Lunedì 03 Agosto 2020 | 14:12

NEWS DALLA SEZIONE

Fase 3
Un barese formerà i medici serbi

Un barese formerà i medici serbi per il trattamento del Coronavirus

 
Ostaggi Selvaggi
Di Cagno Abbrescia: «Io ex sindaco in cerca d'acqua»

Di Cagno Abbrescia: «Io ex sindaco di Bari, ora in Aqp»

 
Il caso
Salva la vita al padre, poi discute la tesi di laurea

Rutigliano, salva la vita al padre e poi discute la tesi di laurea

 
l'intervista
Il regista Ozpetek a Trani: credo nell’umanità senza barriere

Ferzan Ozpetek a Trani: «Credo nell’umanità senza barriere»

 
In città
Cala il sipario su un altro storico locale di Bari: addio alla pizzeria Continental

Cala il sipario su un altro storico locale di Bari: addio alla pizzeria Continental

 
Il caso
Bari, vigile del fuoco offre giro in barca gratis a bimbi autistici: boom di richieste sul web

Bari, vigile del fuoco offre giro in barca gratis a bimbi autistici: boom di richieste sul web

 
Covid 19
Castellaneta, il «buongiorno» del Clorophilla è senza mascherine e distanziamento

Castellaneta, il «buongiorno» del Clorophilla è senza mascherine e distanziamento

 
Editoria
Il «sapore» della Gazzetta

Il «sapore» della Gazzetta a Bari

 
l'intervista
Renato Ciardo va «Solo solo» nella piazza

Valenzano, Renato Ciardo va «Solo solo» nella piazza

 
l'impresa
In bici dalla Capitale a Nardò nel segno del rispetto dell’ambiente

In bici dalla Capitale a Nardò nel segno del rispetto dell’ambiente

 

Il Biancorosso

serie C
Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materal'emergenza
Ferrandina, arrivano i migranti ma fra tanti timori

Ferrandina: arrivano i migranti ma fra tanti timori

 
Tarantoorrore nel tarantino
Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

 
Brindisil'episodio
Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

 
BatBarriere architettoniche
Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

 
BariFase 3
Un barese formerà i medici serbi

Un barese formerà i medici serbi per il trattamento del Coronavirus

 
Potenzala scoperta
Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

 
Leccenel leccese
Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

 

i più letti

Estate

Cellamare, «debutta» il cinema sotto le stelle

Sabato alle 21 nel parco di via Bari sarà proiettato «Quo vado?» con Zalone

Cellamare,  «debutta» il cinema sotto le stelle

CELLAMARE - Con l’estate ritorna la voglia di serate in compagnia, magari per vedere insieme un bel film. Ma come fare ai tempi del coronavirus, sia pure nella fase tre? Già in piena pandemia, due 19enni di Cellamare, Antonio Di Biase e Domenico Pietrantonio, titolari dell’agenzia «Da Service», si erano portati avanti per elaborare un progetto che consentisse la visione dei film in sicurezza.

E così hanno ideato, ma forse sarebbe meglio dire rielaborato, l’idea del drive in, ovvero la visione di un film all’aperto stando seduti nella propria auto, stile anni ‘50 americani. E non hanno perso tempo una volta terminato il lockdown, tanto che la loro intuizione partirà proprio dal piccolo comune della provincia barese, con un sostanziale adattamento per questa prima uscita, non consentendo la location scelta il parcheggio delle auto.

«Il progetto ha finalmente preso forma - spiegano i due giovani cinefili -. Con qualche piccola modifica siamo riusciti a rientrare in tutte le normative del caso, eliminando le macchine e rispettando le distanze di sicurezza fra le sedie. E poi siamo riusciti ad abbattere i costi di gestione per l’evento. La convenienza del progetto in questo periodo di ripresa è stata l’elemento vincente per poter realizzare la nostra idea. Anche sul piano dei diritti d’autore e delle licenze per la proiezione abbiamo fatto una lunga ricerca che ci ha portato a consultare l’ente che si occupa proprio di questo, la Mecspe per i diritti d’autore sul film e la Siae per i diritti sulle colonne sonore», fanno sapere.

Esordio dopodomani, sabato 11 luglio, alle 21, nel parco comunale di via Bari, dove saranno allestiti 130 posti a sedere, rigorosamente distanziati secondo i parametri imposti dalla normativa anti contagio, ma all’aperto e insieme per poter godere della frescura serale e del piacere di visionare un film insieme.

Per il debutto è stata scelta una pellicola di successo che vede come protagonista un attore e regista che ha i suoi natali nella confinante Capurso: Luca Medici, in arte Checco Zalone.

Sabato prossimo, infatti, sul maxischermo allestito nel parco sarà proiettato il suo film campione di incassi «Quo vado?».
L’evento è organizzato dalla «Da Service» in collaborazione con la «Peafowl at garden» di Francesco Pavone e la Pro Loco. L’iniziativa non è a scopo di lucro, ma prevede anche una finalità solidale. «Non c’è un biglietto da pagare - precisano gli organizzatori -, chiediamo solo di lasciare un’offerta libera che sarà devoluta in beneficenza alla parrocchia di Cellamare della Chiesa Matrice di Santa Maria Annunziata».

Appuntamento, dunque, con il cinema sotto le stelle per trascorrere un paio d’ore all’insegna del divertimento e del sorriso assicurato dalla proiezione in programma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie