Lunedì 18 Gennaio 2021 | 15:36

NEWS DALLA SEZIONE

la protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
a Castelsaraceno
Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

 
Demografia
Cresce la «città fantasma»: in Basilicata 1 casa su 3 è vuota

Cresce la «città fantasma»: in Basilicata 1 casa su 3 è vuota

 
La decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
Il personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
Nel Potentino
Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

 
I numeri
Covid, in Basilicata una festa di compleanno a Grumento accende un altro focolaio

Covid, in Basilicata una festa di compleanno a Grumento accende un altro focolaio

 
zona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
dati regionali
Covid in Basilicata, altri 2 decessi e 89 nuovi contagi (su 790 tamponi): tasso di positività all'11,2%

Covid in Basilicata, altri 2 decessi e 89 nuovi contagi (su 790 tamponi): tasso di positività all'11,2% e trend in aumento

 
L'emergenza
Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al Piano regionale. Coldiretti: «C'è altro da fare»

 
sanità
Potenza, cure domiciliari: il Tar boccia il bando lucano

Potenza, cure domiciliari: il Tar boccia il bando lucano

 

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baril'inaugurazione
Bari, posa prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi

Bari, posa prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BrindisiNel Brindisino
San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

 
Potenzaa Castelsaraceno
Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

 
FoggiaLieto evento
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Il caso

Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

La nascita del Distretto apulo-lucano non piace al governatore Vito Bardi e ai sindaci lucani che ospitano le strutture

Musei, in Basilicata 15milavisitatori in più del 2016

POTENZA - Un fulmine a ciel sereno. Un fulmine che ha reso incandescente l’atmosfera già calda di questi giorni. La riforma del ministro alla Cultura Alberto Bonisoli agita gli amministratori lucani e getta di nuovo sulla Basilicata la cupa ombra degli accorpamenti. Dal 22 agosto il Polo museale regionale della Basilicata non esisterà più. Nascerà il Distretto territoriale di Puglia e Basilicata, una struttura che dovrà occuparsi di tutti i musei ed i parchi archeologici delle due regioni. Un accorpamento nei fatti che potrebbe mettere a rischio sia l’autonomia delle strutture lucane sia incidere sui finanziamenti. Il che ha provocato non poche reazioni tra gli amministratori lucani che, da giorni, chiedono che il Governo se non ritorni completamente sui suoi passi possa almeno decidere di mantenere in Basilicata il «cuore» del Distretto. Almeno questa è stata la proposta del primo cittadino di Matera, Raffaello De Ruggieri che ha scritto al ministro esprimendo «dissenso per una scelta che, cancellando il Polo Museale Lucano non ha tenuto conto dei ruoli e dei modelli espressi dal territorio lucano». «Se per ragioni di economia funzionale e gestionale tale provvedimento non possa essere rimosso che sia Matera la sede di tale nuova Direzione territoriale» spiega De Ruggieri che la motiva proposta perché «si superi e l’antistoricità della scelta ministeriale». La risposta alla Riforma, dunque, arriva con la proposta di averne la sede nella capitale europea della Cultura. Un’idea che ha trovato anche il sostegno degli altri amministratori lucani che seppur chiedendo di tornare indietro nella decisione cercano anche di fare squadra per sostenere la proposta De Ruggieri. Ci riusciranno? Questo è tutto da vedersi, poiché molto dipenderà anche dal destino che avrà il Governo gialloverde. Nel frattempo, in attesa della decisione a crescere sono i timori e le preoccupazioni di sindaci e semplici cittadini che vedono nella scelta della Direzione territoriale di Puglia e Basilicata la possibilità di perdere un altro pezzo, un altro presidio presente sul territorio lucano.

LE PAROLE DI BARDI -  Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha chiesto «un incontro urgente» con il Ministro per i Beni culturali, Alberto Bonisoli, per discutere dello «scippo perpetrato dal Ministro, che ha soppresso il Polo museale regionale della Basilicata per accorparlo alla Puglia attraverso l’istituzione della Direzione territoriale Appulo Lucana delle Reti museali».
Il governatore lucano, secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della giunta regionale, «considera questo atto lesivo dell’autonomia culturale della regione. Reso ancora più grave dal fatto che Matera è Capitale europea della Cultura». Alla presidenza della Regione, si precisa nella nota, «non risulta invece nessun altro intervento. Né della delegazione parlamentare dei deputati e senatori lucani né di eventuali sollecitazioni o pressioni fatte nei confronti del Ministro. Sarebbe quindi il caso, invece di produrre sterili comunicati, che lasciano il tempo che trovano, produrre atti concreti a difesa degli interessi della nostra comunità», ha concluso Bardi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie