Venerdì 18 Giugno 2021 | 16:41

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

L'intervista

Galano tra due grandi amori: «Bari e Foggia, che brividi»

Antenucci

Galano tra due grandi amori: «Bari e Foggia, che brividi»

«Ma non mi piace si sfidino in C. Vedrete, sarà un derby dai mille contenuti»

È nato a Foggia, è stato «trapiantato» a Bari quando era poco più che un bambino e ha deciso l’ultimo derby giocato in serie B al San Nicola. La sfida tra Galletti e Satanelli che mercoledì prossimo deciderà chi dovrà proseguire il suo cammino dei playoff di serie C è davvero il match del cuore per Cristian Galano. Un doppio ex di lusso: 175 presenze e 44 gol con il biancorossi dal 2008 al 2018 (una lunga avventura interrotta solo dalle parentesi con Gubbio e Vicenza), 21 gettoni e tre reti con i dauni nel 2018-19. «Le emozioni e la soddisfazione per aver indossato due maglie per me troppo speciali non si possono descrivere. Aver giocato per la squadra della mia città e per quella che mi ha allevato sul piano calcistico resta il fiore all’occhiello della mia carriera. Ammetto di avere un grande rimpianto: avrei voluto vincere qualcosa perché sono tifoso di entrambe le squadre. Chissà, magari in futuro riuscirò a portare a compimento anche questa sfida».

Si aspettava, nel frattempo, il derby già al secondo turno dei playoff?
«No, perché immaginavo il Bari in ben altra posizione: vincere un campionato non è mai semplice, ma se si cominciano gli spareggi dalla quarta posizione, è evidente che qualcosa non abbia funzionato. Il Foggia, invece, ha compiuto un piccolo miracolo: una squadra costruita in pochi giorni ora si ritrova nel percorso per la B. Un derby ai playoff deve essere un orgoglio per il calcio pugliese. A me divide il cuore: speravo che almeno si potessero trovare più avanti…».

Invece proseguirà una sola: sensazioni?
«Mai come in questo caso posso solo dire “che vinca il migliore”. Sul piano calcistico, tuttavia, ci sono altre componenti che possono orientare la qualificazione. Sotto l’aspetto tecnico, infatti, il Bari ha valori superiori, ma sotto quello mentale il Foggia arriva al match molto più carico di entusiasmo».

Se una delle due vorrà davvero arrivare in B dovrà disputare nove partite in meno di un mese: si può fare?
«La pandemia ha cambiato tutto: dalla scorsa estate siamo tutti più abituati ai due impegni a settimana. Secondo me è la testa che orienta il corpo: se ottieni i risultati e prendi autostima, recuperi più velocemente la fatica. Perciò, non è un’impresa impossibile. Il Bari, in particolare, possiede anche una rosa in grado di poter sopperire ad eventuali intoppi».

A tal proposito: chi può essere l’uomo derby?
«Il Foggia dovrà competere con il suo collettivo, mettendo in campo l’agonismo che l’ha contraddistinta fin qui. Il Bari ha tante stelle: facile indicare un calciatore di classe superiore come Antenucci, ma ho un debole per D’Ursi: un bell’esterno, con colpi interessanti».

26 novembre 2017: che cosa le viene in mente?
«Il derby un San Nicola con una coreografia pazzesca ed il mio gol che decide la sfida in pieno recupero. Non esultai per rispetto della mia città, anche se con quel successo Bari era primo in classifica. E poi c’era un pubblico straordinario: i tifosi saranno l’assenza più pesante nel derby. Spero che il calcio recuperi la gente al più presto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari calcio, al via il Generation Day con 240 bimbi al San Nicola

Bari calcio, al via il Generation Day con 240 bimbi al ...

 
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 
Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto da Polito

Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto d...

 
Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

 
Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

 
È un Bari ancora da lavori in corso. Polito in dirittura d'arrivo

È un Bari ancora da lavori in corso. Polito in dirittur...

 
Polito si «prende» il Bari. Brosco il primo colpo?

Polito si «prende» il Bari. Brosco il primo colpo?

 
Il Bari e una panchina che scotta spuntano le idee Gallo e Scienza

Il Bari e una panchina che scotta spuntano le idee Gall...