Sabato 12 Giugno 2021 | 17:01

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Biancorossi

Bari, la giostra dei gol e la filosofia di Auteri

foto Luca Turi

Bari, il modulo non è più una certezza: possibile virata verso il 4-4-2

Due esterni offensivi e punte più vicine: a Caserta c'è odore di novità

Una nuova idea starebbe balenando nella mente di Auteri. Pur rimarcando la convinzione di non vedere problemi nell’assetto complessivo del Bari, il tecnico siciliano starebbe pensando ad alcune varianti al 3-4-3. D’altra parte, già in fase di attacco, il coach di Floridia ha spesso avvicinato due punte, ridisegnando la squadra con una sorta di 4-4-2. Qualcosa di tal genere si è già intravista contro la Ternana: Ciofani diventava terzino puro, Celiento scalava al centro della difesa con Di Cesare, Perrotta si allargava terzino sinistro consentendo a D’Orazio di avanzare di qualche metro, mentre Marras partiva da destra, lasciando a Simeri ed Antenucci la possibilità di dialogare da vicino.

L’opaca prestazione contro gli umbri e l’atteggiamento remissivo dei Galletti ha reso meno chiaro un progetto che, però, potrebbe essere riproposto. Forse fin da domenica a Caserta. D’altra parte, soprattutto in difesa, non ci sono troppe soluzioni per schierare tre centrali: Perrotta è squalificato, Minelli (negativo all’ultimo tampone) è appena tornato a disposizione dopo quasi dieci giorni di stop e Sabbione convive con un problema fisico. Pertanto, come centrali di ruolo, restano a disposizione i soli Celiento e Di Cesare che potrebbero quindi agire nel cuore della terza linea con Ciofani e D’Orazio terzini. Non mancano in teoria elementi adattabili alla mansione di «terzo» in retroguardia (Ciofani o Semenzato), ma Auteri sta anche contemplando i vantaggi di cambiare il modo di attaccare per esaltare le caratteristiche di punte quali Antenucci, Montalto o Simeri che rendono meglio con un compagno al fianco.

Nella trasferta campana, potrebbe quindi andare in scena un Bari diverso ed ancor più a trazione anteriore. Il 4-4-2, infatti, sarebbe una sorta di 4-2-4, con Marras e D’Ursi (favorito su Citro) in posizione di esterni e due attaccanti puri. A guidare la prima linea dovrebbe essere ancora Antenucci, sebbene il bomber molisano stia smaltendo il risentimento accusato contro la Juve Stabia. Al suo fianco, potrebbe esserci Montalto, al fine da sfruttare la fisicità del centravanti siciliano che potrebbe fruite dei suggerimenti provenienti dalle corsie laterali. Meno probabile il ricorso a Simeri che deve ancora recuperare la migliore condizione, mentre qualche chance in più potrebbe avere Candellone. Con tale assetto, potrebbe essere considerato anche Citro che ha il vantaggio di poter giostrare sia da attaccante puro, sia da esterno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

 
È un Bari ancora da lavori in corso. Polito in dirittura d'arrivo

È un Bari ancora da lavori in corso. Polito in dirittur...

 
Polito si «prende» il Bari. Brosco il primo colpo?

Polito si «prende» il Bari. Brosco il primo colpo?

 
Il Bari e una panchina che scotta spuntano le idee Gallo e Scienza

Il Bari e una panchina che scotta spuntano le idee Gall...

 
Bari, Regalia: «Evitare fretta e decisioni di pancia»

Bari, Regalia: «Evitare fretta e decisioni di pancia»

 
Bari calcio, la prossima settimana sarà ufficializzato il ds

Bari calcio, la prossima settimana sarà ufficializzato ...

 
Bari, prepara l’assalto ore decisive per il direttore sportivo

Bari, prepara l’assalto ore decisive per il direttore s...

 
Bari, il direttore sportivo in arrivo

Bari, il direttore sportivo in arrivo