Domenica 26 Giugno 2022 | 09:27

In Puglia e Basilicata

SANITA' SOTTO TIRO

Aggressioni al pronto soccorso di Taranto, nulla di fatto dopo le denunce

Aggressioni al pronto soccorso di Taranto, nulla di fatto dopo le denunce

Il Pronto Soccorso dell'ospedale SS. Annunziata

Cardella (Ordine Professionale Infermieri): «Ok la sicurezza, ma priorità all’umanizzazione delle cure»

26 Maggio 2022

Federica Marangio

TARANTO - Vorrei, ma non posso. Si può sintetizzare con un nulla di fatto la risposta pervenuta a Pierpaolo Volpe, presidente dell’Ordine Professionale degli Infermieri (Opi) a seguito delle sollecitazioni inviate alla direzione generale e alla Questura e al Prefetto, dopo le aggressioni avvenute la scorsa settimana al Pronto Soccorso del «Santissima Annunziata» ai danni della categoria che rappresenta. Nelle missive inviate alla direzione generale e alla Questura e al Prefetto aveva invocato rispettivamente, di modificare l’intero assetto di presa in carico della persona con una differenziazione che fosse più efficace nella gestione delle emergenze e un aiuto concreto attraverso l’attuazione di un piano stringente di prevenzione delle aggressioni nei confronti del personale sanitario, anche attraverso il potenziamento del presidio delle forze di Polizia.

Continua a leggere sull'edizione cartacea o sulla nostra digital edition

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725