Domenica 15 Dicembre 2019 | 08:43

NEWS DALLA SEZIONE

capodanno
Lecce, per le notti di fine anno arrivano Nina Zilli e Canzoniere Grecanico Salentino

Lecce, per le notti di fine anno arrivano Nina Zilli e Canzoniere Grecanico Salentino

 
nuove uscite
Acquasumarte: ecco il video di «Vita d'artista», title-track del nuovo album della band di Monopoli

Acquasumarte: ecco il video di «Vita d'artista», title-track del nuovo album della band di Monopoli

 
concerti
Nek, il tour si conclude a gennaio a Lecce e Bari

Nek, il tour si conclude a gennaio a Lecce e Bari

 
l'evento
Il rap sperimentale di Rkomi in concerto al Demodé di Modugno

Il rap sperimentale di Rkomi in concerto al Demodé di Modugno

 
L'intervista
Torna a Bari Notre Dame de Paris, il pugliese Graziano Galatone è tra le colonne del cast

Torna a Bari Notre Dame de Paris, il pugliese Graziano Galatone è tra le colonne del cast

 
nuove uscite
«Solo un ricordo»: l'amore al capolinea cantato dal pugliese Jo Penta

«Solo un ricordo»: l'amore al capolinea cantato dal pugliese Jo Penta

 
nuove uscite
«Sottozero»: la salentina Martina Pianura canta l'insicurezza dei suoi 17 anni

«Sottozero»: la salentina Martina Pianura canta l'insicurezza dei suoi 17 anni

 
nuove uscite
«Cuore Rotto», dal Salento la musica di Ale contro il bullismo

«Cuore Rotto», dal Salento la musica di Ale contro il bullismo

 
musica
«Ophelia», l'esordio della salentina Valentina Marra, con un'«incursione» di Alessandro Quarta

«Ophelia», l'esordio della salentina Valentina Marra, con «incursione» di Alessandro Quarta

 
l'intervista
«Fotografia», dal Salento i Malamore si raccontano

«Fotografia», dal Salento i Malamore si raccontano

 
musica
«A-Cross»: a Lecce Julielle presenta l'EP d'esordio

«A-Cross»: a Lecce Julielle presenta l'EP d'esordio

 

Il Biancorosso

serie c
Bari: senza Di Cesare e Scavone, a Caserta per chiudere l'andata in bellezza

Bari: senza Di Cesare e Scavone, a Caserta per chiudere l'andata in bellezza

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiVia 53mila persone
Bomba day

Brindisi, evacuazione all'alba per bomba-day: città deserta, artificieri Esercito al lavoro

 
GdM.TVAllarme bomba
Bari, borsone sospetto su  panchina davanti alla stazione: traffico bloccato, zona transennata

Bari, borsone sospetto su panchina davanti alla stazione: traffico bloccato, zona transennata

 
Leccenel Leccese
Lizzanello, colpi di pistola contro vetrina parrucchiere: indagano i cc

Lizzanello, colpi di pistola contro vetrina parrucchiere: indagano i cc

 
Tarantosulla SS 106
Taranto, guida ubriaco con 200 stecche di sigarette nel portabagagli: denunciato

Taranto, guida ubriaco con 200 stecche di sigarette nel portabagagli: denunciato

 
Foggianel Foggiano
Manfredonia, barche «in regola», ma senza controlli: arrestati 4 militari Capitaneria

Manfredonia, barche risultavano «in regola»: arrestati 2 militari Capitaneria, 27 indagati

 
Materanel Materano
Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

 
Batil caso
Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

 
HomeMaltempo in Basilicata
Lauria, vento spazza via tetto di una palestra: ci sono feriti

Lauria, tromba d'aria spazza via tetto del PalaAlberti: 8 feriti, grave 28enne VD/FT

 

i più letti

nuove uscite musicali

Marcello Zappatore racconta il mondo di «Susco»: esce l'album insieme al video di «Poldo»

Il chitarrista e compositore salentino presenta il suo terzo lavoro solista, uscito per Workin' Label

Esce oggi Susco, terzo album solista del chitarrista e compositore salentino Marcello Zappatore, prodotto da Workin' Label, e che contiene dodici brani originali da lui composti e arrangiati.

Dopo la pubblicazione del singolo Noci di Coccole, che apre anche la tracklist dell'album, Marcello, con cui abbiamo chiacchierato per farci raccontare qualche retroscena di questo lavoro, presentato ufficialmente domenica 24 novembre al Teatro Comunale di Novoli (Le), ci ha rivelato innanzitutto il significato del titolo del disco: «È un'italianizzazione di Susc, termine del dialetto di Ostuni, che vuol dire 'diffidente', ed è il nome del pesciolino che si vede in copertina, che vive in un mondo popolato di creature con un nome composto da cinque lettere, come 'Opimo' e 'Poldo'». Un album che, come racconta, ha avuto un processo compositivo diverso dai precedenti 'La ciliegina sulla porta' (2009) e 'Propolino' (2015): «A differenza degli altri dischi qui c'è meno elettronica, non ci sono sovraincisioni se non in un brano. Nelle altre canzoni ogni musicista suona la sua parte, ogni strumento è suonato da una persona diversa. È un disco molto coerente, un progetto più univoco rispetto ai precedenti che erano un raggruppamento di brani composti in vari momenti: questi sono scritti tutti nello stesso periodo, con la stessa intenzione, suonati con lo stesso organico».

L'uscita dell'album è accompagnata da tre videoclip, quello di Noce di Coccole, cortometraggio di Giovanni De Santis e Marcello Zappatore stesso, che per avere un legame più diretto tra musica e immagine partecipa attivamente alle fasi di produzione del video, compreso il montaggio, quello di Poldo, che esce oggi contestualmente all'album, un video di animazione realizzato da Flora Tarantino, e il terzo, Opimo, che uscirà a dicembre, girato da Davide Restino e ambientato al Club 2001 di Sava (Ta), con i musicisti avvolti da ballerine appese a elastici da bungee jumping.

Un disco in cui Zappatore, come ha svelato, è stato accompagnato da tanti musicisti che ascolta e che gli piacciono («Sono diventati un po' i miei fratelli, maggiori e minori» racconta): Ovidio Venturoso e Dario Congedo alla batteria, Luca Alemanno al basso, Emanuele Coluccia al sax, Fabio Zurlo alla fisarmonica, Gianpaolo Saracino al violino, Claudia Fiore al violoncello e Gianluca Milanese ai flauti. Un artista davvero eclettico, cresciuto con la musica dei Beatles, di Jimi Hendrix e di Frank Zappa, che ha la consapevolezza che la sua musica, strumentale e talmente particolare da essere difficilmente classificabile in un genere, trova il suo spazio ottimale nella dimensione teatrale. Tanto che alla domanda «Qual è il palco che ti ha emozionato di più e quale quello su cui ti piacerebbe suonare?», risponde cosi: «Il ricordo più bello forse è il concerto del Primo Maggio a Roma, non solo perché ero davanti a centinaia di migliaia di persone, ma anche perché ho condiviso il backstage con Chuck Berry. Non ho particolari ambizioni riguardo a un luogo o situazione in cui suonare: l'ambizione è più creativa, sogno di poter suonare la mia musica, quella che compongo. In fondo è una piccola fetta di immortalità che ci conquistiamo: quando fra 200 anni non ci saremo più, qualcuno potrà ricordarci per le creazioni (e le canzoni) che abbiamo lasciato»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie