Mercoledì 27 Marzo 2019 | 03:13

NEWS DALLA SEZIONE

Sempre più voglia di vino pugliese
Cantine aperte San Martino

Vini più acquistati nei supermercati della Puglia: Negroamaro, Nero di Troia e Primitivo

 
La sfida è aperta
TUTELATI - Bietola melanzane ripiene  sivone e lampascione

Puglia, crescono i prodotti «Pat»

 
Innovazione della filiera agroalimentare
Da sinistra: Antonello Magistà (SALA), Salvatore Turturo (CHEF) e Marianna Cardone (VINO)

La «primavera» arriva in cucina

 
Prima iniziativa il 14 aprile
Da sinistra: Donato Taurino presidente di Buonaterra, Maria Teresa Varvaglione presidente Mtv Puglia, Giuseppe Schino presidente La Puglia è servita

2019, anno ad alti livelli per enogastronomia e ristorazione di qualità

 
La qualità trionfa
VERONA - La premiazione  dell’allevatrice  Mariangela Netti di Turi

Quando il latte non è tutto uguale

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'annuncio
Basilicata, lo sconfitto Trerotola resterà in consiglio regionale

Basilicata, lo sconfitto Trerotola resterà in consiglio regionale

 
LecceLa sentenza
Lecce, processo a gruppo Scu: 12 condanne e un patteggiamento

Lecce, processo a gruppo Scu: 12 condanne e un patteggiamento

 
BrindisiL'episodio
Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

 
TarantoUn 36enne
Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

 
GdM.TVNel foggiano
«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena con «Maratona di New York»

 

Eccellenze lucane, tanti premi

Vino, Bruxelles incorona le Cantine di Venosa. Oliva infornata, vince ad Ascoli

Perillo e Teora con la medaglia d'oro di Venosa

Perillo e Teora con la medaglia d'oro di Venosa

Eccellenze lucane, premi e qualità avanzano di pari passo. E’ stata una settimana d’oro per il vino e le olive della Basilicata, entri sul podio più alto. La Cantina di Venosa (nel potentino) ha trionfato al Concours Mondial de Bruxelles, uno dei più prestigiosi premi internazionali del vino, conquistando la medaglia d’oro con l’Aglianico del Vulture Doc Gesualdo 2011. La competizione, che è una sorta di «campionato del mondo» della degustazione di vini, si è svolta a Plovdiv (Bulgaria) dal 29 Aprile al 1 Maggio con la partecipazione di circa 9.000 vini provenienti da 51 Paesi. Sommeliers, buyers, importatori, giornalisti e wine blogger – in tutto 320 degustatori di vino di 54 nazionalità - si sono riuniti per tre giorni per valutare i vini in concorso. Insomma, una grande sfida vinta per la Cantina di Venosa che, attraverso questo nuovo riconoscimento, gratifica i soci per il notevole impegno. «Riusciamo a produrre vini di qualità utilizzando tecniche e trattamenti green sia in vigna che in cantina», fa notare soddisfatto Francesco Perillo. La premiazione si è tenuta a Roma nell’ambasciata bulgara e, commenta il direttore commerciale Antonio Teora, «questo è il trionfo del Made in Basilicata».


Con l’oliva infornata di Ferrandina, l’azienda Lacertosa (nel materano) ha vinto il Concorso «Monna Oliva» per le migliori olive da tavola italiane della categoria «grinze». La premiazione è avvenuta ad Ascoli Piceno soffermandosi oltre che sulla oliva Maiatica di Ferrandina, anche sulla pugliese Bella di Cerignola e su quella ascolana. Ad dare un tocco in più c’è che il premio è andato ad una impresa agricola lucana gestita tutta al femminile.


«Essere nuovamente riconosciuti per qualità tra le olive da mensa e da tavola – ha dichiarato l’assessore alle Politiche agricole e forestali Luca Braia - è un ulteriore prova che la Basilicata, dopo l’approvazione della legge regionale sull’olivicoltura nel 2015, ha intrapreso la direzione giusta del forte legame identitario tra prodotto e territorio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400