Lunedì 25 Gennaio 2021 | 16:11

NEWS DALLA SEZIONE

Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Controlli dei CC
Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

Mesagne, sorpreso con droga e coltello a serramanico: in carcere 46enne

 
Il caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
L'inchiesta
Fasano, maxi-truffe on line scoperta su scala nazionale: rinviato a giudizio

Fasano, maxi-truffe on line scoperte su scala nazionale: rinviato a giudizio imprenditore

 
Il caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
I dati
Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

 
maltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
L'intervista
Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

 
L'annuncio
Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hib vaccinale

Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hub vaccinale

 
le indagini
Brindisi, 37enne morì in carcere a Ibiza: Tribunale dispone autopsia dopo esposto

Brindisi, 37enne morì in carcere a Ibiza: Tribunale dispone autopsia dopo esposto

 
l'inchiesta
Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

Brindisi, perse il bambino al nono mese di gravidanza: indagati quattro medici

 

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'emergenza
Potenza, ripresa scuola: «Rielaborare trasporto pubblico»

Potenza, ripresa scuola: «Rielaborare trasporto pubblico»

 
Foggiacontrolli antidroga
Foggia, tenta di disfarsi dello stupefacente alla vista dei carabinieri: arrestato pusher 18enne

Foggia, tenta di disfarsi dello stupefacente alla vista dei carabinieri: arrestato pusher 18enne

 
TarantoIl caso
Taranto, coppia ruba in un market e investe un dipendente: fermati

Taranto, coppia ruba in un market e investe un dipendente: fermati

 
Barinel Barese
Conversano, scempio in gravina: i bracconieri fanno strage di alberi

Conversano, scempio in gravina: i bracconieri fanno strage di alberi

 
LecceL'iniziativa
«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Vita amministrativa

Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

Prima le opposizioni, poi il sindaco e la giunta, hanno chiesto l’intervento del prefetto per la nomina del commissario ad acta

Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Il Comune di Brindisi

BRINDISI - Battaglia senza esclusione di colpi tra opposizione e maggioranza sul bilancio previsionale, per la cui approvazione il sindaco e la giunta hanno chiesto l’intervento del commissario ad acta dopo le dimissioni dell’assessore al Bilancio e il parere negativo espresso dal dirigente ai Servizi Finanziari, Simone Simeone. Richiesta analoga che era partita nei giorni precedenti anche dalle stesse opposizioni in un incontro col prefetto Caterina Bellantoni.

La polemica tra le parti dopo la conferenza stampa del sindaco e le dichiarazioni dell’ex assessore al Bilancio, Cristiano D’Errico, riguarda non solo le dichiarazioni di quest’ultimo, ma anche la contestazione della decisione del primo cittadino di chiamare in campo un «arbitro» terzo. Da un lato le opposizioni, che dopo aver chiesto l’intervento del commissario «bacchettano» il sindaco e la giunta di non aver proceduto all’approvazione del bilancio previsionale ed in particolare Forza Italia che chiama in causa il Pd per le sue «responsabilità» politiche ed attacca il segretario cittadino Francesco Cannalire «reo» per gli azzurri per il fatto che «quale esponente del partito di maggioranza al Comune, avrebbe preso parte all’attività della Giunta con metodi altrettanto discutibili, aggirando perfino i suoi stessi assessori e consiglieri». Accuse a cui lo stesso Cannalire replica a stretto giro chiedendo una immediata rettifica a Forza Italia, riservandosi di procedere alle vie legali e contestando: «nella parte in cui si riferisce che il sottoscritto abbia preso parte all'attività della giunta. Nello specifico, infatti, l'ex assessore ha riferito di riunioni di maggioranza, in cui lo stesso partecipava in qualità di esponente delegato del partito Art.1- Leu, nelle quali, come consuetudine, si condividono scelte e programmi per l'azione politica dell'amministrazione comunale.

È bene ribadire che nelle riunioni di maggioranza partecipano tutte le forze politiche e ognuna dà il proprio legittimo contributo. La lettura forzata e tendenziosa data nel comunicato di Forza Italia è lesiva della mia immagine, della mia correttezza e del mio rispetto per i ruoli istituzionali ad ogni livello. Le possibilità sono due: o è un errore voluto o lo è per ignoranza delle più elementari regole della democrazia. Nel primo caso si tratta solo di un tentativo maldestro e goffo di gettare ombra sul mio ruolo politico e arrecarmi un ingiusto danno, nel secondo caso consiglio una scuola di formazione sia politica che giornalistica».

La «domenica politica» si era aperta con Cannalire che chiedeva all’opposizione il confronto in consiglio comunale e Forza Italia che contestava sindaco e maggioranza sulla scorta delle dichiarazioni dell’ex assessore al Bilancio.

FORZA ITALIA - Gli azzurri vogliono «vederci chiaro». «Chiederemo al Prefetto di monitorare sulle attività amministrative ed ai nostri Parlamentari di intervenire presso il Ministero competente perché si faccia luce sulla vicenda», sostiene Forza Italia. E attacca: «D’Errico sostiene che “i soldi vanno dati a chi ha realmente bisogno e non ai nullafacenti”.

Potrebbe apparire un’affermazione anche scontata; peccato che a pronunciarla è stato un ex assessore, membro della Giunta guidata proprio da quel Rossi che si è sempre autoproclamato paladino di legalità, rettitudine e giustezza. E cosa dire della discutibile gestione dei soldi pubblici sottesa nelle affermazioni di D’Errico? Nel suo comunicato, infatti, egli dichiara la sua volontà nel rivedere l’intera spesa pubblica previo confronto con le parti sociali, ma poi stroncato nel suo intento dal Sindaco Rossi, come nelle peggiori dittature comuniste. Ed infine, il colpo di scena. D’Errico tira fuori l’asso dalla manica e dichiara che anche l’assessore Borri avrebbe nutrito le medesime perplessità sulla incresciosa vicenda. Tuttavia, Borri non replica, lasciando intuire la grandezza del bavaglio che il buon Rossi gli ha subito conferito».

PARTITO DEMOCRATICO - «In queste ore leggiamo del ritrovato interesse delle opposizioni a proporre, in una prossima conferenza stampa, misure alternative per il bilancio comunale», ha esordito Cannalire. «Ancora una volta - ha proseguito -, la tempistica usata da certe forze politiche e dai consiglieri di minoranza, è palesemente sbagliata e scorretta dal punto di vista istituzionale. Il loro affannarsi a riparare la pessima figura fatta, con la strumentale richiesta al Prefetto di Brindisi di nomina di un commissario ad acta per lo schema di bilancio salvo tentare goffamente di defilarsi dopo che la stessa istanza è stata avanzata dal Sindaco, rischia di fargli commettere un altro errore e un grave sgarbo istituzionale. Non entriamo nel merito delle proposte che faranno nella loro conferenza stampa, ma possiamo dedurre che rispolvereranno i soliti slogan per tagli destinati a colpire le persone speculando sulle professionalità e sulle esperienze positive del Comune di Brindisi».

«È pacifico - ha aggiunto il segretario cittadino del Pd che solo successivamente all'adozione dello schema di bilancio da parte del commissario si dovrà aprire la fase di confronto nelle sedi opportune quali le commissioni consiliari e, in ultimo, il consiglio comunale dove, al contrario di quanto sostenuto in modo avventato da qualcuno, non ci saranno inciuci ma la possibilità di discutere in maniera trasparente del documento contabile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie