Sabato 21 Settembre 2019 | 07:11

NEWS DALLA SEZIONE

UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 

Il Biancorosso

Il match di domenica
Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl rapporto sanità
Umanizzazione ospedali, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

Umanizzazione cure, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

 
PotenzaLe assunzioni
Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

 
FoggiaFinanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, la robotica in corsia e a casa: progetto di Exprivia

 
LecceUN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

 
TarantoIl Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
BatL'inchiesta
Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzina

Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzine

 

i più letti

cinema

«Cuori puri» vince
Festival europeo di Lecce
Verdone: serve più coraggio

Oltre al film vincitore gli altri due finalisti erano "Finché c'è prosecco c'è speranza" di Antonio Padovan e "Moglie e marito" di Simone Godano

Verdone a Lecce con i vincitori Festival europeo

LECCE - Bisogna fare dei film «che piacciano al pubblico, ma anche azzardare di più nei soggetti, parlare, anche in una commedia, di problemi che la gente senta propri. Più si trova una struttura narrativa originale meglio è. Abbiamo perso il 49% degli spettatori e questo ci deve far pensare». Lo dice Carlo Verdone al Festival del Cinema europeo di Lecce, dove ha consegnato a nome anche dei fratelli Silvia e Luca, a Roberto de Paolis per «Cuori puri», il premio Mario Verdone, riconoscimento in memoria del padre, destinato a un giovane autore (massimo 40 anni) che con la sua opera prima si sia particolarmente distinto nell’ultima stagione cinematografica.

«E' sempre difficile scegliere, e quando siamo qua, vorrei premiare tutti e tre i finalisti (gli altri due erano "Finché c'è prosecco c'è speranza" di Antonio Padovan e "Moglie e marito" di Simone Godano. Il film di Roberto ci ha convinto perché è molto forte nella sua semplicità, sa raccontare l’amore in sua situazione estrema».

Cuori puri è «un film intenso e insieme carico di realismo che rivela con l’attualità del tema, una capacità narrativa forte fin dalle prime inquadrature» si legge nella motivazione.
Inoltre Proprio per la qualità, l’impegno e l’originalità narrativa - ben espressa fin dalla scrittura - la Giuria, pur escludendolo dal concorso per evidenti ragioni familiari - assegna un Premio speciale a Andrea De Sica per "Figli della notte", un esordio oggettivamente già maturo e molto promettente, che non può essere penalizzato dal rischio del 'conflitto di interesse».

Verdone è ora al lavoro sul suo nuovo film: «insieme a Menotti e Nicola Guaglianone (già autori con lui di Benedetta follia, che quest’anno ha incassato al botteghino circa 8 milioni e mezzo di euro) stiamo lavorando sulla scrittura del soggetto, abbiamo esplorato un paio di strade, una è per un film corale, nei prossimi giorni ne parleremo con il produttore Aurelio de Laurentiis».

Per ogni film «parto sempre da un argomento che riguarda un po' l’attualità, che può essere qualcosa che ho visto, o venire da un articolo di cronaca, un servizio in tv, un tema che ricorre sempre più spesso. Il pubblico deve riconoscere qualcosa che lo riguarda, da raccontare con un po' di poesia e critica sociale «. Ora, «aspetto i film di Garrone e Sorrentino, due autori con la A maiuscola, ho visto entrambi i trailer e sono molto interessanti, ma c'è tanta energia e anima anche nei film di questi tre ragazzi; chi è più aggraziato, chi è più duro ma hanno molto talento. Sono fiducioso sulle nuove generazioni».

Verdone, grande tifoso della Roma, descrive la gioia, espressa in diretta sui social network dopo la vittoria in Champions contro il Barcellona come «un momento de pazzià. Ora la partita con il Liverpool è molto importante, quella è una squadra che ci ha fatto un brutto scherzo tanti anni fa all’Olimpico, andai via piangendo, fu una grande lezione. Sono i più veloci in campo ma dopo aver sovvertito ogni pronostico contro il Barcellona, non si può escludere niente. Stiamo con i piedi per terra, ma le nostre speranze aumentano». E il Derby come lo vede? «Tostarello, perché la Roma ha il pensiero del Liverpool ma se entriamo in campo con lo stesso spirito, ne basta anche il 20% in meno, sarà un superderby».

L’attore e regista torna anche sul quasi invito a lavorare insieme lanciato ieri a Jasmine Trinca, che ha ricevuto al Festival l’Ulivo d’oro alla carriera: «Jasmine è un’attrice bravissima che continua a crescere e una donna molto profonda e intelligente, ha le sue idee, è forte e ha un viso molto interessante... perché no? Vediamo dove mi porta questo prossimo soggetto». Infine un ricordo di Milos Forman: «se ne va via un grandissimo regista, aveva una sensibilità enorme. Il suo film che amo di più è Qualcuno volò sul nido del cuculo, con un grandissimo Jack Nicholson, era l’apoteosi del film corale. Poi tanti anni fa ho avuto l’emozione di poter visitare a Praga il set di Amadeus, pochi mesi dopo che aveva finito le riprese». (di Francesca Pierleoni, ANSA) 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie