Venerdì 19 Aprile 2019 | 18:16

NEWS DALLA SEZIONE

Il batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
A Ostuni
Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

 
Nel Brindisino
Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

 
Operazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
Il caso
Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

 
Junior 54 Kg
Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

 
Nel Brindisino
San Michele Salentino, calci e pugni agli anziani genitori: arrestato

San Michele Salentino, calci e pugni agli anziani genitori: arrestato

 
Con Easyjet
Brindisi vola alla scoperta di Bristol: dal 3 luglio nuovo collegamento estivo

Brindisi vola alla scoperta di Bristol: dal 3 luglio nuovo collegamento estivo

 
L'operazione della Gdf
Ostuni, non versa ritenute Irpef: maxi sequestro di beni a titolare supermarket

Ostuni, non versa ritenute Irpef: maxi sequestro di beni a titolare supermarket

 
A Brindisi
Ruba farmaci da reparti, licenziato dipendente Sanitaservice

Ruba farmaci da reparti, licenziato dipendente Sanitaservice

 
A Brindisi
Fermato dai cc sbotta «Hanno fatto bene a spararvi»: denunciato

Fermato dai cc sbotta «Hanno fatto bene a spararvi»: denunciato

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
BariLa scomparsa
Bari piange il professor Domenico D'Oria: il cordoglio di Decaro e Emiliano

Bari piange il professor Domenico D'Oria: il cordoglio di Decaro e Emiliano

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
LecceVerso il voto
«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

 
FoggiaAccoglienza
Borgo Mezzanone, migranti cercano un altro ghetto

Borgo Mezzanone, migranti cercano un altro ghetto

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

L'incontro con Enel Italia

Cerano, sindaco Brindisi: «Stop ciclo carbone entro 2025»

Il primo cittadino Riccardo Rossi ha incontrato Carlo Tamburi per parlare del futuro della centrale Federico II di Cerano

Cerano, sindaco Brindisi: «Stop ciclo carbone entro 2025»

Chiudere il ciclo del carbone entro il 2025. E’ la richiesta avanzata dal sindaco di centrosinistra di Brindisi, Riccardo Rossi, che oggi, insieme all’assessore alle Politiche ambientali Roberta Lopalco, ha incontrato il direttore di Enel Italia Carlo Tamburi per parlare del futuro della centrale Federico II di Cerano. Con Enel è stato avviato un percorso comune.
«Lei conosce la mia storia, e sa come la penso», ha detto a Tamburi il sindaco, dalle note posizioni ambientaliste. «Il nostro territorio - ha proseguito - ha pagato già un prezzo molto alto in termini di ricadute su ambiente e salute dei cittadini dall’utilizzo del carbone e da tutte le presenze industriali sul territorio come ha certificato l’indagine epidemiologica. Da ciò scaturisce la nostra assoluta necessità di conseguire gli obiettivi della Sen per la chiusura del ciclo del carbone entro il 2025».
Il sindaco ha condiviso con i rappresentanti di Enel che è necessario attivare al più presto un’interlocuzione con il governo nazionale per comprendere come attuare quanto previsto dalla Sen (Strategia energetica nazionale). Al contempo l'amministrazione vuole avviare fin da subito un tavolo di confronto con l’azienda per studiare ciò che può essere realizzato nell’area di 270 ettari che oggi ospita la centrale a conclusione del ciclo del carbone.
In questo momento l’impianto di Cerano, a quanto risulta, è classificato come «essenziale» dal governo per mantenere la stabilità della rete elettrica, certificazione che viene rinnovata annualmente. Tale richiesta ad Enel potrebbe giungere anche dopo il limite del 2025.
Il sindaco Riccardo Rossi ha chiesto ai vertici di Enel di provvedere a garantire i medesimi servizi di essenzialità senza l'utilizzo del carbone ma con le fonti rinnovabili o tecnologie basate sull'accumulo qualora si ritenesse necessario per le indicazioni del governo.
L’amministrazione ha chiesto inoltre che sia mantenuta anche la politica di privilegiare la scelta di imprese e lavoratori locali per lavori esterni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400