Martedì 04 Ottobre 2022 | 00:09

In Puglia e Basilicata

mobilità sostenibile

Taranto, entro l’anno 24 colonnine per ricaricare le auto elettriche

auto elettriche

Se ci dovesse essere un finanziamento regionale, nel 2019 ci saranno altre 48 stazioni

22 Giugno 2018

Emanuela Perrone

Taranto sempre più innovativa e sostenibile, anche nel settore dei trasporti. Il Comune di Taranto ha sottoscritto con la società Enel X Mobility s.r.l. il protocollo d’intesa per la realizzazione di una rete di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici.

«Le parti – si legge sul documento – considerano obiettivi prioritari il risanamento e la tutela della qualità dell’aria» e riconoscono che «la mobilità elettrica presenta grandi potenzialità in termini di riduzione dell’inquinamento, sia atmosferico che acustico».

Ciò premesso, con la firma della convenzione, Enel si impegna a individuare, congiuntamente all’amministrazione comunale, delle aree in cui la società, a proprie spese, installerà entro il 2018, 24 stazioni di ricarica per veicoli elettrici.

Le colonnine saranno gestite tramite la piattaforma Electric mobility management, sviluppata da Enel per il controllo e la gestione remota. Spetterà sempre alla società, l’esecuzione di tutti gli interventi di adeguamento e collaudo delle aree per l’installazione delle infrastrutture, garantendone il perfetto funzionamento.

Il Comune metterà a disposizione gratuitamente il suolo necessario all’utilizzo delle colonnine di ricarica e rilascerà tutte le autorizzazioni necessarie per la loro installazione. «Le stazioni di ricarica saranno distribuite su tutto il territorio comunale, con maggiore concentrazione nelle zone di maggior flusso veicolare e nei principali punti di accesso alla città, compresi i parcheggi di scambio e i parcheggi comunali. - spiega l’assessore all’ innovazione e ai lavori pubblici, Massimiliano Motolese - Stiamo ponendo le basi per adeguare Taranto agli standard europei. Stiamo creando i presupposti per il raggiungimento degli obiettivi di Europa 2020 e di Trasporti 2050».

Le infrastrutture saranno a ricarica veloce: in soli 30 minuti il veicolo elettrico sarà pronto per l’utilizzo. Tramite un software, inoltre, i cittadini potranno verificare le colonnine libere e pagare direttamente con carta di credito.

«Stiamo dando una scossa all’innovazione in questa città e lo stiamo facendo con un programma ben preciso che aderisce ai piani strategici che stiamo elaborando in questi mesi. - commenta il sindaco Rinaldo Melucci - Installare delle colonnine ad uso elettrico significa dare anche al mercato e non solo ai cittadini, qualche opportunità in più. Nel riordino delle nostre partecipate, ovviamente, punteremo in maniera sempre più convinta sull’uso di questo tipo di mezzi».

Non appena la Regione Puglia, che attende il via libera dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sbloccherà le risorse già stanziate, l’Amministrazione comunale pubblicherà un bando per l’installazione, entro il 2019, di altre 48 stazioni di ricarica in aree private.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725