Giovedì 16 Settembre 2021 | 12:39

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

I dati del Miur

Una scuola lucana su tre
senza progetto antisismico

In Basilicata, su 923 plessi scolastici censiti, solo 261 hanno la progettazione antisismica

Una scuola lucana su tresenza progetto antisismicop

PIERO MIOLLA
In Basilicata, su 923 plessi scolastici censiti, solo 261 hanno la progettazione antisismica. All’indomani del terremoto di Ischia e visto l’approssimarsi del nuovo anno scolastico, siamo andati a spulciare nei dati diffusi dal Miur (Ministero dell’Istruzione, università e ricerca scientifica), relativi all’anno scolastico 2015-16. Da tali dati emerge che nella nostra regione i plessi sono 923 (646 in provincia di Potenza, 277 in quella di Matera), di cui 54 sottoposti a vincoli idrogeologici (46 a Potenza, 8 a Matera), 178 a vincoli paesaggistici (85 e 93). Ben 159 sono considerati edifici vetusti (112 e 47), 88 sono situati in zona a rischio di bassa sismicità (tutti in provincia di Matera), 501 in zone a rischio sismicità medio-alta (312 in provincia di Potenza, 189 in quella di Matera), 334 in aree considerate e censite a rischio di elevata sismicità (tutti in provincia di Potenza). A fronte di tali dati, come già anticipato, sono solo 261 le scuole lucane che risultano avere una progettazione antisismica: di queste 241 si trovano nel Potentino e 20 nel Materano.

Morale della favola? La Basilicata non è messa proprio bene sul fronte della prevenzione e della sicurezza scolastica, ma questo era già noto a tutti. Bisogna, dunque, fare di più e meglio per evitare che, come sempre in Italia, si gridi allo scandalo sempre dopo un evento tragico, come testimoniato dal sisma di Ischia e, in particolare per rimanere nell’ambito scolastico, dal crollo della plesso di San Giuliano di Puglia, in Molise. Insomma, meno chiacchiere e più fatti per evitare morti innocenti e clamore soprattutto mediatico. Al netto di queste premesse, certamente utili a ricordare che la prevenzione è sempre la cura migliore per evitare tragedie, cosa si è fatto negli ultimi anni sul fronte degli interventi nell’ambito scolastico? Stando al sito www.cantieriscuole.it, in Basilicata gli interventi effettuati, in corso di realizzazione o in cantiere sarebbero 155, per un totale di 119 edifici coinvolti e uno stanziamento complessivo di poco più di 35 milioni di euro. Più nel dettaglio, 6 interventi, per un totale di poco più di un milione di euro, riguardano il decreto del presidente del Consiglio dei Ministri 27-16, il cosiddetto Sbloccascuole 2016, seguito dallo Sbloccascuole 2017 che ha stanziato per la Basilicata 638mila euro per 2 interventi.

Poco più di 190mila euro, invece, dovrebbero arrivare per l’unico intervento contenuto nel decreto legge 66-14, il cosiddetto Sblocca Patto Comuni-Scuole Nuove, mentre ben 8 milioni e 345mila euro per i 30 interventi garantiti dalla delibera Cipe del 30 giugno 2014 nell’ambito di Scuole Sicure. Altri 2 milioni li garantisce il decreto legge 69-13 Scuole Sicure, che contempla 8 interventi, mentre sono 6 quelli previsti dal programma di Adeguamento Sismico del Dipartimento della Protezione Civile, che ha stanziato poco più di 2 milioni e 100mila euro. L’elenco comprende anche 7 milioni e 250mila euro per 12 interventi previsti dal Decreto Mutuo Bei, prima annualità, poco più di un milione per 2 interventi del Fondo Kyoto (dl 91-14) e, infine, 12 milioni e 600mila euro per 88 interventi di messa in sicurezza di elementi non strutturali, come da delibere 32-10 e 6-12 del Cipe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie