Giovedì 17 Gennaio 2019 | 14:35

Lettere alla Gazzetta

Milano, tangenti e scenari inquietanti nella sanità

Le indagini sul primario di Ortopedia arrestato a Milano danno un quadro preoccupante del sistema. Non solo per le tangenti percepite per favorire alcune protesi di multinazionali invece che altre, ma soprattutto per l'opera di convincimento e persuasione, operata dal medico indagato, tramite trasmissioni tv, sulla efficacia dell'intervento di protesi. C'era insomma, come scrivono gli investigatori, una «tendenza a intervento chirurgico di protesi a massa». Anche quando cioè il quadro clinico del paziente non determinava una necessità dell'intervento stesso. Con la conseguenza di causare lesioni ai pazienti. Ci sarebbe da chiedersi quanto e se questo sistema abbia permeato la sanità (e l'ortopedia in particolare) in tutto il paese.

Franco Prisciandaro, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Odeon 48

    30 Marzo 2017 - 13:01

    I probabili capi di imputazione per questo persuasore non occulto andrebbero dal falso ideologico al disconoscimento dell' etica professionale. l' Istituto Pini potrebbe anche costituirsi per danno all' immagine. Confalonieri è un personaggio emblematico. Quanti come lui si aggirano indisturbati sullo scenario della Sanità?

    Rispondi