Venerdì 20 Settembre 2019 | 01:38

NEWS DALLA SEZIONE

La proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Nordbarese
Scontro treni Ferrotramviaria: Tribunale rigetta patteggiamento capostazione

Scontro treni Ferrotramviaria: Tribunale rigetta patteggiamento capostazione

 
nel Nordbarese
Andria, rapina da 4mila euro in un centro scommesse: arrestato 34enne

Andria, rapina da 4mila euro in un centro scommesse: arrestato 34enne

 
In centro
Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

 
Giustizia svenduta
Corruzione a Trani, un nuovo verbale inguaia l'ex pm Scimè

Corruzione a Trani, un nuovo verbale inguaia l'ex pm Scimè

 
Il personaggio
Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

 
L'iniziativa
Caro cancelleria, a Barletta il «quaderno sospeso»: la scuola è più umana

Caro cancelleria, a Barletta il «quaderno sospeso»: la scuola è più umana

 
Arrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
L'evento
Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

 
La lite
Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

 
La difesa
Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

Cervelli in fuga

Da Bisceglie in Olanda: la storia di Anna, biologa contro il cancro al fegato

La dottoressa Anna Palmiotti, 29 anni, originaria di Bisceglie, indossa da un anno il camice bianco nel grande ospedale “University Medical Center” di Groningen

Da Bisceglie in Olanda: la storia di Anna, biologa contro il cancro al fegato

BISCEGLIE - La sua passione è, da sempre, la ricerca scientifica in campo biologico, in un mondo diverso, silenzioso, fatto di microscopi e da tante altre attrezzature per osservare in “faccia” il male da sconfiggere. In primis, l’epatocarcinoma, il tumore del fegato. Una speranza di tutti. Ed i progressi che fanno ben sperare non mancano. La dottoressa Anna Palmiotti, 29 anni, originaria di Bisceglie, indossa da un anno il camice bianco nel grande ospedale “University Medical Center” di Groningen. L’obiettivo di partecipare in prima linea nella lotta alle malattie del fegato l’ha raggiunto. Ma volando all’estero, nella “terra dei tulipani”.

Perché ha deciso di far la valigia, mettendoci dentro la laurea in biologia molecolare conseguita presso l’Università di Bari con una brillante carriera universitaria e di approdare in Olanda? “Devo dire che sono molto soddisfatta ma non sono decisioni prive di ansie – dice la dott.ssa Palmiotti – diventano inevitabili, perché, mi spiace dirlo, nella mia Italia non ho avuto le stesse opportunità, mentre a Groningen ho trovato innanzitutto le condizioni per poter operare seriamente, vi è una professionalità ovunque che mi sta facendo anche crescere, un team di preziosi e valenti colleghi con i quali poter scambiare idee, impressioni”.

Insomma, non è un mistero: gli olandesi investono molto nella ricerca scientifica? “Sì, è proprio così – sottolibea la giovane ricercatrice – invece in Italia è poco finanziata e gli strumenti a disposizione non sono sufficienti”. A Groningen, nel laboratorio del Dipartimento di Pediatria, la pugliese Palmiotti sogna ad occhi aperti, tenendo però i piedi a terra. La sua ambizione professionale la rivela subito: “Sono impegnata nella ricerca sul diabete di tipo 2 e sulle malattie del fegato con l’obiettivo di raggiungere un trattamento personalizzato sull’individuo e non generico”.
Una gran bella “corsa”? “In realtà, ora, mi piacerebbe dare il mio contributo anche per il più semplice dei raffreddori”, ironizza. “La ringrazio - dice al cronista –. Sono in partenza. Torno in Olanda, sono venuta a Bisceglie per fare il carico del profumo del mare”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie