Sabato 28 Novembre 2020 | 03:41

NEWS DALLA SEZIONE

Il video
Museo MArTa di Taranto, da oggi si può vistare anche con il virtual tour in 3D

Museo MArTa di Taranto, da oggi si può vistare anche con il virtual tour in 3D

 
Buone notizie
Taranto, a 97 e 100 anni sconfiggono il Covid: la battaglia di una coppia di anziani

Taranto, a 97 e 100 anni sconfiggono il Covid: la battaglia di una coppia di anziani

 
il siderurgico
Ex Ilva, entra lo Stato, restano le polemiche

Ex Ilva, entra lo Stato, restano le polemiche

 
la sentenza
Sava, disabile vittima di baby gang: 2 giovani condannati a sette e sei anni di carcere

Sava, disabile vittima di baby gang: 2 giovani condannati a sette e sei anni di carcere

 
ambiente
Taranto ex Ilva, vittime emissioni nocive Acciaieria: 3 dipendenti fanno ricordo a Corte Strasburgo

Taranto ex Ilva, vittime emissioni nocive Acciaieria: 3 dipendenti ricorrono a Corte Strasburgo

 
la protesta
Grottaglie, domani sit in e 8 ore di sciopero davanti stabilimento Leonardo

Grottaglie, domani sit in e 8 ore di sciopero davanti stabilimento Leonardo

 
nel Tarantino
Coronavirus, a Martina Franca ordinanza del sindaco e coprifuoco alle 19

Coronavirus, a Martina Franca ordinanza del sindaco e coprifuoco alle 19

 
nel Tarantino
Manduria, chiusi due bar: ospitavano summit clan mafiosi

Manduria, chiusi due bar: ospitavano summit clan mafiosi

 
agricoltura
Taranto, crisi settore clementine: cambiamenti climatici hanno inciso sulla produzione

Taranto, crisi settore clementine: cambiamenti climatici hanno inciso sulla produzione

 
comunicazione
Taranto, emergenza Covid: Asl potenzia servizi informativi ai cittadini

Taranto, emergenza Covid: Asl potenzia servizi informativi ai cittadini

 
la protesta
Mittal Taranto, 2 ore di sciopero: presidio davanti direzione

Mittal Taranto, 2 ore di sciopero: presidio davanti direzione

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, traffico a centrocampo: Auteri gestisce l'abbondanza

Bari, traffico a centrocampo: Auteri gestisce l'abbondanza

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'aggressione
Mafia a Bari, picchiato il padre di un «pentito» del clan Palermiti

Mafia a Bari, spedizione punitiva contro il padre di un «pentito» del clan Palermiti

 
FoggiaIl caso
Mafia, salgono a 36 le misure interdittive a imprese nel Foggiano

Mafia, salgono a 36 le misure interdittive a imprese nel Foggiano

 
MateraIl caso
Covid 19, consiglio comunale a Matera: «Non depotenziare l'ospedale»

Covid 19, consiglio comunale a Matera: «Non depotenziare l'ospedale»

 
Leccea Lecce
Bellanova: «Ulivo è simbolo del Mediterraneo, bisogna rigenerare il paesaggio»

Bellanova: «Ulivo è simbolo del Mediterraneo, bisogna rigenerare il paesaggio»

 
PotenzaIl virus
Coronavirus in Basilicata, Bardi: «Misure prorogate fino al 3 dicembre»

Coronavirus in Basilicata, Bardi: «Misure prorogate fino al 3 dicembre»

 
TarantoIl video
Museo MArTa di Taranto, da oggi si può vistare anche con il virtual tour in 3D

Museo MArTa di Taranto, da oggi si può vistare anche con il virtual tour in 3D

 
Brindisile indagini
Ostuni, incendio doloso auto ex sindaco: un indagato

Ostuni, incendio doloso auto ex sindaco: un indagato

 
Batnella Bat
Andria: furto, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale, due arresti

Andria: furto, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale, due arresti

 

i più letti

ORDINANZA IN CARCERE

Estorsioni, altro arresto
per capoclan di Taranto

Francesco Locorotondo, 58enne di Crispiano, con numerosi precedenti penali, è ritenuto un personaggio di primo piano all’interno della SCU tarantina. Arresto anche per Salvatore D’Ettorre, 46enne di Lizzano

carcere

TARANTO - Un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per concorso in estorsione aggravata dall’ appartenenza ad associazione mafiosa è stata notificata nelle case circondariali di Lecce e Cosenza, dove sono detenuti dal giugno 2014, a Francesco Locorotondo, di 58 anni, detto 'scarpa longà, di Crispiano, e a Salvatore D’Ettorre, detto 'Totorè, 46enne di Lizzano, entrambi con numerosi precedenti penali. Locorotondo è ritenuto un personaggio di primo piano all’interno della Sacra Corona Unita tarantina, già componente del clan Modeo negli anni Novanta.

I due furono coinvolti, insieme ad altre 30 persone, nell’ operazione dei carabinieri denominata 'Old’, che ha smantellato una presunta associazione per delinquere di stampo mafioso finalizzata al traffico, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsioni, porto e detenzione di armi ed esplosivi. In particolare, Locorotondo è indicato come promotore con la dote di 'medaglione con catenà, massimo livello nella Sacra Corona Unita. Sono destinatari di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Lecce Stefano Sernia su richiesta del sostituto procuratore della Dda Alessio Coccioli.

Alla fine del 2013 avrebbero costretto un imprenditore a consegnare loro somme di denaro a titolo estorsivo, avvalendosi nell’illecita richiesta delle condizioni di assoggettamento ed omertà tipiche delle associazioni di stampo mafioso. Come emerso dalle intercettazioni telefoniche, Locorotondo avrebbe incaricato - con cadenza mensile - D’Ettorre a riscuotere la tangente, lamentando il fatto «che la somma non bastava neanche a pagare uno stipendio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie