Venerdì 18 Gennaio 2019 | 21:31

Lettere alla Gazzetta

Gli italiani non sono una massa di cretini

Su il Mattino, lo scrittore Francesco Pacifico, sbalordito, si chiedeva come mai, nonostante gli scandali di Roma e Genova, il Movimento 5 Stelle continuasse ad aumentare i consensi, assestandosi saldamente al primo posto quale forza politica del Paese. Per chiarire e rispondere a tale dilemma, scomodati, politologi, economisti ed analisti del fenomeno. Mi sono soffermato per un attimo ad analizzare la natura degli «scandali» ad esso Movimento, contestati, ebbene è strano che li si voglia equiparare a quelli che la partitocrazia, partorisce quotidianamente. Scandaloso è tenersi il vitalizio, scandaloso è continuare ad agire nel malaffare e nella corruzione, scandaloso è salvare un senatore condannato in via definitiva e si potrebbe continuare. Possibile che per certi signori gli italiani siano una massa di cretini?

Pasquale Mirante, Sessa Aurunca (Caserta)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400