Venerdì 20 Maggio 2022 | 00:52

In Puglia e Basilicata

SUPERLEGA

Taranto riparte dalla linea regista-opposto: rinnovo per Falaschi-Stefani

La società inizia a costruire la squadra per la prossima stagione, in attesa dei playoff per la Challenge Cup

04 Aprile 2022

Redazione online

TARANTO - In attesa di affrontare, dalla domenica di Pasqua, i playoff per il quinto posto utile alla Challenge Cup, la Prisma Taranto inizia a muovere le sue pedine per il mercato con vista alla stagione del grande volley 2022/2023. Dopo aver conquistato la salvezza, il club del presidente Tonio Bongiovanni è partito dalle prime conferme del mosaico squadra: il palleggiatore Falaschi e l'opposto Stefani.

Marco Falaschi, classe ’87 e capitano dei rossoblù, con 22 partite giocate nell’ultima stagione, «è stato tra i protagonisti della fantastica salvezza raggiunta e firma per un rinnovo biennale». Il commento del club a tale scelta: «il nostro campionato non è ancora terminato – ha dichiarato il presidente della Gioiella Prisma Taranto Antonio Bongiovanni – però stiamo lavorando già per programmare il prossimo. Ci tengo a ringraziare ancora una volta tutto il gruppo squadra per la serietà e l'impegno dimostrato durante tutti questi mesi difficili ed impegnativi. A prescindere dalle scelte che per il prossimo campionato ciascun atleta opererà, con il direttore generale Vito Primavera e con il coach Vincenzo di Pinto, abbiamo deciso di portare avanti il progetto tecnico di Superlega nel segno della continuità. In questo quadro è stato un piacere confermare per il nostro futuro la collaborazione con il capitano Marco Falaschi. In lui, oltre le doti tecniche, abbiamo apprezzato le doti umane e comportamentali». Falaschi, da far suo, si dice «contento di questo prolungamento. Non ho scelto solo la Gioiella Prisma Taranto ma ho scelto anche e soprattutto la città di Taranto. Questa è una piazza che ha voglia di sport e di vivere delle emozioni, come quelle vissute fino ad oggi. Sono sicuro che ci siano tutti i presupposti per fare meglio rispetto allo scorso campionato».

Altro rinnovo in casa Taranto è quello dell'opposto classe 2001 Tommaso Stefani, opposto classe 2001, «che con il suo apporto è stato determinante durante lo scorso campionato» evidenzia il club che rinnova la fiducia al giocatore per la prossima stagione. «Sono molto felice di poter giocare a Taranto anche il prossimo anno - dice Stefani -. Non dico che mi aspettavo questa proposta ma sicuramente lo speravo. So di aver fatto bene la scorsa stagione e, quando mi è arrivata la proposta della Gioiella Prisma Taranto, ho subito accettato. Non nascondo che il rinnovo di Marco Falaschi è stato un ulteriore incentivo, con lui mi sono trovato benissimo e per me è un punto di riferimento». 

Commento positivo da parte del coach-manager di Taranto Vincenzo Di Pinto: «La società sta gettando le basi ripartendo da alcuni giocatori che hanno dimostrato attaccamento e si sono ben comportati nell’ultimo campionato. Dopo il rinnovo di Falaschi, la riconferma di Stefani rappresenta un altro piccolo tassello. È un giocatore che ha avuto le sue chance, giocandosele molto bene: puntiamo su di lui e sulla sua motivazione. La prossima annata sarà importantissima ma molto più difficile rispetto a quella che si concluderà nelle prossime settimane. Le difficoltà non mancheranno e noi dovremo essere bravi a riconfermarci. Abbiamo bisogno di stabilizzarci nel massimo campionato di volley e il contributo di Stefani sarà sicuramente importante».

La Gioiella Prisma Taranto è a lavoro in vista dei playoff per il quinto posto. Taranto dovrà sfidare le quattro escluse nelle semifinali playoff più la nona classificata al termine della regular season, ovvero Verona. La Gioiella Prisma, secondo la formula dei playoff quinto posto, giocherà in casa due delle cinque gare a disposizione. Da calendario inizierà a Pasqua il cammino di Falaschi e compagni che saranno privi di Joao Rafael fresco di rescissione consensuale con la società ionica. In campo Taranto giocherà da decima della Superlega post fase regolare, assieme alla nona Verona ed alle quattro eliminate dei quarti di finale (per ora Cisterna, Milano e Modena) potranno prendere parte ai Play Off 5° posto, dove incontreranno anche la nona e la decima della classifica. Queste sei squadre disputeranno un girone all’italiana di cinque giornate, poi semifinali e finale. La squadra vincitrice conquisterà il quinto posto finale assoluto di Campionato, che vale un posto nelle Coppe europee. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725