Venerdì 16 Aprile 2021 | 01:44

Il Biancorosso

Serie C
Palermo e Bari: rendimenti a confronto in vista del match di domenica al S.Nicola

Palermo e Bari: rendimenti a confronto in vista del match di domenica al S.Nicola

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantocontrolli guardia costiera
Taranto, sequestrati 8 quintali di cozze di dubbia provenienza: due persone denunciate

Taranto, sequestrati 8 quintali di cozze di dubbia provenienza: due denunciati

 
Potenzala preoccupazione
Melfi, confronto Stellantis: «Ridurre sprechi ma non occupazione»

Melfi, confronto Stellantis: «Ridurre sprechi ma non occupazione»

 
Barila sentenza
Bari, aggredì cronista: moglie boss clan Striscgiuglio condannata a 16 mesi

Bari, aggredì cronista: moglie boss clan Strisciuglio condannata a 16 mesi

 
Foggiala nomina
Foggia, comandante provinciale Gdf di Potenza entra nella Giunta Landella

Foggia, comandante provinciale Gdf di Potenza entra nella Giunta Landella

 
Batla video-denuncia
Andria, ragazzini appiccano incendio all'esterno del Palazzetto dello sport: «Mi cadono le braccia»

Andria, ragazzini appiccano incendio all'esterno del Palazzetto dello sport: «Mi cadono le braccia»

 
LecceMotori
Casarano, da domani il 27esimo rally

Casarano, da domani il 27esimo rally

 
BrindisiNel Brindisino
Latiano, innamorata non corrisposta di un dipendente di banca, fa irruzione con un coltello: arrestata

Latiano, innamorata non corrisposta di un dipendente di banca, fa irruzione con un coltello: arrestata

 
MateraIl caso
Matera, violenze sulla compagna e scappa in Albania per non farsi arrestare: trovato 70enne, ai domiciliari

Matera, violenze sulla compagna e scappa in Albania per non farsi arrestare: trovato 70enne, ai domiciliari

 

i più letti

Disavventure di ordinaria disabilità

Arrivare in bagno in tempo? Questione di nomenclatore

Burocrazia,buon senso e qualità della vita

DiversaMente

Michele Pacciano

Michele Pacciano

L'handicap è un dramma. Ma può anche diventare uno stimolo e una possibilità, uno sguardo diverso sul mondo. Proviamo ad andare oltre la rabbia e il piagnisteo. Capovolgiamo la prospettiva, guardiamo i problemi dall'interno, cerchiamo insieme le soluzioni.

Arrivare in bagno in tempo? Una questione si nomenclatore

Alzandomi dal letto, nel tentativo di raggiungere la mia carrozzina, ho preso una sonora caduta. Grazie ai miei rodati meccanismi di difesa, imparati in 40 anni di terapia, ho evitato il peggio.

Certo avrei potuto aspettare, chiamare aiuto; ma a volte ci sono esigenze improrogabili: dovevo andare in bagno e quando gli sfinteri cominciano a sfiatare, c'è ben poco da attendere e da sperare.

Anche un minuto in più o in meno, può essere vitale per arrivare in bagno senza danni, avendo ancora il tempo di espletare comodamente i propri bisogni.

 

Se avessi avuto idonei strumenti di domotica, come un cellulare che possa comandare da remoto la carrozzina elettrica per farla arrivare fino a letto, avrei ovviato all' increscioso inconveniente.

Purtroppo anche gli ausili vengono erogati a macchia di leopardo e nonostante il nuovo nomenclatore nazionale, sia stato approvato e preveda diversi strumenti di domotica, come un cellulare che ti permetta di accendere le luci o di chiudere le porte, quando non possa farlo in autonomia, la Regione Puglia non ha ancora adottato i nuovi parametri e spesso viene tutto demandato alla discrezione delle singole unità Sanitarie Locali, con un vero e proprio marasma burocratico.

Ho una tetraparesi e una invalidità del 100%

nonostante mi sforzi di fare il ganzo, l'handicappato integrato e volitivo, i problemi quotidiani rimangono.

Se non facessi un ricorso continuo alla mia autostima e al mio bagaglio di resilienza, le situazioni sia aggraverebbero di giorno in giorno.

Per ora gli ausili di domotica non sono disponibili per l'ASL di Castellaneta a cui appartengo. Suppongo sia un problema legato alla cronica mancanza di fondi.

Poco male, devo armarmi di pazienza, per raggiungere un buon compromesso con il mio bagno, che è pure ben attrezzato.

Tuttavia rischio ogni giorno di…

Certo, fa parte del gioco, bisogna sempre avere un pensiero positivo. Cionondimeno è inutile pensare e programmare la disabilità con la testa di un normodotato.

Pur con le migliori intenzioni se non si fanno piani individualizzati, si rischiano sempre dei sonori buchi nell'acqua. Per non dire altro.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie