Giovedì 17 Gennaio 2019 | 19:04

LETTERE ALLA GAZZETTA

Il sindaco lasci stare Via Sparano

Caro Decaro, è da parecchie settimane che la nostra Gazzetta, quasi ogni giorno, titola: Corso Sparano si, Corso Sparano no, i commercianti divisi sulla modifica ecc. Io dico 78enne, e con me altri lettori benpensanti del nostro quotidiano: Ma lasci stare la via com’è, perchè è bella così, ed adoperi i soldi per altri lavori utili per tanta povera gente! Con le giornate infuocate di questi giorni, le persone si ammassano sui tratti di spiaggia libera che vanno da S. Giorgio a Mola. Non tutti i punti sono agibili per tanti poveri cristi, di cui alcuni non hanno ancora il bagno in casa. L’urgenza è: impiantare alcune passerelle amovibili e far aprire i varchi chiusi abusivamente sulla complanare per Mola onde poter scendere in acqua. Il mare è di tutti, facciamo in modo che tutti lo possono godere! Per chi non ha voce, ringrazio anticipatamente l’Ing. Decaro perchè si adoperi per la soluzione di questo problema estivo.

Gaetano Porcelli, Noicattaro (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400