Mercoledì 30 Settembre 2020 | 06:04

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Serie c

Bari calcio ultrà curva

Bari, Romairone a un centimetro ma il nodo Vivarini non è sciolto

Tira aria di cambiamento sul Bari

BARI - Tira aria di cambiamento sul Bari. Per quanto sia difficile sbilanciarsi su scelte che la società ha procrastinato all’inizio della prossima settimana, sembra che il club biancorosso presenterà comunque volti nuovi per la stagione 2020-21: quasi certamente a livello dirigenziale, ma probabilmente pure sul piano tecnico.

Sembra imminente in particolare l’arrivo di Giancarlo Romairone che dovrebbe avere un ruolo di responsabilità ad ampio raggio. Il 50enne manager genovese, già direttore sportivo di Spezia e Carpi, sta trattando la rescissione del contratto con il Chievo (l’ultimo club con cui ha collaborato) anticipando la scadenza naturale al 2021. Il suo arrivo non preclude necessariamente l’addio di Matteo Scala che potrebbe restare in ogni caso come direttore sportivo, sebbene si stia rafforzando la possibilità di un suo trasferimento a Napoli, dove ricoprirebbe la carica di team manager in sostituzione di Giovanni Paolo De Matteis. Fonti vicine al club campano, in particolare, danno per fatto il trasferimento del dirigente ligure che comunque resta uomo di assoluta fiducia sia della famiglia De Laurentiis, sia del direttore sportivo azzurro Cristiano Giuntoli.

Diversa la situazione riguardante l’allenatore. L’avventura di Vincenzo Vivarini in biancorosso non è finita: pere certi versi, resta ancora lui il favorito a sedere sulla panchina dei Galletti nel prossimo campionato. Una cosa, però, è certa: il tecnico abruzzese ha presentato un piano di rinforzo robusto che presupporrebbe interventi di peso sia sul piano numerico (non meno di 7-8 rinforzi tra titolari ed alternative), sia su quello degli investimenti. Il management biancorosso sta valutando se tali richieste siano realizzabili per dar vita ad un piano condiviso. Se così non fosse, la separazione avverrebbe non oltre lunedì: nonostante l’anno di contratto in vigore, il coach di Ari sarebbe subito liberato, dandogli la possibilità di accettare una delle numerose richieste pervenute al suo indirizzo: l’Entella ha manifestato esplicito interesse, ma sulle sue tracce ci sarebbero un paio di club di B, nonché il Pescara. Il Bari, a quel punto, chiuderebbe per Gaetano Auteri. L’obiettivo resterebbe ovviamente vincere il campionato, ma l’allenatore siciliano forse attingerebbe maggiormente dalla rosa attuale, integrandola con cinque-sei elementi funzionali al suo calcio e probabilmente già pronti a seguirlo nella nuova avventura. Il tempo delle decisioni ormai è arrivato: passato il Ferragosto, cadranno tutti i veli sul nuovo Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Il Bari dice addio a Berra e Scavone: arrivano al Pordenone

Il Bari dice addio a Berra e Scavone: arrivano al Porde...

 
Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

Il Bari può solo crescere: vincere non è mai facile

 
Bari, Auteri vede bicchiere mezzo pieno: «Troppi regali, ma siamo solo all'inizio»

Bari, Auteri vede bicchiere mezzo pieno: «Troppi regali...

 
Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in t...

 
Bari, il battesimo secondo Auteri: «Umili, ma feroci fin da subito»

Bari, il battesimo secondo Auteri: «Umili, ma feroci fi...

 
bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo nostro gioco»

Bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo n...

 
Bari calcio, ds Romairone: «Dalla Coppa Italia buone indicazioni per prossimi acquisti»

Bari calcio, ds Romairone: «Dalla Coppa Italia buone in...