Domenica 24 Marzo 2019 | 16:33

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
Guidava l'auto del padre
I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

 
Tra Cellino S.Marco e S.pietro Vernotico
Scontro fra due auto nel Brindisino, morti 3 ragazzi, 2 persone gravi in ospedale

Scontro fra due auto nel Brindisino, morti 3 ragazzi, 2 feriti in ospedale

 
Fino al 25 marzo
Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

 
A brindisi
In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

 
Nel Brindisino
Graffitaro imbratta 25 pareti a Cisternino, anche pubbliche: denunciato

Graffitaro imbratta 25 pareti a Cisternino, anche pubbliche: denunciato

 
Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 

Il Biancorosso

SERIE D
Palmese - Bari: segui la diretta

Palmese - Bari: segui la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl gasdotto
Tap, Conte annuncia: 30 mln per investire sul rilancio del Salento

Tap, Conte annuncia: 30 mln per investire sul rilancio del Salento

 
TarantoAmbiente
Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

 
FoggiaAnche lei premiata da Mattarella
È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

 
MateraDroga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
BrindisiIl caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
BatIl caso
Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

 
Altre notizie HomeTra sacro e profano
Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

 

Il caso

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

I Carabinieri denunciano un 36enne originario di Ostuni, ma residente nel Casertano

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

BRINDISI - Aveva creato in rete un sito internet che usava per vendere polizze assicurative delle principali compagnie a prezzi da vero affare. In realtà, un 36enne ostunese, che da tempo si è trasferito a vivere a Villa Literno (Caserta), vendeva… aria fritta. A scoprire che il 36enne non era altro che un abile truffatore sono stati i carabinieri della stazione di San Donaci, che lo hanno denunciato per truffa.

L’indagine è partita, nel luglio scorso, dalla denuncia di un 31enne di San Donaci. Il giovane, che è proprietario di una moto, pensando di aver stipulato un contratto di assicurazione per la responsabilità civile, ha versato sulla Postepay indicatagli dal sedicente broker assicurativo 370 euro. All’atto di un controllo da parte delle forze dell’ordine è venuto fuori che la moto del 31enne sandonacese era sprovvista di (obbligatoria) copertura assicurativa. Il giovane è caduto dalle nuvole.
«Ma come è possibile – ha detto agli agenti – se io ho pagato il premio e mi è stato inviato il contratto?».
Come la cosa fosse possibile lo hanno scoperto i militari dell’Arma che, partendo da quella anomalia, hanno portato alla luce una mega truffa legata a polizze assicurative fasulle. Il 31enne sandonacese – hanno scoperto i carabinieri – è, infatti, in buona compagnia: sono 30 i raggiri, compiuti sempre con lo stesso sistema, riconducibili al 36enne ostunese. Automobilisti e motociclisti residenti in ogni angolo di Italia, dopo essere entrati in “contatto” (su internet) con il sedicente broker assicurativo, hanno effettuato sulla sua carta Postepay bonifici a titolo di pagamento del premio della polizza che – credevano – di aver sottoscritto con l’agente assicurativo che tale non era. Al momento i carabinieri, facendo una certosino lavoro investigativo, hanno portato alla luce 30 truffe, ma il numero dei raggiri quasi certamente è ben più considerevole. Ci sono, infatti, contraenti che hanno saldato il premio per le polizze assicurative con forme di pagamento alternative alla Postepay. L’indagine, quindi, è tutt’altro che conclusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400