Giovedì 30 Giugno 2022 | 16:27

In Puglia e Basilicata

L'iniziativa

In treno a vapore come 150 anni fa sulla tratta ferrata Lecce-Otranto

La antica ferrovia Lecce-Otranto

Quel viaggio inaugurale del 1872 sarà rievocato il 20 settembre prossimo ma non sarà l’unico

21 Maggio 2022

Camillo De Donno

LECCE - Una vaporiera ad ansimare sulla Lecce-Otranto esattamente come centocinquant’anni fa. Accadrà il 20 settembre cosi come accadde il 20 settembre del 1872 quando per la prima volta un treno viaggiò sul binario della Lecce-Otranto.

Sarà una rievocazione di quel viaggio inaugurale, ma non sarà l’unico. Nella proposta formulata in Regione da Antonio Gabellone c’è anche un servizio periodico con treni storici sulle tratte Lecce Maglie Otranto e Lecce Maglie Gagliano per la promozione turistica non solo delle marine, ma anche dei centri dell’entroterra in cui saranno previste fermate. Il consigliere Antonio Gabellone lo ha proposto nell’ambito dei lavori della VI Commissione consiliare della Regione e la Commissione ha approvato che i 150 anni siano celebrati con un treno storico trainati da una locomotiva. La strada ferrata (come era d’uso definirla all’epoca) è tratto terminale della Bologna-Otranto, infrastruttura pensata sin dall’origine (insieme alla statale 16) per offrire entrambe le modalità alla mobilità sulla dorsale adriatica.

Alla riunione della Commissione hanno preso parte la consigliera delegata alla cultura Anna Grazia Di Bari, il capo dipartimento cultura Aldo Patruno, il presidente di Rotaie di Puglia Luigi Migali, il ricercatore del Cnr Antonio Monte. Ma quello di settembre non sarà un viaggio isolato con l’unico scopo di essere celebrativo: «Da parte del Dipartimento cultura della Regione - dichiara Gabellone - è stata espressa la volontà di dare inizio ad una programmazione più ampia che vedrà il coinvolgimento interassessorile turismo e cultura affinché il treno storico abbia corse programmate e cadenzate a promozione del turismo».

Va aggiunto che per ciò che attiene i binari e lo sfruttamento ottimale delle loro potenzialità, non solo turistiche, nel tratto che attraversano Maglie sono in progettazione due fermate: la prima a poche centinaia di metri dal nuovo ospedale Sud Salento che perciò avrà un servizio di trasporto su ferro come accade nelle grandi città e per i grandi nosocomi, la seconda sarà nei pressi del parcheggio di via Otranto che diverrà così snodo intermodale per chi vorrà cambiare vettore e giungere nella città dei Martiri senza l’assillo del parcheggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725