Venerdì 12 Agosto 2022 | 19:52

In Puglia e Basilicata

serie a

Calcio, Colombo si presenta a Lecce a suon di gol

Colombo (foto Lezzi)

Colombo del Lecce (foto Lezzi)

Il centravanti giallorosso: «È la piazza giusta, ripagherò la fiducia»

27 Luglio 2022

Pierpaolo Verri

LECCE - Il destino ha voluto che l’esordio in serie A con la maglia del Lecce sia proprio contro l’Inter, in quello che per lui è un derby a tutti gli effetti. Lorenzo Colombo, centravanti scuola Milan arrivato nel Salento in prestito con diritto di riscatto proprio dalla squadra rossonera, promette gol e impegno per i suoi nuovi colori: «L’esordio sarà una partita speciale per me, affrontare l’Inter è un derby personale. Spero di fare un favore ai tifosi milanisti e ovviamente di rendere felici i miei nuovi tifosi del Lecce. Volevo un’opportunità nella massima serie per giocarmi al meglio le mie chance e dimostrare al massimo il mio valore, Lecce è la piazza giusta in tal senso. Ne avevo parlato con Mancosu e Meccariello, miei ex compagni alla Spal, e mi hanno detto che è facile innamorarsi di un ambiente così. Per me essere a Lecce significa tanto, proverò a ripagare la fiducia che mi è stata data».

Colombo è stato uno dei protagonisti del ritiro pre-campionato della squadra giallorossa. In particolare, nell’amichevole contro i tedeschi del Bochum, ultimo impegno del ritiro di Folgaria, il centravanti di Vimercate si è messo in mostra con una splendida doppietta nel giro di una manciata di minuti. «Quella partita sul piano morale è servita tantissimo – ha detto l’attaccante – ha fatto capire a me e al resto della squadra che possiamo fare molto bene, giocando con la nostra identità». Colombo, inoltre, si è soffermato sul rapporto con il suo nuovo tecnico, Marco Baroni: «Il mister mi chiede di giocare con e per la squadra, vuole che io venga incontro al pallone per legare il gioco e al tempo stesso attaccare la profondità. L’importante è giocare per fare gol, mi piace essere allenato da un tecnico con queste idee di gioco».

Alla luce delle scelte negli impegni pre-campionato, per quello che possono chiaramente valere in questa fase della stagione, Colombo è sembrato essere leggermente in avanti rispetto ai compagni di reparto nelle gerarchie per rivestire il ruolo di centravanti titolare nel tridente giallorosso. Un ruolo di rilievo per il giovane classe 2002, alla prima esperienza da vero protagonista in serie A in carriera. Le aspettative su di lui non mancano, in primis da parte del Lecce, che ha voluto fortemente strappare al Milan un’opzione per l’acquisto definitivo al termine della stagione, con la squadra rossonera che avrà poi il diritto di controriscatto. «Non mi pesano le aspettative – ha sottolineato Colombo – anzi, è un qualcosa che mi rende orgoglioso, perché significa che vengono riconosciute le mie qualità. Io però resto concentrato e penso a lavorare per migliorarmi giorno dopo giorno, voglio che all’esterno appaia la migliore versione di me stesso. Se dovessi dire due aspetti sui quali penso di dover ancora migliorare direi il colpo di testa e la tecnica col piede destro».

Il centravanti ventenne, infine, ha rimarcato l’importanza della spinta del pubblico e in particolare il calore del Via del Mare, che può essere un fattore importante nel prossimo campionato: «Il tifo mi dà ancora più responsabilità e voglia di far bene, trovare uno stadio così caldo è emozionante e ti spinge a dare qualcosa in più. Da avversario quando sono venuto a giocare qui a Lecce ho trovato un pubblico che spingeva tantissimo la squadra, per me è un grande piacere poter contare su quella spinta d’ora in avanti. Sono sicuro che i tifosi ci daranno una grande mano, possono sicuramente fare la differenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725