Sabato 19 Settembre 2020 | 23:15

NEWS DALLA SEZIONE

La riqualificazione
Trani, una pietra «a cuore» per la rinascita

Trani, una pietra «a cuore» per la rinascita

 
Il caso
Canosa, «No a ristoranti o bar nell’ex Filantropica»

Canosa, «No a ristoranti o bar nell’ex Filantropica»

 
Scuola
Barletta, Polivalente scolastico . Corsa contro il tempo per le aule

Barletta, Polivalente scolastico: corsa contro il tempo per le aule

 
Le dichiarazioni
Regionali, Guerini a Barletta: «Mancato accordo Pd-M5s in Puglia è occasione persa»

Regionali, Guerini a Barletta: «Mancato accordo Pd-M5s in Puglia è occasione persa»

 
L'anniversario
Barletta, via Canosa: il crollo e 58 vittime sessantuno anni fa

Barletta, via Canosa: il crollo e 58 vittime sessantuno anni fa

 
Settore urbanistica
Trani, fondali del porto: a deserta la gara per il dragaggio

Trani, slitta il dragaggio del porto: va deserta la gara per affidamento e analisi di campioni dei fondali

 
Scuola
Bisceglie, al liceo Da Vinci studenti in aula a settimane alterne

Bisceglie, al liceo Da Vinci studenti in aula a settimane alterne

 
L'Omicidio
Canosa, 80enne killer era pronto a fuggire

Canosa, 80enne killer era pronto a fuggire
Crimi: «Lo Stato ha risposto»

 
L'agguato
Omicidio in piazza a Canosa, il presunto killer aveva già ucciso 2 volte

Omicidio in piazza a Canosa, il presunto killer aveva già ucciso 2 volte

 
COMUNALI
Comizio ad Andria di Salvini (Lega) a sostegno di Scamarcio

Comizio ad Andria di Salvini (Lega) a sostegno di Scamarcio

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, in arrivo Candellone in prestito biennale

Bari calcio, in arrivo Candellone in prestito biennale

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Momenti di panico a Bari, sparatoria nel parcheggio del McDonald's del San Paolo

Momenti di panico a Bari, sparatoria nel parcheggio del McDonald's del San Paolo

 
HomeIl caso
Coronavirus Basilicata, presidente positiva durante l'istituzione del seggio a Potenza

Coronavirus Basilicata, presidente si insedia nel seggio a Potenza ma scopre di essere positiva: locali sanificati FT

 
Homecontrolli
Fiumi di droga nel Salento: 45enne arrestato con 18kg di cocaina in macchina

Fiumi di droga nel Salento: 45enne arrestato con 18kg di cocaina in macchina

 
Foggiadalla polizia
Foggia, nel garage con 20kg di hashish e una bomba artigianale: arrestato

Foggia, nel garage con 20kg di hashish e una bomba artigianale: arrestato

 
MateraRitorno a scuola
Le lezioni nel palazzetto per lavori antisismici

Policoro: le lezioni nel palazzetto per i lavori antisismici

 
BatLa riqualificazione
Trani, una pietra «a cuore» per la rinascita

Trani, una pietra «a cuore» per la rinascita

 
Brindisinel Brindisino
Pezze di Greco, geloso massacra la «ex» davanti alla figlioletta

Pezze di Greco, geloso massacra la ex davanti alla figlioletta

 
TarantoTensione
Mittal Taranto, fermata impianti: sindacati pronti a mobilitazione

Mittal Taranto, fermata impianti: sindacati pronti a mobilitazione

 

i più letti

cinema e calcio

Riccardo Scamarcio, l'andriese nell'ultimo film canta l'inno della Fidelis

Ne "Il ladro di giorni" mostra la sua fede calcistica

Andriese per sempre e ovunque. Un legame con la propria terra sempre vivo, anche adesso che ha raggiunto una grande maturità professionale, corroborata da una crescente fama internazionale. Riccardo Scamarcio ha regalato un'altra pillola di “andriesità” nel suo ultimo film “Il ladro di giorni”, uscito in tutte le sale italiane lo scorso giovedì 6 febbraio. E quale miglior strumento per rimarcare il suo essere andriese, se non quello passionale del calcio e dell'infinito amore mostrato verso la Fidelis.

Nella pellicola diretta dal regista Guido Lombardi, il Riccardo andriese interpreta il ruolo di un criminale che, appena uscito dal carcere, riabbraccia il proprio figlio. Il calcio diventa uno degli argomenti per avvicinarsi al piccolo, ed ecco lo sketch svolto in auto dove l'attore comincia a cantare un coro da stadio, di quelli che i tifosi azzurri intonano ancora oggi in Curva Nord dello stadio Degli Ulivi: “Di tempo ne è passato e sono ancora qua, e oggi come allora io tifo Andriaaaa”. Ma non è finita, perché segue il dialogo tra padre e figlio: “Per quale squadra tifi? La nazionale. Ma che nazionale, devi tifare Andria. Ma in che categoria sta? Sta in serie D, ma torneremo!!!”.

Un autentico spot per la città di Federico II, da parte di uno Scamarcio che nel 2018 ha anche ricevuto ad Andria la cittadinanza onoraria, come segno di riconoscimento verso un personaggio dello spettacolo che non perde mai l'occasione di rimarcare le proprie origini. Del resto non è la prima volta che il nome di Riccardo viene accostato a quello della Fidelis. In ogni sua ospitata televisiva o intervista sui giornali, il riferimento al calcio e alla sua Andria c'è sempre, perché è sempre vivo in lui l'attaccamento ai colori azzurri. Quei colori che ha imparato ad amare fin da piccolo, quando a portarlo allo stadio era il suo papà Emilio. Una abitudine mai persa, ma solo ridotta per gli inevitabili impegni di lavoro. Ma appena libero da tutto, ecco che Riccardo spunta tra gli spettatori presenti in ogni stadio (in casa e fuori) al seguito della squadra del cuore. E quando non c'è il calcio, c'è sempre la sua famiglia, il sole e gli ulivi da cui si lascia coccolare ogni volta che torna ad essere andriese doc.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie