Venerdì 03 Luglio 2020 | 16:43

NEWS DALLA SEZIONE

fase3
Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

 
il futuro del siderurgico
Mittal Taranto, ministro Patuanelli: «Lo Stato c'è, l'azienda è remissiva»

Mittal Taranto, Patuanelli: «Lo Stato c'è, l'azienda è remissiva»

 
La decisione
Taranto, ombrelloni anche nelle aree ricreative dei lidi per garantire distanziamento

Taranto, ombrelloni anche nelle aree ricreative dei lidi per garantire distanziamento

 
L'operazione
Riciclaggio e ricettazione di auto: arrestate 8 persone tra Taranto, Lecce, Bari e Napoli

Riciclaggio e ricettazione di auto: arrestate 8 persone tra Taranto, Lecce, Bari e Napoli VIDEO

 
I controlli
Bonifiche a Taranto: presentato piano monitoraggio ambientale

Bonifiche a Taranto: presentato piano monitoraggio ambientale

 
la reazione
Taranto vicenda marò, figlia Latorre: «Qualcuno dovrà chiedere scusa»

Taranto vicenda marò, figlia Latorre: «Qualcuno dovrà chiedere scusa»

 
«green deal»
I sindaci di Taranto e Piombino si confrontano sul futuro del siderurgico

I sindaci di Taranto e Piombino si confrontano sul futuro del siderurgico

 
Occupazione
Taranto, educatrici negli asili nido: 1200 domande per 5 posti

Taranto, educatrici negli asili nido: 1200 domande per 5 posti

 

GDM.TV

Il Biancorosso

calcio
Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzabeni culturali
Potenza, lunedì riapre Biblioteca nazionale e provinciale con alcune limitazioni

Potenza, lunedì riapre Biblioteca nazionale e provinciale con alcune limitazioni

 
Tarantofase3
Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

 
Brindisinel brindisino
Fasano, sparò all'interno di un bar arrestato 32enne: era ricercato anche per traffico di droga

Fasano, sparò all'interno di un bar arrestato 32enne: era ricercato anche per traffico di droga

 
NewsweekSolidarietà tra animali
Bari, Zatlan cane antidroga salva un riccio alla stazione centrale

Bari, Zatlan cane antidroga salva piccolo riccio alla stazione centrale

 
FoggiaL'emergenza
Foggia, Task Force Caporalato: 11 arresti in 12 mesi

Foggia, task force Caporalato: 11 arresti in 12 mesi

 
Leccetragedia sfiorata
Lecce, bimbo di 4 anni azzannato per strada da cane: ferite profonde al volto

Lecce, bimbo di 4 anni azzannato per strada da cane: ferite profonde al volto

 
Batfase 3
Asl BAT, dopo 4 mesi accesso controllato negli ospedali

Asl BAT, dopo 4 mesi accesso controllato negli ospedali

 
Materapost-operazione
Bernalda, operazione «Paride», dopo gli arresti sequestrati soldi e droga

Bernalda, operazione «Paride», dopo gli arresti sequestrati soldi e droga

 

i più letti

Il siderurgico

Ex Ilva, Turco: «In Milleproroghe 19 mln per integrazione cigs». Usb: «Servite nostre iniziative»

Lo sottolinea il coordinatore provinciale Usb di Taranto, Francesco Rizzo, in merito allo sblocco dei fondi destinati all’integrazione salariale del 10% per i lavoratori dello stabilimento siderurgico

Ex Ilva, sindacati: anomalie su assunzioni e esuberi

TARANTO - «Con un emendamento al decreto Milleproroghe, presentato dal Governo, è stata risolta la questione inerente l’integrazione del trattamento di cassa integrazione guadagni straordinaria per i dipendenti del Gruppo Ilva in Amministrazione Straordinaria (Ilva, Sanac e Taranto Energia)». Lo rende noto il senatore tarantino Mario Turco, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Programmazione Economica e agli Investimenti, dopo le preoccupazioni espresse dai sindacati in merito all’integrazione salariale del 10% ai lavoratori dichiarati temporaneamente in esubero da ArcelorMittal e rimasti in capo all’Ilva in As.

«L'integrazione - precisa Turco - è prorogata per l’anno 2020, per un importo di spesa di 19 milioni di euro a valere sul Fondo sociale per Occupazione e Formazione. Sono state così trovate le coperture finanziarie per garantire la continuità del sostegno al reddito, anche ai fini della formazione professionale per la gestione delle bonifiche».

Le istanze di Cassa integrazione straordinaria presentate per le tre aziende del Gruppo per il 2020 «riportano un numero complessivo di lavoratori interessati dal trattamento - spiega il sottosegretario - pari a 2.331, di cui 1.978 dipendenti di Ilva, 341 per Sanac, 12 per Taranto Energia. Dai dati forniti dalla Direzione del personale si prevede, tuttavia, una sospensione media rispettivamente di 1.800, 230 e 10 lavoratori, per un totale di 2.040 unità lavorative. Pertanto, il costo totale dell’intervento per un anno è stimato in 19 milioni di euro». Turco ringrazia infine il ministro Nunzia Catalfo «per aver sostenuto la risoluzione di una questione spinosa». 

«Finalmente sono state trovate le coperture finanziarie atte a garantire il sostegno al reddito dei lavoratori in risposta anche alle innumerevoli sollecitazioni e iniziative messe in campo, non ultima quella relativa al presidio posto in essere il 7 gennaio davanti ai cancelli della raffineria di Taranto Eni». Lo sottolinea il coordinatore provinciale Usb di Taranto, Francesco Rizzo, in merito allo sblocco dei fondi destinati all’integrazione salariale del 10% per i lavoratori dello stabilimento siderurgico rimasti in capo all’Ilva in As, che sono in cassa integrazione straordinaria. Quanto al presidio davanti alla raffineria, Rizzo ringrazia il neo prefetto di Taranto Demetrio Martino «per aver ascoltato le istanze dei lavoratori e per essere intervenuto in prima persona per la risoluzione del problema. Nei prossimi giorni - conclude - saranno rese note le iniziative che Usb intraprenderà per la questione Cantiere Taranto».

GENTILONI: AIUTI ANCHE DA FONDI UE - Il Meccanismo Ue per una transizione giusta «può certamente riguardare l’Ilva, la Puglia e la zona di Taranto è la tipica manifestazione, come il Nord della Macedonia o altre di regioni europee, dove è necessaria la transizione a energie che usano meno intensamente il carbone. Questo non vuol dire che problemi dell’Ilva saranno risolti dal Just transition fund": così il commissario agli affari economici Paolo Gentiloni risponde a chi gli chiede se i fondi Ue per il Green Deal potranno aiutare anche l’ex Ilva. «Certamente è un piano di grande importanza, ci sono alcuni settori che sono fondamentali in questa transizione, il primo è l’efficienza energetica degli edifici, se ne parla poco, ma due terzi delle risorse necessarie sono da indirizzare alla transizione energetica degli edifici pubblici e privati», ha detto Paolo Gentiloni. «Poi abbiamo i mezzi di trasporto, poi i sistemi di generazione di energia e poi abbiamo le crisi industriali - ha aggiunto il commissario -, però manteniamo l’ampiezza di questa sfida che cambierà nei prossimi 10 anni il modo di consumare, di abitare e il modo di alimentarsi se davvero volgiamo arrivare all’obiettivo della neutralità climatica».
«Dentro questo - ha aggiunto Gentiloni - c'è anche la possibilità di collaborare fra la Commissione europea e lo Stato italiano per contribuire a risolvere alcune gravi crisi industriali che hanno un alto tasso di inquinamento come quella dell’Ilva - ha sottolineato -. Ma io non credo che dobbiamo ridurre a queste crisi la dimensione di questa sfida, perché abbiamo messo in campo risorse per mille miliardi che possono cambiare in un senso ambientale il nostro modo di vivere e consumare in tanti settori oltre a risolvere le crisi in alcune zone più colpite dalla transizione energetica». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie