Martedì 28 Gennaio 2020 | 15:19

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
Il salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, non ce l'ha fatta il cucciolo di foca spiaggiato: morto tra le braccia dei veterinari

 
Shoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa storia
Lascia la carriera a Milano e torna in Puglia per aiutare la figlia a respirare bene: il post è virale

Lascia la carriera a Milano e torna in Puglia per aiutare la figlia a respirare bene: il post è virale

 
BatTruffe
Trani, raggirano una coppia di ultraottantenni: arrestati avvocato e carabiniere

Trani, raggirano una coppia di ultraottantenni: arrestati avvocato e carabiniere

 
PotenzaIl caso
Potenza, adescano un 70enne e gli rubano i soldi: denunciate 2 donne

Potenza, adescano un 70enne e gli rubano i soldi: denunciate 2 donne

 
FoggiaOperazione dei Cc
Foggia, nel casale bunker 7 chili di droga e 6 bombe artigianali: 4 arresti

Foggia, nel casale bunker 7 chili di droga e 6 bombe artigianali: 4 arresti

 
TarantoOperazione Gdf
Massafra, sequestrata maxi discarica: 24mila tonnellate di di scarti di marmo e fanghi

Massafra, sequestrata maxi discarica: 24mila tonnellate di di scarti di marmo e fanghi

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 
BrindisiOperazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 

i più letti

Criminalità minorile

Brindisi, ruba abiti e poi tenta una rapina a 2 coetanei: arrestato 15enne

Gli agenti della Sezione volanti e della Squadra mobile hanno arresto un quindicenne in esecuzione di Ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Tribunale per i Minori di Lecce.

baby gang

BRINDISI - Il furto in solitaria di capi d’abbigliamento in un negozio e la rissa con un vigilante pochi giorni prima. E, a seguire, la tentata rapina - in concorso con un coetaneo - ai danni di due ragazzini (più piccoli di loro). È per questi motivi che nella mattinata di lunedì, gli agenti della Sezione volanti e della Squadra mobile hanno arrestato un quindicenne in esecuzione di Ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Tribunale per i Minorenni di Lecce. A carico del secondo minore «terribile» una denuncia a piede libero. L’ordinanza d’arresto è stata emessa dopo due gravi reati perpetrati dal minore nel giro di pochissimi giorni, e del conseguente accertamento della responsabilità di quest’ultimo nella commissione di altri fatti. Fatti per alcuni versi anche più gravi rispetto al primo che hanno determinato il provvedimento di massimo rigore.
Nel primo caso, il quindicenne (poi arrestato) si sarebbe impossessato di un capo di abbigliamento sottraendolo da un negozio di un centro commerciale. È stato quindi inseguito e bloccato, nonostante una colluttazione con il personale della vigilanza intervenuto. La scena è stata ripresa dalle telecamere installate nel centro commerciale. Il secondo episodio accertato si è verificato qualche giorno dopo in concorso con altro minore, suo coetaneo.

Nel mirino questa volta non un negozio ma altri due minori anagraficamente più piccoli di loro. I due quindicenni ne avrebbero colpito uno con calci e pugni e minacciando poi un coetaneo che si trovava in compagnia di un amico. Un tentativo di rapina in piena regola secondo gli investigatori. I due bulli avrebbero tentato di impossessarsi del denaro nella disponibilità dei ragazzini. Il tentativo tuttavia non sarebbe andato a buon fine dato che una delle vittime è riusciva a fuggire chiedendo l’intervento della Polizia. Gli equipaggi della Sezione volanti, intervenuti subito rintracciato i due quindicenni responsabili mentre giravano a bordo di uno scooter nelle immediate vicinanze del posto dove i fatti si erano verificati. Agli investigatori è sembrato, all’atto del fermo dei due quindicenni, che fossero alla ricerca dei ragazzi per «portare a termine» quanto avevano iniziato. L’applicazione della misura cautelare personale considerava il pericolo concreto che il minore potesse commettere ancora altri gravi delitti contro la persona e contro il patrimonio come quelli presi in esame nel provvedimento. Il minore - protagonista dei due fatti - è stato associato ad una struttura protetta. Il secondo invece è stato denunciato a piede libero. Gli investigatori hanno indagato per le ipotesi di reato di furto e rapina. [A.P.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie