Giovedì 23 Settembre 2021 | 02:55

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Dal 25 al 29 marzo

La Taranta salentina vola a Mosca: nella Piazza Rossa si balla la pizzica

L'orchestra popolare della Notte della Taranta al Festival dell'Arte Italiana. Siglati accordi per Accademia e Conservatorio

notte della taranta

BARI - L’Orchestra Popolare della Taranta si è esibita per la prima volta in Russia e le note della pizzica hanno conquistato i teatri di Mosca e Dmitrov. Un ritmo che ha travolto anche la Piazza Rossa, dove l’Orchestra ha deciso di improvvisare un piccolo spettacolo coinvolgendo nelle danze moscoviti e turisti. 

Dal 25 al 29 marzo, infatti la Puglia è "espatriata" in Russia per la IX edizione del Festival dell’Arte Italiana che ha portato a Mosca e Dmitrov, una settimana di 'Suggestione di Puglia' e, per la prima volta, l’Orchestra popolare 'La Notte della Taranta', che si è esibita nella Cattedrale di Cristo Salvatore che due anni fa ha ospitato le reliquie di San Nicola, visitate da oltre due milioni di fedeli ortodossi. 
L’evento è organizzato da Cesvir (Centro Economia e Sviluppo Italo-Russo) e dal Centro dei Festival Cinematografici e dei Programmi Internazionali di Mosca. Il Festival ha ottenuto anche il sostegno del Governo della città di Mosca, che lo scorso settembre ha firmato a Bari un memorandum con la Regione Puglia e un’intesa con il Comune di Bari. Durante la rassegna il Cesvir firmerà un accordo di collaborazione con il Teatro musicale Gelikon-Opera di Mosca.

Intanto grazie al lavoro del Cesvir sono stati siglati degli accordi di collaborazione tra l'Accademia delle Belle Arti e il Conservatorio del capoluogo pugliese con importanti istituzioni di Mosca come l'Istituto Musicale Tchaikovskij e l'Università Statale della Cinematografia Vgik. L'intesa è stata firmata alla presenza di autorità del governo della Città di Mosca, dell’Ambasciata e del Consolato Generale italiani e dell’Istituto di cultura italiana a Mosca, Camera di Commercio Italo-Russa ed Enit. Tra gli obiettivi da raggiungere, anche la realizzazione di nuove iniziative con una delle strutture artistiche più dinamiche della capitale russa anche in ambiti internazionali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie