Mercoledì 12 Agosto 2020 | 20:27

NEWS DALLA SEZIONE

TRAGEDIA
Brindisi, scontro auto-scoote: muore motociclista 51enne

Mesagne, scontro auto-scooter: muore motociclista 51enne

 
Incidente mortale
Brindisi, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

Tragedia nel Brindisino, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

 
Il caso
Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

 
VANDALISMO
Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

 
TRAGEDIA SFIORATA
Mesagne, cede solaio nella stanza da letto: tragedia sfiorata per una coppia

Mesagne, cede solaio nella stanza da letto: tragedia sfiorata per una coppia

 
l'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 
l'episodio
Brindisi, anziana consegna 650 euro a un falso carabiniere

Brindisi, anziana truffata consegna 650 euro a un falso carabiniere

 
nel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 

Il Biancorosso

serie C
Vivarini, Auteri e i «due» Bari

Vivarini, Auteri e i «due» Bari: grandi cambi o tanta fantasia

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola, Sasso (Lega) contro Azzolina: «Ministra ignora il caos dei precari»

Scuola, Sasso (Lega) contro Azzolina: «Ministra ignora il caos dei precari»

 
FoggiaIl furtto
Gargano, rubano soldi e documenti a coppia di turisti della Repubblica Ceca

Gargano, rubano soldi e documenti a coppia di turisti della Repubblica Ceca

 
TarantoI dati del 2020
Mittal, la denuncia del comitato difesa salute: «Ai Tamburi raddoppio di benzene nell'aria»

Mittal, la denuncia del comitato difesa salute: «Ai Tamburi raddoppio di benzene nell'aria»

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 
Leccenel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
PotenzaIL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
MateraNel Materano
Policoro, gasolio venduto illecitamente: 8 indagati

Policoro, gasolio venduto illecitamente in stazione di servizio «abusiva»: 8 indagati

 

i più letti

Il caso

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

I Carabinieri denunciano un 36enne originario di Ostuni, ma residente nel Casertano

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

BRINDISI - Aveva creato in rete un sito internet che usava per vendere polizze assicurative delle principali compagnie a prezzi da vero affare. In realtà, un 36enne ostunese, che da tempo si è trasferito a vivere a Villa Literno (Caserta), vendeva… aria fritta. A scoprire che il 36enne non era altro che un abile truffatore sono stati i carabinieri della stazione di San Donaci, che lo hanno denunciato per truffa.

L’indagine è partita, nel luglio scorso, dalla denuncia di un 31enne di San Donaci. Il giovane, che è proprietario di una moto, pensando di aver stipulato un contratto di assicurazione per la responsabilità civile, ha versato sulla Postepay indicatagli dal sedicente broker assicurativo 370 euro. All’atto di un controllo da parte delle forze dell’ordine è venuto fuori che la moto del 31enne sandonacese era sprovvista di (obbligatoria) copertura assicurativa. Il giovane è caduto dalle nuvole.
«Ma come è possibile – ha detto agli agenti – se io ho pagato il premio e mi è stato inviato il contratto?».
Come la cosa fosse possibile lo hanno scoperto i militari dell’Arma che, partendo da quella anomalia, hanno portato alla luce una mega truffa legata a polizze assicurative fasulle. Il 31enne sandonacese – hanno scoperto i carabinieri – è, infatti, in buona compagnia: sono 30 i raggiri, compiuti sempre con lo stesso sistema, riconducibili al 36enne ostunese. Automobilisti e motociclisti residenti in ogni angolo di Italia, dopo essere entrati in “contatto” (su internet) con il sedicente broker assicurativo, hanno effettuato sulla sua carta Postepay bonifici a titolo di pagamento del premio della polizza che – credevano – di aver sottoscritto con l’agente assicurativo che tale non era. Al momento i carabinieri, facendo una certosino lavoro investigativo, hanno portato alla luce 30 truffe, ma il numero dei raggiri quasi certamente è ben più considerevole. Ci sono, infatti, contraenti che hanno saldato il premio per le polizze assicurative con forme di pagamento alternative alla Postepay. L’indagine, quindi, è tutt’altro che conclusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie