Venerdì 15 Gennaio 2021 | 22:51

NEWS DALLA SEZIONE

emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 
L'inchiesta
Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

 
lavori urgenti
Trani, pericolo di crollo per il muraglione sul mare

Trani, pericolo di crollo per il muraglione sul mare

 

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Potenzala «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

controlli guardia costiera

Barletta pesca di frodo, sequestrati 50 chili tra ricci, polpi e tartufi di mare: 2 sanzionati

Rinvenute anche 9 trappole mobili e una cima di circa 2.000 metri, a cui erano collegati oltre 200 tubi in plastica utilizzati per la pesca illegale

tartufi di mare

BARLETTA – Pensava di farla franca ma, alla fine, è finito nella «rete» dei militari della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Barletta che lo hanno sorpreso a pescare abusivamente nel  tratto di costa tra Barletta e Trani. Il pescatore, alla vita del personale della motovedetta CP 720, si è dato alla fuga. 

I militari hanno comunque recuperato 10 kg di tartufi di mare ittico e la bombola d’ossigeno utilizzata.
A seguire sono stati effettuati controlli nel Comune di Barletta, dove sono stati individuati due ambulanti che vendevano ricci di mare privi di tracciabilità e la cui cattura è vietata nei mesi di maggio e giugno. Sono stati sequestrati 320 ricci per un peso totale di circa 30 kg. Nei confronti dei trasgressori sono state elevate due sanzioni amministrative per un importo totale pari a 4.000 euro, mentre il prodotto ittico, rinvenuto allo stato vitale, è stato posto sotto confisca e immediatamente restituito al mare.

Gli stessi uomini ella Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Barletta, durante il pattugliamento a mare, hanno rinvenuto a circa 500 metri dal litorale barlettano, 9 cogolli (trappole mobili) e una cima di circa 2.000 metri, a cui erano collegati oltre 200 tubi in plastica utilizzati per la pesca dei polpi. Tali attrezzi - nasse cilindriche di fattura artigianale - risultavano privi di idonea segnaletica marittima
conforme alla normativa vigente e pertanto pericolosi per la sicurezza della navigazione.
I militari, dopo aver operato il sequestro delle attrezzature abusive e aver reimmesso in mare circa 10 kg di polpi e seppie che vi si trovavano intrappolate, stanno indagando per risalire ai trasgressori proprietari degli attrezzi in questione che, qualora rintracciati, saranno sanzionati con un verbale amministrativo da 1.000 o 4.000 euro, a seconda che si tratti di pescatori sportivi o professionali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie