppo Dema: 800 rischiano il posto

BRINDISI - La Fiom Cgil, chiede la possibilità di una proroga della cassa integrazione. Cobas, Fismic, Uglm, indicono un’assemblea di tutti i lavoratori DCM e DAR per Venerdì 2 Aprile a partire dalle 9 in Piazza Santa Teresa alla quale invitano le rappresentanze politiche e istituzionali nazionali, regionali e locali, a sostegno di una vertenza che racchiude in se tutte le aspettative di lavoro che ha il nostro territorio ma che puntualmente sono disattese. La vertenza in corso, l’ennesima, è quella dei lavoratori del Gruppo Dema. Dopo anni di battaglie per 85 lavoratori si profila il licenziamento.

Cobas, Fismic, Ugl, nel corso degli anni hanno tenuto sempre a ribadire «che il perimetro della società Dema, deve includere necessariamente, oltre i lavoratori di DAR, anche i lavoratori di DCM che attualmente sono in cassa integrazione in una dinamica di Gruppo».

«Il fallimento del piano industriale iniziale e della successiva crisi Covid - proseguono Cobas, Fismic, Ugl -, hanno bloccato il salvataggio dei lavoratori previsto dagli accordi del 2018 che riteniamo vadano rispettati, siamo convinti che la ripresa del settore aeronautico nei prossimi anni e l’attuazione di tutti gli strumenti di politiche attive del lavoro a nostro avviso potrà mettere in pista tutti i lavoratori. Per questo riteniamo la mossa di Dema una provocazione. Provocazione che deve essere cancellata attraverso accordi ministeriali che evitino i licenziamenti e che puntino sul futuro. La Regione Puglia ha dato la sua piena disponibilità ad avviare tutti gli strumenti di politiche attive in coerenza con le attività svolte, ma anche aperte a portare elementi nuovi anche in processi di diversificazione produttiva, non solo per il settore aeronautico».

«Il gruppo Dema - rileva il Segretario Generale Fiom Cgil Brindisi Angelo Leo -, per mesi ha tenuto fuori dalle sue competenze la sorte degli 85 metalmeccanici cassaintegrati rimasti in DCM. Improvvisamente ed inaspettatamente cambia la sua posizione in materia. Posizione più volte sostenuta sia in task force regionale Puglia, che al tavolo nazionale del MISE, in contrasto con tutte le organizzazioni sindacali confederali ed extra confederali. Oggi invece Dema, con una comunicazione unilaterale annuncia la decisione di assumere prima gli 85 lavoratori DCM in DAR, per poi licenziarli immediatamente tutti, con la prossima ravvicinata fine della cassa integrazione».

La Fiom Brindisi non firmerà mai un accordo che preveda il licenziamento dei lavoratori finita la cassa integrazione. «Siamo invece d'accordo come già affermato nella call conference tenuta dalla task force regionale Puglia, con il presidente Leo Caroli, di richiedere una ulteriore proroga della cassa integrazione in scadenza, per un altro anno ancora. La Fiom Cgil, richiede questa possibilità. Questa rimane l'unica soluzione realistica di aggancio lavorativo, per tenere lontano lo spettro della disoccupazione, scongiurando la conseguente devastazione delle famiglie dei lavoratori della liquidata DCM. Come organizzazioni sindacali in generale e come FIOM in particolare, chiediamo urgentemente la convocazione del tavolo ministeriale al MISE per la verifica del Piano industriale del Gruppo DEMA che attendiamo da troppo tempo e rimane la preoccupazione in cima ai pensieri nella testa di tutti i lavoratori coinvolti». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie