Giovedì 28 Maggio 2020 | 18:09

NEWS DALLA SEZIONE

nel Brindisino
Ambiente, Emiliano: «Enel dismetterà Gruppo 2 centrale Cerano

Ambiente, Emiliano: «Enel dismetterà Gruppo 2 centrale Cerano

 
La polemica
Fasano, «Siete mafiosi», rissa sfiorata in Consiglio

Fasano: «Siete mafiosi», rissa sfiorata in Consiglio

 
nel Brindisino
Mesagne, è ai domiciliari ma in casa ha 25 grammi di eroina: in carcere

Mesagne, è ai domiciliari ma in casa ha 25 grammi di eroina: in carcere

 
Lutto
Brindisi piange la scomparsa si «Mestru Roc», tra i primi meccanici della provincia

Brindisi piange la scomparsa di «Mestru Roc», tra i primi meccanici della provincia

 
la scoperta
Brindisi, una serra in garage per coltivare la marijuana: denunciato 26enne

Brindisi, una serra in garage per coltivare la marijuana: denunciato 26enne

 
IL CASO
Versalis: «Non c’entriamo con le emissioni odorigene»

Versalis: «Non c’entriamo con le emissioni odorigene»

 
Ambiente
Ostuni, volontari scoprono amianto nascosto in campagna

Ostuni, volontari scoprono amianto nascosto in campagna

 
Sanità
Ospedale Ostuni, finiti i lavori a Chirurgia generale: restyling prosegue

Ospedale Ostuni, finiti i lavori a Chirurgia generale: restyling prosegue

 
L'incontro
Petrolchimico di Brindisi, il sindaco avverte: «Picchi di cancerogeni»

Petrolchimico di Brindisi, il sindaco avverte: «Picchi di cancerogeni»

 
In volo
Brindisi, nell'aeroporto atterra uno degli aerei più grandi del mondo

Brindisi, nell'aeroporto atterra uno degli aerei più grandi del mondo

 

Il Biancorosso

serie C
Il tecnico biancorosso Vincenzo Vivarini

Il Bari pronto a tornare in campo: i play-off l’ipotesi più credibile

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoil siderurgico
ArcelorMittal, non c'è accordo tra azienda e sindacati su proroga cig Covid

ArcelorMittal, non c'è accordo tra azienda e sindacati su proroga cig Covid

 
Leccel'incidente
Operaio morto in cantiere gasdotto Salento: indagato autista macchina posatubi

Operaio morto in cantiere gasdotto Salento: indagato autista macchina posatubi

 
Foggial'indagine
Foggia, conclusi test sierologici al Policlinico: positivo al Covid l'1,9% dei dipendenti

Foggia, conclusi test sierologici al Policlinico: positivo al Covid l'1,9% dei dipendenti

 
Baritecnologia
Policlinico Bari, il corso di preparazione al parto si segue online

Policlinico Bari, il corso di preparazione al parto si segue online

 
Brindisinel Brindisino
Ambiente, Emiliano: «Enel dismetterà Gruppo 2 centrale Cerano

Ambiente, Emiliano: «Enel dismetterà Gruppo 2 centrale Cerano

 
Batnella bat
Bisceglie, carabinieri smantellano piazza di spaccio: arrestati in 2 con 1,3kg di marijuana

Bisceglie, carabinieri smantellano piazza di spaccio: arrestati in 2 con 1,3kg di marijuana

 
Materatecnologia
veduta di Montescaglioso

Montescaglioso, dal Comune un «no» deciso alla sperimentazione 5G

 

i più letti

contagio

Brindisi, altri ufficiali positivi al Coronavirus, ridotta attività Marina Militare

Le navi coinvolte sono la San Giusto e la San Giorgio

Coronavirus, sottufficiale positivo, in quarantena equipaggio nave San Giusto della Marina

Altri tre membri della Marina Militare di Brindisi, tutti ufficiali, sono risultati positivi al Coronavirus, dopo i due sottufficiali che erano imbarcati sulle navi San Giorgio e San Giusto. In seguito ai nuovi casi, e tenuto conto che gli equipaggi delle due navi sono in quarantena e si stanno sottoponendo ai tamponi, le attività della base navale di Brindisi sono ridotte ai soli servizi essenziali. Parte del personale, inoltre, viene impiegato in smart working. Lo apprende l’ANSA da fonti della Forza armata le quali precisano che nè la base navale, nè il comando della brigata Marina San Marco, sono chiusi, ma continuano ad essere operativi garantendo, appunto, tutti i servizi essenziali.
Il 13 marzo scorso circa 300 militari che componevano gli equipaggi delle navi anfibie San Giorgio e San Giusto, erano stati posti in quarantena nelle proprie abitazioni o in strutture militari dopo che due sottufficiali erano risultati positivi al Covid-19. Entrambi, dieci giorni prima, avevano svolto attività in mare sulle due navi che ora sono ormeggiate in porto a Brindisi dove il personale della Stazione navale ne sta mantenendo lo stato di efficienza

I CASI - Due militari sono risultati positivi al coronavirus e gli equipaggi di altrettante navi della Marina militare, entrambe ormeggiate a Brindisi, sono stati messi in quarantena. In tutto sono 300 i militari coinvolti, che dovranno osservare periodi di isolamento domiciliare nelle loro abitazioni o in strutture militari.
Il primo caso è quello della nave anfibia San Giusto, attraccata nei pressi della base della Brigata marina San Marco. Un sottufficiale dell’Esercito, imbarcato sull'unità per una operazione interforze, ha accusato i primi sintomi ed è stato trasferito all’ospedale Perrino di Brindisi, dove è tuttora ricoverato. Il tampone eseguito è risultato positivo.
Anche a bordo della nave anfibia San Giorgio, un componente dell’equipaggio è risultato positivo al tampone naso-faringeo, ma non è stato necessario il ricovero.

La Marina Militare, di propria iniziativa, ha subito adottato misure precauzionali per limitare al massimo il rischio di contagio, con provvedimenti restrittivi tesi a tutelare la salute del personale, dei familiari e della cittadinanza.
Gli equipaggi sono stati quindi segnalati alle autorità sanitarie a scopo di quarantena.
Dagli accertamenti svolti è emerso che i due militari poi risultati positivi (e che hanno informato essi stessi del contagio i loro comandi) avevano svolto attività in mare sulle due navi 10 giorni fa. Si è deciso quindi di procedere in maniera capillare, considerando ogni singolo membro dell’equipaggio come potenziale contatto stretto, per evitare ulteriori conseguenze. La propagazione del Covid-19 com'è noto è molto rapida e a bordo di una nave il rischio è piuttosto elevato. Non solo. Sono state anche attivate le procedure volte a verificare quali siano stati gli ultimi contatti dei due militari all’esterno delle navi, in particolare se vi siano anche familiari o altre persone potenzialmente coinvolte e per cui disporre un periodo di quarantena a scopo cautelativo.

Le due navi anfibie, spiega lo Stato maggiore della Marina militare, resteranno ormeggiate in porto a Brindisi vigilate dal personale della Stazione Navale che ne manterrà lo stato di efficienza.
Le condizioni dei due militari contagiati, a quanto si apprende, sono buone e non destano particolari preoccupazioni: il sottufficiale ricoverato in ospedale è in isolamento, ma non si trova in terapia intensiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie