Venerdì 18 Gennaio 2019 | 13:05

LETTERE ALLA GAZZETTA

Il calvario dei poveri pensionati

Le pensioni sempre al centro del dibattito politico-economico. Dopo l'annuncio che i quarantenni al lavoro da oggi dovranno andare in pensione a 75 anni, il presidente dell'Inps ha fatt una proposta per rimettere un po' d'ordine nei conti dellI'Istituto: tagliamo le pensioni più alte.
Proposta anche ragionevole, a condizione di intendersi sull'altezza, sui suoi confini. Da quale cifra si deve cominciare a temere il taglio e quanto, questo, sarà sanguinolento?
Per ora il governo ha snobbato la proposta, ma sicuramente se ne parlerà ancora.E in quel caso auguriamoci che la scure cada anche sui redditi alti, quelli di certi dirigenti di enti pubblici e delle Regioni. Di quelle, in particolare, a statuto speciale che di speciale hanno l'abilità di volgere a loro favore l'autonomia concessa dalla legge con troppa larghezza.


Franco Iusco, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400