Martedì 26 Marzo 2019 | 03:07

NEWS DALLA SEZIONE

Sempre più voglia di vino pugliese
Cantine aperte San Martino

Vini più acquistati nei supermercati della Puglia: Negroamaro, Nero di Troia e Primitivo

 
La sfida è aperta
TUTELATI - Bietola melanzane ripiene  sivone e lampascione

Puglia, crescono i prodotti «Pat»

 
Innovazione della filiera agroalimentare
Da sinistra: Antonello Magistà (SALA), Salvatore Turturo (CHEF) e Marianna Cardone (VINO)

La «primavera» arriva in cucina

 
Prima iniziativa il 14 aprile
Da sinistra: Donato Taurino presidente di Buonaterra, Maria Teresa Varvaglione presidente Mtv Puglia, Giuseppe Schino presidente La Puglia è servita

2019, anno ad alti livelli per enogastronomia e ristorazione di qualità

 
La qualità trionfa
VERONA - La premiazione  dell’allevatrice  Mariangela Netti di Turi

Quando il latte non è tutto uguale

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaQuote rosa
Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

 
TarantoInquinamento ex Ilva
Il Comune di Taranto discute di ambiente: presente Emiliano

Il Comune di Taranto discute dell'aumento della diossina: presente Emiliano

 
LecceLa protesta
Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

 
HomeIl caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
HomeL'inchiesta
La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

 
BrindisiI funerali
L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

 

Buongusto

Il sogno americano del giovane pugliese chef Davide Zigrino diventa realtà

Chef Davide Zigrino da Fasano alla scalata di New York

Chef Davide Zigrino da Fasano alla scalata di New York

Ci sono due cucine italiane, quella autentica e quella “taroccata”. E ci sono due Americhe, quella anti immigrati (illegali) e quella che continua a costruire la sua ricchezza sull’accoglienza ai talenti in fuga. Ed è l’evidenza di questo atteggiamento il più vistoso risultato della elezione alla presidenza della Casa Bianca del miliardario newyorchese Donald Trump.

La storia che vi raccontiamo oggi è quella di un giovane cuoco pugliese, chef Davide Zigrino, che sbarca a New York City e ce la fa ad emergere.

Davide Zigrino, 30 anni, nato a Putignano e vissuto a Fasano ha frequentato qui l’ottima scuola alberghiera fino al quarto anno ma senza arrivare al diploma: la cucina, intesa come apprendimento col fare, hanno avuto il sopravvento.

Mentre i venti, forti, della chiusura delle frontiere soffiano anche sulla democrazia americana ecco che lo chef Davide Zigrino, con la sua valigia fatta di tanti sogni e tanta dura esperienza sul campo, è riuscito a conquistare un visto per il suo passaporto. Ma è davvero speciale, si tratta dell’O1 ovvero il visto artistico che viene concesso solo, dopo lunga procedura, agli stranieri che dimostrano di avere straordinarie abilità e che un americano residente lì o negli stati limitrofi non può avere.

Lui, Davide Zigrino, giovane “ambasciatore” del made in Puglia, a New York City non perde occasione per proporre la nostra cucina e i suoi ingredienti fatti di prodotti tipici e genuini, magari composti in un piatto moderno.

Tre anni fa Davide Zigrino ha conquistato la medaglia d’oro al Congresso Internazionale dell’ospitalità di Milano.

Ma la Grande Mela era già un traguardo che aveva esplorato negli ultimi 12 anni. E’ passato attraverso le cucine stellate pugliesi e campane, anche in masserie di lusso, navi da crociera, Emilia Romagna e Svizzera ma, come dice con sincerità Davide Zigrino, “quando ho scelto di provare a restare a New York dire che mi sentivo pronto… è una parola grossa: io volevo mettermi in gioco, provare”. La prova del cuoco, per usare un gioco di parola con la più celebre delle trasmissioni tv italiane, è decisamente riuscita.

“Ci sono voluti 5 lunghi anni di insistenza e di attesa affinché il progetto del Nonna Restaurant, che prenderà il via a gennaio a New York e a Luisville in Kentucky, diventasse realtà”, racconta con orgoglio lo chef pugliese Davide Zigrino – E ora, il nostro talento andato via, aspetta la green card per diventare americano, con la Puglia nel cuore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400