Venerdì 03 Aprile 2020 | 22:42

Il Biancorosso

emergenza coronavirus
Bari calcio, video di ex giocatori biancorossi per aiutare chi ha bisogno

Bari calcio, video di ex giocatori biancorossi per aiutare chi ha bisogno

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa ricerca
Emergenza Covid 19, positivi gli studi fatti dall'Oncologico di Bari sui test rapidi

Emergenza Covid 19, positivi gli studi fatti dall'Oncologico di Bari sui test rapidi

 
BrindisiIl caso
Covid 19, rubano alimenti donati alla Caritas di Brindisi: ritrovati in poche ore

Covid 19, rubano alimenti donati alla Caritas di Brindisi: ritrovati in poche ore

 
MateraIl virus
Coronavirus, guarito il Prefetto di Matera: dimesso dall'ospedale

Coronavirus, guarito il Prefetto di Matera: dimesso dall'ospedale

 
FoggiaLo scatto virale
Carabiniere dona mascherina ad anziana in fila alla Posta nel Foggiano

Carabiniere dona mascherina ad anziana in fila alla Posta nel Foggiano

 
TarantoSolidarietà
Covid 19, Gdf consegna 10mila mascherine ad Asl Taranto

Covid 19, Gdf consegna 10mila mascherine ad Asl Taranto

 
LecceLa novità
Nel parco sboccia il Fiordaliso di Punta Pizzo

Gallipoli, nel parco sboccia il fiordaliso di «Punta Pizzo»

 
BatL'idea - consegna a domicilio
«Niente abbracci? Allora: Damm nu ves»

«Niente abbracci? Allora: Damm nu ves»

 

i più letti

Lettere alla Gazzetta

Ilva, domande sui possibili acquirenti

Secondo quanto riferito dalla stampa a proposito della vendita degli stabilimenti Ilva, l’offerta di Am Investco Italy - la joint venture tra il gruppo Marcegaglia e la multinazionale controllata dalla famiglia Mittal in gara per rilevare gli assset dell’Ilva in amministrazione straordinaria - risulterebbe, nella parte economica, superiore di oltre il 20 per cento a quella presentata da AcciaItalia, l’altra cordata in gara, composta da Jsw, Arvedi, Cdp e Delfin.
I commissari dell’Ilva hanno circa un mese di tempo per analizzare in maniera approfondita le due offerte, sia dal punto di vista industriale-occupazionale che economico.
Mi chiedo e chiedo: nella cordata Am Investco Italy c’è il Gruppo Mercegaglia, che a Taranto qualche anno fa ha investito il progetto Marcegaliga Buildtech, stabilimento dedicato alla produzione di pannelli coibentati e di pannelli fotovoltaici innovativi. Stabilimento che ha già chiuso i battenti causando il licenziamento di 140 lavoratori (proprio in questi giorni sono in corso sit-in e proteste dei lavoratori, in quanto la cig è scaduta).
Certo, il mercato è mercato e i progetti Ilva e fotovoltaico sono differenti. Nessun preconcetto o accusa, ma un interrogativo: sostenere una impresa come quella dell’Ilva di Taranto dopo aver aperto e chiuso i battenti di una piccola industria è impresa possibile? E poi, senza progetti legati alla svolta ambientale (l’altra cordata parla di progressiva decarbonizzazione) dove si va?

Angelo Battista, Taranto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie