Lunedì 22 Luglio 2019 | 07:20

NEWS DALLA SEZIONE

L'allarme
La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

 
Dalla polizia
Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

Taranto, la madre non gli dà soldi per la droga, lui tenta di strangolarla: arrestato

 
nel tarantino
Massafra, riduce il figlio in schiavitù, lo picchia e lo isola: arrestato 47enne

Massafra, riduce il figlio in schiavitù, lo picchia e lo isola: arrestato 47enne

 
Al rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 
A taranto
ArcelorMittal, sindacato Usb: «Materiale ferroso in insalata a mensa»

ArcelorMittal, sindacato Usb: «Materiale ferroso in insalata a mensa»

 
L'appuntamento
Grottaglie, alle Cave di Fantiano arriva La Traviata

Grottaglie, alle Cave di Fantiano arriva La Traviata

 
Stalking
Grottaglie, esce dal carcere e perseguita l’ex moglie: arrestato

Grottaglie, esce dal carcere e perseguita l’ex moglie: arrestato

 
Il pluriomicidio
Sava, ex carabiniere uccise padre, sorella e cognato: condannato all'ergastolo

Sava, ex carabiniere uccise padre, sorella e cognato: condannato a 30 anni

 
Operazione “Alto impatto”
Taranto, blitz dei cc in città: due arresti e 11 motocicli sequestrati

Taranto, blitz dei cc in città: due arresti e 11 motocicli sequestrati VD

 
Incidente stradale
Martina Franca, investe una mucca con la moto: morto 50enne

Martina Franca, scontro tra moto e mucca: morto 50enne

 
Ambiente ferito
Taranto, rete di fibra di cocco per trattenere le polveri: ok dalla Procura

Taranto, rete di fibra di cocco per trattenere le polveri: ok dalla Procura

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIgiene urbana
Bari, stop ai rifiuti nelle piazze della movida: Amiu in azione dalle 23 alle 3

Bari, stop ai rifiuti nelle piazze della movida: Amiu in azione dalle 23 alle 3

 
LecceIl ritrovamento
A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

 
Batil salvataggio
Margherita di Savoia, tartaruga incastrata in una boa: salvata dal 118 in idromoto

Margherita di Savoia, tartaruga incastrata in una boa: salvata dal 118 in idromoto

 
FoggiaIl premio
Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

 
HomeLa scoperta
Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

 
MateraIl convegno
Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

 
PotenzaL'operazione
Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

 
HomeL'allarme
La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

 

i più letti

ORDINANZA IN CARCERE

Estorsioni, altro arresto
per capoclan di Taranto

Francesco Locorotondo, 58enne di Crispiano, con numerosi precedenti penali, è ritenuto un personaggio di primo piano all’interno della SCU tarantina. Arresto anche per Salvatore D’Ettorre, 46enne di Lizzano

carcere

TARANTO - Un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per concorso in estorsione aggravata dall’ appartenenza ad associazione mafiosa è stata notificata nelle case circondariali di Lecce e Cosenza, dove sono detenuti dal giugno 2014, a Francesco Locorotondo, di 58 anni, detto 'scarpa longà, di Crispiano, e a Salvatore D’Ettorre, detto 'Totorè, 46enne di Lizzano, entrambi con numerosi precedenti penali. Locorotondo è ritenuto un personaggio di primo piano all’interno della Sacra Corona Unita tarantina, già componente del clan Modeo negli anni Novanta.

I due furono coinvolti, insieme ad altre 30 persone, nell’ operazione dei carabinieri denominata 'Old’, che ha smantellato una presunta associazione per delinquere di stampo mafioso finalizzata al traffico, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsioni, porto e detenzione di armi ed esplosivi. In particolare, Locorotondo è indicato come promotore con la dote di 'medaglione con catenà, massimo livello nella Sacra Corona Unita. Sono destinatari di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Lecce Stefano Sernia su richiesta del sostituto procuratore della Dda Alessio Coccioli.

Alla fine del 2013 avrebbero costretto un imprenditore a consegnare loro somme di denaro a titolo estorsivo, avvalendosi nell’illecita richiesta delle condizioni di assoggettamento ed omertà tipiche delle associazioni di stampo mafioso. Come emerso dalle intercettazioni telefoniche, Locorotondo avrebbe incaricato - con cadenza mensile - D’Ettorre a riscuotere la tangente, lamentando il fatto «che la somma non bastava neanche a pagare uno stipendio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie