Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 14:48

LETTERE ALLA GAZZETTA

Siamo tutti sotto il mirino dell’Isis

Anche in chiesa. Nessuno è risparmiato. La Francia trema ancora. Un prete anziano è stato sgozzato vicino a Rouen. Una suora, scampata all’orribile esecuzione, ha testimoniato che i terroristi hanno tenuto un sermone in arabo.
Non c’è dubbio che ormai siamo tutti sotto il mirino dell’Isis, non importa se siano accaniti aderenti o proseliti o simpatizzanti. Il problema è che senza porre rimedio a queste continue carneficine, l’eco delle stragi alimenterà sempre più negli estremisti islamici la perversa certezza di sentirsi infallibili e combattenti per una causa giusta.
Per porre rimedio a questa ondata di sangue, occorre insistere sulla collaborazione tra tutti gli Stati che hanno l’obiettivo di stroncare ogni forma di estremismo islamico.

Fabio Sìcari, Bergamo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400