Sabato 20 Ottobre 2018 | 21:38

NEWS DALLA SEZIONE

Scoperta dal Noe di Lecce
Manduria, piantagione ulivi trasformata in discarica

Manduria, piantagione ulivi trasformata in discarica

 
Consegnate al comune
Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolte 4mila firme

Petizione genitori tarantini per chiudere Ilva, raccolt...

 
Nel Tarantino
S.G. Jonico, autocarro investe e uccide ciclista 80enne

San Giorgio Jonico, autocarro investe e uccide ciclista...

 
Dopo l'intervento
Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemelli

Taranto, bimba gettata dal balcone: trasferita al Gemel...

 
Lotta allo spaccio
Marina di Ginosa, ritrovati 60 kg di marijuana in un casolare: 2 arresti

Marina di Ginosa, ritrovati 60 kg di marijuana in un ca...

 
Il caso
Taranto, provocò un incidente in cui una bimba rimase gravemente ferita: a giudizio 23enne

Taranto, provocò incidente e bimba perse una mano: a gi...

 
Il siderurgico
Ilva, il tempo stringe: chi assumerà Mittal? Lavoratori ancora al buio

Ilva, il tempo stringe: chi assumerà Mittal? Lavoratori...

 
A Sava (TA)
Taranto, estorce 1.500 euro e minaccia un 15enne per droga: arrestato 17enne

Taranto, estorce 1.500 euro e minaccia un 15enne per dr...

 
Sanità
Vivibilità ospedali, asl Taranto prima in Puglia

Vivibilità ospedali, asl Taranto prima in Puglia

 
Nel Tarantino
Scarico di acque reflue a Martina Franca, sequestrato depuratore aziendale

Scarico di acque reflue a Martina Franca, sequestrato d...

 
Taranto
Staff al comune, 3 indagati per truffa e abuso d'ufficio

Staff al comune, 3 indagati per truffa e abuso d'uffici...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

a Lizzano

Call center, azienda avvisa
con Sms: «non sarete pagati»

call center

TARANTO- «Hanno scoperto che non avrebbero ricevuto il compenso pattuito con l’azienda attraverso un sms: siamo a questi livelli che lasciano davvero senza parole». È l'ultima denuncia di Andrea Lumino, segretario generale della Slc Cgil Taranto, che riguarda i lavoratori di un call center di Lizzano già denunciato nei mesi scorsi in quanto avrebbe sfruttato i dipendente senza pagarli.

Il nuovo capitolo della vicenda è venuto alla luce «dopo l'intervento del sindacato: l’azienda - spiega Lumino - a aveva sottoscritto un accordo con i lavoratori per provare a porre rimedio al danno causato, garantendo loro il riconoscimento di quanto spettante. Purtroppo a distanza di qualche mese quei lavoratori hanno dovuto ricevere un nuovo sfregio alla loro dignità: sul loro telefonino hanno ricevuto un sms che annunciava che non avrebbero ricevuto le spettanze previste per questo mese a causa di mancanza di liquidità. Davvero sono queste le aziende a cui colossi delle telecomunicazioni affidano il proprio nome per il telemarketing? Com'è possibile - attacca - che queste aziende possano associarsi a questi luoghi che diventano sempre più emblema di sfruttamento e inaffidabilità?».

Secondo il sindacalista i committenti «non possono dirsi ancora all’oscuro di tutto. Se avessero tuttavia bisogno di sapere di più siamo pronti a fornire loro tutte le informazioni necessarie: come già fatto in passato non esiteremo a indicare anche il nome delle agenzie che hanno affidato l’appalto a queste realtà. Intanto, stiamo inviando all’Ispettorato di Taranto e Brindisi una richiesta per accertare la presenza di altri call center, su base regionale, riconducibili , direttamente o indirettamente, a questa proprietà che continua a sfruttare e ora non mantiene gli accordi che ha preso non pagando quanto stabilito». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400