Martedì 16 Luglio 2019 | 02:05

NEWS DALLA SEZIONE

L'analisi
Il governo i partiti e la sfida del nuovo

Il governo i partiti e la sfida del nuovo

 
L'editoriale
Il lavoro che a volte c'è, è la risposta che non c'è

Il lavoro che a volte c'è, è la risposta che non c'è

 
La tragedia
Si schianta con l’auto pur di «apparire» su Facebook

Si schianta con l’auto pur di «apparire» su Facebook

 
L'analisi
Cambia il mondo per il clima ma i politici sono pronti?

Cambia il mondo per il clima ma i politici sono pronti?

 
Il punto
Attenzione: inciuci anti-Sud sono sempre in agguato

Attenzione: inciuci anti-Sud sono sempre in agguato

 
L'editoriale
La rivincita dello Stato pigliatuttto in Italia

La rivincita dello Stato pigliatuttto in Italia

 
Il punto
Questione immigrazione: l'impotenza della sinistra

Questione immigrazione: l'impotenza della sinistra

 
L'editoriale
Una bomba a orologeria sul futuro delle camere

Una bomba a orologeria sul futuro delle camere

 
Il punto
L'Europa è donna. Evviva

L'Europa è donna. Evviva

 
Il punto
Il capitano stretto nei lacci di Gulliver

Il capitano stretto nei lacci di Gulliver

 
L'analisi
Il tombale silenzio dell'Italia senza giovani

Il tombale silenzio dell'Italia senza giovani

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIn via Brancaccio
Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

 
FoggiaIl video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BariNella zona industriale
Bari, rapinano Banca Popolare di Bari: pistole in faccia ai dipendenti

Bari, rapinano Banca Popolare in via Zippitelli: pistole in faccia ai dipendenti

 
PotenzaIl caso
Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

 
MateraIl caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 
BatArte in cucina
Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

 

i più letti

L'analisi

Salvini e Di Maio davanti al burrone meglio frenare

Guardando i conti italiani, i Mercati e molti osservatori temono che Di Maio e Salvini stiano correndo tenendosi per mano verso la manovra di bilancio di fine anno come Thelma e Louise verso il burrone

Lega - 5 stelle una tregua fondata sugli equivoci

Luigi Di Maio (M5s), 31 anni, e Matteo Salvini (Lega), 45 anni

Guardando i conti italiani, i Mercati e molti osservatori temono che Di Maio e Salvini stiano correndo tenendosi per mano verso la manovra di bilancio di fine anno come Thelma e Louise verso il burrone. Naturalmente, nessuno dei due accetta di identificarsi con le vivaci protagoniste del film americano. Semmai, messo alle strette, ciascuno vorrebbe che nel burrone ci finisse l’altro. La solidarietà di un tempo è finita. Di Maio, caratterialmente meno esuberante di Salvini, non lascia passare giorno senza distinguersi dalla Lega con parole taglienti che fino a qualche tempo fa sarebbero state impensabili.

Il ministro dell’Interno incrocia le gambe, vi appoggia le braccia con le mani rivolte verso l’alto e sublima la posizione Zen: ma è disturbato sempre più spesso dalle voci sempre meno sommesse dei suoi sodali («Matteo attento! Matteo andiamo a sbattere! Matteo il Nord ribolle!»).

Tutti i sondaggi danno la Lega stabilmente sopra il 30 per cento con una decina di punti di distacco dai Cinque Stelle, insidiati a loro volta da un Pd in risalita. Ma la gratitudine dell’elettorato è sempre legata all’aspettativa di benefici futuri (Larochefoucauld). L’inatteso e clamoroso successo nell’arginare i migranti è ormai considerato acquisito. La gente vuole altro. Il Nord l’autonomia e su questo si è scatenata la contraerea del M5S. Tutti vogliono imposte più leggere. Di qui l’insistenza della Lega sulla «tassa piatta» e l’avvertimento dei 5 Stelle che essa deve limitarsi ai «ceti medi» identificati, più o meno, con un reddito netto mensile compreso tra i 1.500 e i 2.200 euro netti al mese. L’accordo tra i due partiti starebbe nell’associare alla «flat tax» una particolare attenzione al quoziente familiare. Il problema sta nel trovare i soldi con l’economia che non cresce, anche se nel primo trimestre dell’anno non c’è stata recessione.
Da economista accademico, Giovanni Tria vorrebbe aumentare l’Iva. Fa parte della scuola di chi ritiene le imposte indirette più eque e indolori di quelle dirette (chi consuma di più paga di più). Ma Di Maio e Salvini impegnano il governo a non parlarne nemmeno. Tria è favorevole alla «flat tax» per i ceti medi. Ma lo sblocca cantieri (87 miliardi da investire) tarda, come il decreto crescita, della cui efficacia dirompente sono in molti a dubitare. Come dell’effetto salvifico di reddito di cittadinanza e quota 100. Dunque?

Dunque Salvini spera che il nuovo assetto del Parlamento europeo consenta una interpretazione meno rigida delle «clausole di salvaguardia» che impongono una manovra da 23 miliardi soltanto per evitare l’aumento dell’Iva (19 miliardi sono stati neutralizzati in passato dai governi di centrosinistra, dice il vice ministro Garavaglia, occorre trovarne quattro in più). Ma la nuova Commissione sarà operativa soltanto da novembre. Troppo tardi, forse, per ribaltare una manovra di bilancio. Di qui la preoccupazione del capo dello Stato che di burroni possibili ne vede addirittura due. Da un lato una legge di bilancio senza coperture adeguate con conseguenze pessime sui mercati. Dall’altro, una rottura della maggioranza ed elezioni anticipate in una situazione economicamente pericolosa. Sapranno Thelma e Louise dare qualche colpetto di freno?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie