Lunedì 14 Ottobre 2019 | 02:33

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Serie C

Luigi De Laurentiis tra progetti, sogni e...orecchiette

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il tempo stringe, a Francavilla i biancorossi cercano punti e gioco

Le partite più calde per cercare la svolta. Tre derby sull’asse appulo-lucana attendono il Bari nella prima accelerata del campionato di serie C. Dalla prossima trasferta di Francavilla (stamattina in seguito a una riunione del Gos di Lecce, si deciderà se il match si giocherà alle 15 o alle 17.30 di domenica; più difficile l’ipotesi di anticipo al sabato) a sabato 29 i biancorossi sono chiamati a dare risposte per non mettere in discussione mesi di duro lavoro: dal mercato faraonico e dispendioso condotto dalla società, fino all’operato dello staff tecnico. La stagione è soltanto all’inizio: in casa biancorossa è andata in scena una rivoluzione.

Ma il campionato non aspetta. E se i galletti non dovessero ingranare la marcia in un trittico ad alta tensione, ogni scenario diverrebbe possibile pur di non compromettere un torneo nel quale le big annunciate già precedono i galletti in classifica. Virtus Francavilla, Monopoli e Picerno in rapida successione. Con margini di errore risicatissimi.

Il bottino della Virtus Francavilla è deficitario: appena tre punti in quattro incontri. La compagine brindisina non ha mai vinto, ma attenzione perché in fin dei conti ha perso soltanto una volta, in trasferta contro una corazzata come il Catania. Per il resto ha fermato sul pari un’altra grande quale la Reggina, ha fermato la Casertana, ovvero una delle più accreditate outsider per poi sfiorare il colpaccio a Pagani. Non si tratta, quindi, di una compagine in acclarate difficoltà. Due giorni dopo, il turno infrasettimanale opporrà la truppa di Giovanni Cornacchini al Monopoli. Un match ad altissimo contenuto di passione. Basti pensare che si tratta di un inedito a livello di match ufficiali e che Monopoli è pronta a muoversi in massa per vivere una gara a lungo sognata. I biancoverdi hanno ormai assorbito il cambio in panchina da Roselli a Scienza, in seguito al ko al secondo turno contro la Paganese: il blitz di domenica scorsa contro la Ternana la dice lunga.

L’intensa settimana si chiuderà con l’anticipo di sabato 28 a Picerno: i lucani condividono con il Bari i punti in classifica (7), la provenienza dalla D e nell’ultima stagione sono riusciti a restare imbattuti nel confronto diretto del San Nicola (finì 0-0 lo scorso maggio), valido per la poule scudetto dilettanti.

L’impatto sarà ostico: Di Cesare e compagni dovranno dimostrare di essere realmente sulla strada maestra, come sostiene Cornacchini. Serviranno i risultati, innanzitutto. Ma anche una traccia che conforti sul piano dell’identità di squadra, degli automatismi, della solidità, di un furore da esibire non solo quando il contesto si complica. Cornacchini è uomo troppo navigato per farsi influenzare da voci che su di lui si rincorrono probabilmente fin dal giorno del suo arrivo. Il trainer di Fano possiede la serenità mentale e la «corazza» per proseguire sulla sua strada. Ma Bari è pur sempre la chance della sua carriera e se vorrà tenersela stretta dovrà necessariamente dare un segnale di forza e continuità. Cadute o prove altalenanti minerebbero inevitabilmente le certezze e farebbero crescere le quotazioni dei suoi possibili successori: da Fabrizio Castori (profilo ben noto al management pugliese date le comuni fortune a Carpi) a Marco Baroni, il tecnico di spicco cui eventualmente affidare un progetto a lunga durata. Ma ora in sella c’è Cornacchini: azzeccare un filotto nel tris di derby a distanza ravvicinata potrebbe caricare l’entusiasmo e magari ammorbidire gli scettici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili

Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamli...

 
Bari calcio, Vivarini: «Con Ternana testeremo nostra crescita»

Bari calcio, Vivarini: «Con Ternana testeremo nostra cr...

 
Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato...

 
Bari-Ternana, una lunga storia di ex

Bari-Ternana, una lunga storia di ex

 
Bari, parla l'ex Defendi: «Profumo di B al San Nicola»

Bari, parla l'ex Defendi: «Profumo di B al San Nicola»

 
Bari calcio, Sabbione: «Gol da centrocampo? Un tiro fortunato»

Bari calcio, Sabbione: «Gol da centrocampo? Un tiro for...

 
Bari, Vivarini ha i piedi per terra: «Tutto bene, ma si può fare di più»

Bari, Vivarini ha i piedi per terra: «Tutto bene, ma si...

 
Bari, prima vittoria al San Nicola: batte 4-0 la Cavese

Bari, prima vittoria al San Nicola: batte 4-0 la Cavese...