Lunedì 25 Gennaio 2021 | 15:58

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Biancorossi

Bari, uomini contati nel reparto difensivo: Celiento è la certezza

Bari, uomini contati nel reparto difensivo: Celiento è la certezza

Con Minelli fuori causa fino a fine anno

Sarà un mese complicato per la difesa del Bari. L’assenza forzata di Alessandro Minelli (dovrà osservare un periodo di riposo, a seguito di un lieve problema cardiaco emerso dopo il periodo di positività al coronavirus) colpisce il reparto meno numeroso del pur ampio organico biancorosso. Nel 3-4-3 di Auteri, al momento, restano appena quattro difensori puri. Si tratta di Daniele Celiento, Alessio Sabbione, Valerio Di Cesare e Marco Perrotta. Un poker di uomini che dovrà tenere botta quantomeno fino al prossimo 23 dicembre, ovvero nelle partite contro Paganese, Vibonese, Avellino e Palermo. La consolazione è che, a meno di nuovi rinvii, in programma c’è appena un turno infrasettimanale. Ma è scontato che i difensori di ruolo saranno chiamati ancor più agli straordinari.

Basti pensare che Celiento è lo stakanovista per eccellenza dei Galletti: in campionato, il centrale destro della retroguardia non ha saltato un solo match e nemmeno un minuto di gioco. 12 presenze su 12 gare disputate (con tre gol all’attivo) e 1.080’ sul groppone. Numeri comuni soltanto al portiere Frattali. Appena minore l’impegno di Di Cesare: 10 presenze (con due reti) e 890’ spesi quasi sempre da centrale sinistro, con una sola apparizione da centrale puro. Ruolo che, invece, è finito appannaggio di Sabbione. Il 28enne genovese, nel torneo 2020-21, fu l’unico biancorosso sempre presente, sia nella regular season, sia ai playoff. Nel torneo attuale, invece, ha saltato alcune gare, complice pure un turno non disputato per squalifica. Otto, comunque, i gettoni fin qui accumulati, con 716’. Nel torneo passato saltò una sola gara Marco Perrotta che, però, sta vivendo una preoccupante involuzione. Alla deludente prova a Cava dei Tirreni, infatti, è seguito un periodo trascorso in panchina: tornato titolare, ha disputato alcune gare discrete, fino a naufragare (con tanto di espulsione) nella sconfitta interna contro la Ternana. Ora più che mai, però, il 26enne arrivato dal Pescara, dovrà tornare sui suoi standard: senza dubbio, ci sarà bisogno del suo apporto.

Prima della positività al coronavirus (riscontrata lo scorso 5 novembre), Minelli era diventato più che una semplice alternativa: tre presenze, 190’ disputati con un rendimento convincente. L’auspicio è che il 21enne monzese possa davvero tornare presto utile alla causa. Scontato, però, che il ds Giancarlo Romairone sarà chiamato ad intervenire in un reparto che sul piano numerico avrà bisogno di essere potenziato. Su quello del rendimento, invece, la retroguardia pugliese gradualmente sta trovando il suo equilibrio: con 11 reti subite in 12 gare, il pacchetto arretrato biancorosso è il quarto del girone C alle spalle di Ternana e Teramo (otto gol incassate), nonché Avellino (10). La porta di Frattali, peraltro, è inviolata negli ultimi 180’, disputati con Casertana e Catanzaro. In caso di necessità, comunque, Auteri potrà adattare in difesa qualche altro elemento. Il tecnico siciliano ha spesso parlato dell’attitudine di Ciofani a poter occupare la posizione di «terzo» in difesa. Soluzione eventualmente praticabile, sebbene vada tenuto in conto che il 32enne abruzzese sia, però, il laterale destro inamovibile: 12 presenze su 12 match (con due gol) e ben 997’ nel conto. Cambiargli posizione significherebbe trovare qualcuno che lo sostituisca sulla fascia destra.

Il candidato principale sarebbe Cristian Andreoni, fermo, però, ad una sola apparizione e poi fermato da una pubalgia che lo ha restituito ad Auteri soltanto da poche settimane. Potrebbe giocare da laterale pure Corsinelli, ma anche il 23enne ex Piacenza si è visto poco: tre spezzoni con soli 63’. Tra gli adattabili al terzetto difensivo, infine, va contato Semenzato: destro naturale, il 33enne prelevato dal Pordenone è stato fin qui utilizzato quasi esclusivamente da laterale sinistro (10 presenze, 327’) come alternativa di D’Orazio. Le caratteristiche per giocare da «braccetto» difensivo non gli mancherebbero, ma il ricorso a lui in tale posizione sarebbe comunque un inedito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il F...

 
Bari calcio, oggi (ore 15) al San Nicola derby col Francavilla: Auteri pretende punti e gioco

Bari calcio, oggi (ore 15) al San Nicola derby col Fran...

 
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il ...

 
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il...

 
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi...

 
Le grandi manovre del Bari: c’è anche Bellomo nella lista

Le grandi manovre del Bari: c’è anche Bellomo nella lis...

 
Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da ...