Sabato 06 Marzo 2021 | 02:20

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 
II fatti un mese fa
Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

 
Bisceglie, Guardia costiera sequestra 8mila ricci di mare: tutti rigettati in mare

Bisceglie, Guardia costiera sequestra 8mila ricci di mare: tutti rigettati in mare

 
Il caso
Covid 19 ad Andria, dà testata a un carabiniere per evitare la multa: arrestato

Covid 19 ad Andria, dà testata a un carabiniere per evitare la multa: arrestato

 
La curiosità
Barletta, il parto-record di Gabriella nel parcheggio dell'ospedale

Barletta, il parto-record di Gabriella nel parcheggio dell'ospedale

 
Nella Bat
Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

 
degrado
Trani, l’area del vecchio mattatoio trasformata in discarica a cielo aperto

Trani, l’area del vecchio mattatoio trasformata in discarica a cielo aperto

 
L'emergenza
Andria, vigile scrive alla sindaca: «Non ce la faccio più contro gli assembramenti»

Andria, vigile scrive alla sindaca: «Non ce la faccio più contro gli assembramenti»

 
L'episodio
Trani, a fuoco portone del sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

Trani, a fuoco portone sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

 
Nella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNuove proposte
Il foggiano Gaudiano trionfa a Sanremo Giovani

Sanremo 2021, il foggiano Gaudiano trionfa nella categoria giovani

 
BariMisure restrittive
Covid 19 a Bari, stop all'asporto dalle 18 nei fine settimana: l'ordinanza

Covid Bari, stop all'asporto nei fine settimana a partire dalle 18: l'ordinanza

 
PotenzaL'idea
Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
LecceLa curiosità
Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

Verso il voto

Andria, Miscioscia lascia la Lega e Marmo corre da solo

Grande fibrillazione nel centrodestra sempre più «spaccato»

Andria, Miscioscia lascia la Lega  e Marmo corre da solo

ANDRIA -  La candidatura a sindaco per la coalizione del centrodestra dell’avvocato Antonio Scamarcio, designato dalla Lega come da accordi nazionali, non ha affatto calmato gli animi né nei partiti di coalizione né nella stessa Lega.

«LIBERO E AMAREGIATO» Ieri si è dimesso da segretario cittadino Benedetto Miscioscia, dimostrando come la scelta della candidatura di Scamarcio fosse all’interno tutt’altro che “condivisa”.
«Da oggi, comunico a tutti gli amici che sono un uomo formalmente svincolato da ogni appartenenza partitica per essermi dimesso dall’incarico di segretario cittadino della Lega di Andria – dichiara Miscioscia - Accetto la sconfitta ma vado avanti e ricomincio».
Miscioscia, dunque, non dismette l’impegno politico di lungo corso. Ha ricevuto numerose telefonate per provare a fare un passo indietro e ad essere coinvolto diversamente in questa campagna elettorale ma al momento non è interessato. «Quello che più mi ferisce è il modo in cui la candidatura è stata gestita. Sono amareggiato».

IL BLITZ  - All’ormai ex segretario cittadino della Lega era stato assicurato fino a poche ore dall’arrivo in città di Matteo Salvini che il suo nome era insieme a quello di Scamarcio all’attenzione dell’ex vicepremier. Per Miscioscia invece si è trattato di un vero e proprio blitz: «Sostituito nel giro di sole 24 ore dal nome di Scamarcio: credevo che il mio lungo impegno nella politica, la mia coerenza fossero ripagate. E invece, la politica rivela le persone per quelle che sono realmente. Il principio di servire e non di servirsi della politica rimane per me un caposaldo per chi intende servire la propria comunità più che servirsene per raggiungere precipui interessi personali.
Credo che in ogni momento della propria vita ci sia sempre un tempo per meditare e capire quale potrebbe essere il vero ruolo che ogni singolo cittadino può svolgere in una comunità. Dalla politica nulla ho avuto e nulla pretendo. Mi basta quello che sono».
Miscioscia assicura che non intende lasciare la politica, quindi resta da vedere cosa accadrà nell’immediato futuro.

MARMO A LAVORO PER LE LISTE  - Aspri confronti anche all’interno di Forza Italia, alla luce della candidatura di Antonio Scamarcio e per la posizione di Nino Marmo che resta ancora da definire.
È sempre più certo che quest’ultimo, capogruppo regionale di Forza Italia, non desista dal suo proposito di candidarsi autonomamente a sindaco, a capo di un progetto civico, senza il simbolo del suo partito, che resterà nella coalizione capeggiata dalla Lega, in base a quanto dichiarato dai vertici nazionali azzurri, ieri in una conferenza stampa svolta a Bari.
Manca solo l’ufficialità per la discesa in campo di Nino Marmo, ma sotto traccia sta già lavorando alla composizione delle liste a suo supporto. È questo il momento, infatti, della conta: “chi sta con chi”. E non mancheranno le sorprese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie