Sabato 19 Ottobre 2019 | 06:11

NEWS DALLA SEZIONE

La relazione
Manfredonia, mafia in Comune: ecco i legami dei politici con i clan

Manfredonia, mafia in Comune: ecco i legami dei politici con i clan

 
L'accordo
Foggia, intesa tra Regione e Comune per 150 case popolari

Foggia, intesa tra Regione e Comune per 150 case popolari

 
Tentato omicidio
San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

 
definito il piano
Foggia, trasporto locale: la Regione pagherà i chilometri in più dei bus

Foggia, trasporto locale: la Regione pagherà i chilometri in più dei bus

 
Il caso
Foggia, 26 tifosi denunciati per incidenti dopo match con Verona: scattano i Daspo

Foggia, 26 tifosi denunciati per incidenti dopo match con Verona: scattano i Daspo

 
La decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
Stalking
Foggia, dai domiciliari continua a perseguitare la ex: in carcere 29enne

Foggia, dai domiciliari continua a perseguitare la ex: in carcere 29enne

 
La procura
Foggia, dall'emendamento al numero come la salumeria per l'appuntamento«Un sistema basato sulle clientele»

Foggia, dall'emendamento al numeretto per l'appuntamento: «Continue clientele»

 
Il giallo
Lucera, cadavere carbonizzato in auto fuori strada: forse è un incidente

Lucera, cadavere carbonizzato in auto fuori strada: forse è un incidente FOTO

 

Il Biancorosso

Domenica
Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLa relazione
Manfredonia, mafia in Comune: ecco i legami dei politici con i clan

Manfredonia, mafia in Comune: ecco i legami dei politici con i clan

 
TarantoDai Carabinieri
Martina, maltratta i genitori per il denaro: arrestata una 27enne

Martina, maltratta i genitori per il denaro: arrestata una 27enne

 
BariOmicidio Sifanno
Bari, falciato a raffiche di kalashinkov: 16 anni alla nipote del boss

Bari, falciato a raffiche di kalashinkov: 16 anni alla nipote del boss

 
BatAlla stazione
Trani, indagini su denuncia 12enne: «Molestata da un anziano»

Trani, indagini su denuncia 12enne: «Molestata da un anziano»

 
LecceUn 67enne
Melendugno, gli sfugge motosega di mano: muore dissanguato

Melendugno, gli sfugge motosega di mano: muore dissanguato

 
BrindisiI controlli
Operazione antidroga dei cc: due arresti per spaccio a Brindisi e Latiano

Operazione antidroga dei cc: due arresti per spaccio a Brindisi e Latiano

 
PotenzaIl caso
Truffe online ai danni di anziani ne Potentino: 3 denunce

Truffe online ai danni di anziani nel Potentino: 3 denunce

 
MateraLa struttura
Pisticci, «Pista Mattei? Si apra ai voli turistici e di affari»

Pisticci, «Pista Mattei? Si apra ai voli turistici e di affari»

 

i più letti

Violenza e maltrattamenti

Foggia, bimba 4 anni picchiata dai genitori: «Così avevo le botte»
Donne maltrattate, due ordinanze

Interessate quattro persone, tra cui una coppia di conviventi: le misure eseguite dalla Polizia

Maltrattamenti in famiglia arrestato 2 volte in 2 giorni

Maltrattamenti di bambini, persecuzioni: tre misure cautelari emessi dal gip del tribunale di Foggia secondo la normativa «Codice rosse» sono state eseguite dalla Questura di Foggia nei confronti di 4 persone ritenute accusate di episodio di violenza.

LA BAMBINA PICCHIATA: LA SUA TESTIMONIANZA - «Ho fatto cadere il bicchiere, l’ho rotto. Papà è venuto e mi ha dato le botte» . Così la bambina di 4 anni ha raccontato agli agenti della squadra mobile di Foggia che indagano sull'accaduto e che l’hanno ascoltata in presenza di una neuro-psichiatra infantile, le violenze che avrebbe subito dal padre e dalla nuova compagna dell’uomo. La coppia, lui di 27 anni, lei di 24 anni, è stata raggiunta dalla misura cautelare di avvicinamento a meno di 200 metri dalla giovanissima vittima.

«Papà mi ha cercato con il cucchiaio» - ha detto la piccola durante l’interrogatorio; poi ha fatto riferimento anche alle percosse subite dalla donna: «Stava lavando a terra e con la scopa mi ha dato in testa». A riscontro di quanto dichiarato dalla bambina ci sono i referti medici che parlano di lividi sul lato destro del viso all’altezza delle tempie e sulle gambe. A sporgere denuncia agli uomini della squadra mobile è stata la nonna della vittima (a cui la stessa è stata affidata) che ha raccontato il calvario della nipotina culminato con l’episodio dello scorso primo settembre quando il padre prima ha preso a schiaffi la figlia mentre quest’ultima piangeva per il suo momentaneo allontanamento, poi l’ha colpita al volto con un cucchiaio

LO STALKER E LE 82 TELEFONATE - Un altro primo provvedimento, un divieto di avvicinamento, ha riguardato un 30enne, ritenuto responsabile del reato di atti persecutori ai danni della propria ex compagna, in quanto, dopo l’interruzione della relazione, la pedinava con la proporia auto anche sotto la sua abitazione anche in orario notturno, tempestandola con messaggi sui social e sull’utenza telefonica, nonché a mezzo di numerose chiamate – anche 82 in una sola giornata, con contenuto molesto, intimidatorio e umiliante - ingenerando così nella stessa un perdurante stato di ansia e paura, ed il fondato timore per la propria incolumità, costringendola ad alterare le proprie abitudini di vita, a diradare le proprie frequentazioni, e a mantenersi in contatto telefonico con i familiari o con una amica ogni qual volta rientrava da sola a casa.

ACCECATO DALLA GELOSIA, MALTRATTAVA LA SUA DONNA - Infine è stata notificata a un 51enne foggiano la misura dell’obbligo di allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento alla parte offesa, nonché ai luoghi dalla stessa frequentati, in quanto ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della propria moglie convivente. Secondo la Polizia, animato da futili motivi legati all’eccessiva gelosia, l'uomo maltrattava la donna, sottoponendola a sistematiche vessazioni psicofisiche, ingiuriandola ripetutamente ed inveendo nei suoi confronti, minacciandola in più occasioni di ucciderla e farle del male se non avesse smesso di lavorare, pedinandola e appostandosi nei luoghi di lavoro per ingiuriarla e minacciarla ulteriormente, sino a percuoterla con schiaffi al viso in occasione dei frequenti litigi, anche dopo aver abusato di sostanze alcoliche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie