Venerdì 22 Marzo 2019 | 15:13

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'operazione della Gdf
Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

 
LecceIl caso
Lecce, truffe ad Inps e Agenzie delle entrate: due indagati

Lecce, truffe ad Inps e Agenzie delle entrate: due professionisti salentini arrestati

 
TarantoIl caso
Mottola, nascondeva in casa pistola e proiettili: arrestato 32enne

Mottola, nascondeva in casa pistola e proiettili: arrestato 32enne

 
FoggiaIl rito religioso
Foggia si stringe intorno all’Iconavetere: in migliaia alla Festa Patronale

Foggia si stringe intorno all’Iconavetere: in migliaia alla Festa Patronale

 
PotenzaEnergia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
BatIl caso
Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

 
BrindisiA brindisi
In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

In un sacco della spazzatura 8kg di marijuana: è mistero

 

LETTERE ALLA GAZZETTA

Se Parigi avesse il mare sarebbe una piccola Bari

I nostri amministratori comunali hanno bandito un concorso per modificare il nostro lungomare e renderlo balneare.
Intendono coprire parte del mare con piattaforme in legno e permettere la balneazione nel tratto adiacente al margherita.
A parte il fatto che al primo forte vento proveniente dai Balcani le piattaforme volerebbero come fuscelli, ritengo che queste nuove strutture renderebbero paesano quello che oggi è il fiore all'occhiello della nostra città.
I turisti, grazie alle linee aeree low cost, vengono volentieri a Bari e non ce n'è uno che non apprezzi la meraviglia di Bari Vecchia col castello, la basilica di San Nicola, la cattedrale e soprattutto il bellissimo lungomare.
C'è stato un grande giornalista barese, Franco Sorrentino, che, più volte, ha auspicato per Bari una città alta e snella con un casinò, che attirasse turisti di alto bordo. Egli riteneva che il Margherita sarebbe stato il luogo più idoneo allo scopo. Io condivido in pieno tale idea, anche perché negli anni scorsi, sotto al Margherita c'era il Circolo della Vela, dove i ricchi Baresi giocavano a carte impegnando somme di danaro consistenti e certamente avrebbero apprezzato se nei piani superiori al circolo ci fosse stato anche un casinò.
Briatore l'anno scorso lanciò l'idea di fare un porto turistico nel Salento , ma desistette perché in quelle zone non vedeva alberghi di lusso che potessero ospitare i turisti ricchi. Egli, comunque, ha fatto balenare un'idea non malvagia, che si potrebbe realizzare a Bari.
Se al lato mare che parte dal Margherita e giunge al porto si realizzasse un porto turistico e il Margherita, anziché trasformarlo in un inutile museo moderno si trasformasse in casinò, credo che tutto l'indotto commerciale barese ne trarrebbe enormi benefici.
In un periodo di crisi economica, attrarre potenziali ricchi consumatori sarebbe auspicabile per la ripresa di tanti commercianti che da Corso Cavour a via Manzoni soffrono senza che i nostri amministratori facciano nulla per risollevarli. Essi pensano ai bagnanti sfigati di Bari Vecchia e si accingono a fare un'opera assolutamente inutile per la Città. Ho scritta in maiuscolo la parola città per dare maggior risalto a quella che faceva dire ai nostri avi: «Se Parigi avesse il mare sarebbe una piccola Bari».
Perciò cari Amministratori Comunali fate ancora in tempo a cambiare progetto.

Biagio Sannicandro, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400