Martedì 23 Aprile 2019 | 23:51

NEWS DALLA SEZIONE

INESISTENTI AL SUD
«Banche di tessuti»: riserva di vita per ossa, muscoli, cornee, cuore, vasi e altro

«Banche di tessuti»: riserva di vita per ossa, muscoli, cornee, cuore, vasi e altro

 
VERDURE E LEGUMI DIMOSTRATI ANTICANCRO
Alimentazione e tumore della vescica

Alimentazione e tumore della vescica

 
MIGLIORA L’ADERENZA DEI MALATI ALLA TERAPIA
Telemedicina, sì al progetto pilota Asl Bat

Telemedicina, sì al progetto pilota Asl Bat

 
MENO RICOVERI - DIMEZZATA LA MORTALITÀ
Cuore matto, la telemedicina può curarlo

Cuore matto, la telemedicina può curarlo

 
GIORNATA MONDIALE DELLO SPORT
Società italiana ortopedia: importante l'attività fisica

Società italiana ortopedia: importante l'attività fisica

 
La donna è molto spesso sola
Tumore ovarico, cosa vorrebbero le pazienti dall'ospedale

Tumore ovarico, cosa vorrebbero le pazienti dall'ospedale

 
DAGLI ESPERTI SETTE SUGGERIMENTI
Rivoluzione in diagnosi e terapia dei tumori

Rivoluzione in diagnosi e terapia dei tumori

 
ITALIA FANALINO DI CODA IN UE PER SPESA PRO-CAPITE
Sanità digitale, chiave d'efficacia - efficienza

Sanità digitale, chiave d'efficacia - efficienza

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLa strage
Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

 
LecceL'inchiesta
Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

 
PotenzaLe indagini
Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

 
BariL'intervista
Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

 
MateraOperazione della Polizia
Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

 
BatIl furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
BrindisiVento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
TarantoL'operazione dei cc
Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

 

Richiamare il paziente dalla panchina: non sia una riserva

Salute & Benessere

Nicola Simonetti

Nicola Simonetti

Vivere in salute: suggerimenti, risposte, piccoli accorgimenti per gestire la propria giornata, l’umore, l’alimentazione, il ricorso a farmaci, come affrontare al meglio gli impegni di lavoro, di responsabilità, il riposo ed il diporto, l’attività fisica. Inoltre, una finestra aperta sulla ricerca, sulle novità che la medicina ci offre ora e ci riserva e promette per il prossimo futuro.

Il rapporto medico-paziente non si compendi nella ricetta e via. In tal modo lo si induce a modulare, modificare, saltare, sospendere, ridurre, aumentare dosi e durata della cura, credendo, persino, di far bene ma rischiando danno a se stesso (aggravamento, complicazioni, ricoveri impropri, perdita di giornate di lavoro, morte), agli altri (favorisce, per esempio, resistenze agli antibiotici), al sistema sanitario, alla società. Questo si etichetta: “non aderenza alla terapia”.

Problema senza confini territoriali che causa, negli Usa, ogni anno, 125mila morti e costa 300 miliardi di dollari e, in Europa, 200mila decessi e perdita di 120 miliardi di euro.

“Manca – dice il prof. Americo Cicchetti (Alta scuola di economia, università cattolica S. Cuore) – il coinvolgimento del paziente ma anche l’impegno del medico (oltre alla carenza di formazione specifica, gli manca il tempo per farlo, assorbito dalla burocrazia) e delle istituzioni. Siamo coscienti del problema, riteniamo che è possibile porvi rimedio, cerchiamo la strategia e le modalità per farlo. Per questo si è redatto un “manifesto”, costruito un algoritmo, preparato un progetto (già in fase2) che coinvolge inizialmente 5 regioni, tra cui la Puglia “che è a buon livello”), per favorire l’aderenza alla terapia che può avere un impatto sulla salute di gran lunga maggiore di qualunque altro progresso terapeutico. Un cambiamento culturale orientato alla buona cura che rilancia il diritto-dovere del paziente, la partecipazione di medico ed istituzioni, l’impegno ad illustrare, insegnare, favorire”.

“Una survey, commissionata da Merck d coordinata dalla prof. Guendalina Graffigna (univ. Cattolica S. Cuore) rileva che 56% dei malati cronici interpellati pensa di abbandonare le cure; per 1 su 10 è pensiero ricorrente e ben 7 su 10 non eseguono regolarmente (“non aderenza”) la terapia.

I vantaggi del rispetto delle prescrizioni sono misurabili e, nel complesso, ripagano gli eventuali investimenti.

Noi – dice Antonio Messina, presidente e AD Merck Serono – da almeno 10 anni forniamo device per facilitare l’aderenza e, ora, siamo impegnati liberalmente in questa campagna di civiltà sanitaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400