Venerdì 18 Gennaio 2019 | 11:18

Lettere alla Gazzetta

I commercianti sperano nella resurrezione

In questo periodo l’atmosfera non è affatto allegra. La crisi ha colpito duro e continua a colpire e, le previsioni mefitiche sul futuro, indicano ad una recessione più profonda, che durerà ancora per anni. Insomma, sono profondamente indignato del fatto, che nessuno parla della recessione in atto e che, colpirà gli imprenditori.
Giorno dopo giorno, ci sono fallimenti, negozi chiusi e licenziamenti che riguardano anche imprese solide e potenzialmente profittevoli, schiacciate tra stretta di liquidità e la contrazione degli ordini. Inoltre, le banche non danno respiro e se esci dal fido, non si riesce a pagare neanche i fornitori.
Speriamo solo in qualche miracolo, che il “messia e dai loro verbi”, i commercianti attenderanno fiduciosi alla resurrezione!

Nico Pesce, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400